Uno straordinario Mardy Collins conduce la Sutor alla vittoria sulla Vuelle

Uno straordinario Mardy Collins conduce la Sutor alla vittoria sulla Vuelle

Commenta per primo!

Il derby della Marche è di Montegranaro. La Sutor, dopo un match all’insegna dell’equilibrio con un finale più che concitato, l’ha spuntata sui cugini della Vuelle, tornando alla vittoria su Pesaro davanti al pubblico amico dopo due stagioni. Mattatore della sfida un eccellente Mardy Collins, del tutto recuperato dall’infortunio che lo ha tenuto fermo le prime giornate di campionato, risultato decisivo nel finale con una serie di canestri di vitale importanza. Il match si era aperto nel migliore dei modi per la Sutor, riuscita ad imporre i proprio ritmi nei primi minuti della sfida; la Vuelle però rispondeva a dovere nel secondo quarto, trascinata da un’inesauribile Alvin Young e da un Bernardo Musso sempre prezioso dall’arco. Tornata negli spogliatoi per l’intervallo avanti di 5, Pesaro teneva botta anche nel terzo periodo, conservando il piccolo margine accumulato. L’ultima frazione si giocava punto a punto sino ai minuti finali, quando Pesaro, dopo aver sprecato numerose occasioni di mettere in cassaforte la partita (sul +4 e sul +5) soccombeva sotto i colpi di Josh Mayo e Mardy Collins. Montegranaro strappa così la sua seconda vittoria stagionale, allontanando ulteriormente l’ultimo posto in classifica. Farlo con la Vuelle, poi, offre sempre un pizzico di soddisfazione in più.

Starting Five

Sutor Montegranaro: Mayo, Cinciarini, Collins, Sakic, Skeen. Vuelle Pesaro: Pecile, Young, Musso, Anosike, Trasolini La cronaca Partenza, come da copione, senza esclusione di colpi. Montegranaro ingrana subito la quinta e con un gran lavoro difensivo prende subito il largo (12-2 al 3′), grazie ad uno spettacolare fallo e canestro di Collins. Prova a svegliare i suoi Alvin Young, che infila il gioco da 3 punti che vale il -7 dopo 6′; bissano Musso e Anosike, che contribuiscono ad un parziale di 7-2 che riporta definitivamente Pesaro in carreggiata. Vedendo il proprio margine ridotto a soli due punti, la Sutor prova a riprendere il largo, ma con scarso successo. La formazione veregrense chiude comunque il primo periodo avanti 27-23. Young infila dopo un 2/2 dalla lunetta di Campani la tripla del 26-29, ma replica un Nemanja Mitrovic letale dall’arco dei 6.75. La Vuelle non demorde e torna ad un possesso di distacco, costringendo coach Recalcati a chiamare il suo primo timeout. Ma l’inerzia della partita sembra essere in mano alla Vuelle che a 4′ dall’intervallo trova il suo primo vantaggio con Anosike (37-36). I padroni di casa, sfiancati, subiscono anche il -7, continuando a sparare a salve in zona offensiva. Il primo tempo si chiude dunque 47-42, con un impressionante parziale di 18-4 Pesaro a cavallo della secona frazione. Al rientro dagli spogliatoi prova a partire forte Montegranaro, motivata a riacciuffare la partita, ma viene spedita di nuovo a distanza di sicurezza da una Victoria Libertas ineccepibile in attacco. Nell’altra metà campo, però, gli uomini di Recalcati sono sempre in grado di costruirsi tiri ad alte percentuali, e rimangono a contatto, fino ad agguantare il tanto inseguito pareggio a 7′ dall’inizio del terzo periodo. Questo si chiude poi 65-63, preparandoci ad un ultimo quarto di grandi emozioni. Montegranaro apre con 4 punti consecutivi, riprendendo subito la testa della gara, ma Pesaro è una bestia ben più difficile da domare e non molla un centimetro, punendo più volte con il tiro dalla lunga distanza. A 4′ dalla sirena finale una tripla in step-back di Turner affossa i gialloblu, ma proprio nel momento più difficile la Sutor risponde ad armi pari: tap-in di Mazzola, tripla di Cinciarini e PalaSavelli che esplode vedendo i suo beniamini tornati a condurre il match. Timeout Vuelle, che al rientro riacquista subito 4 punti di vantaggio (86-82 a 2′ dalla conclusione). La Sutor strappa il -2, e ad un minuto dalla fine con un più che positivo Collins si riporta avanti. Musso risponde pan per focaccia, ma Mayo sale in cattedra e firma con una bomba che vale oro per la Sutor. Pesaro stecca nell’azione stecca in attacco nelle due azioni successive, Montegranaro è impeccabile nei giri in lunetta e avanti di costringe la Vuelle ad alzare bandiera bianca. Il match si chiude 95-90, il derby marchigiano è della Sutor. MVP Basketinside.com: Mardy Collins – 25 punti, 6 rimbalzi, 3 assist, 9/20 dal campo, 4/4 ai liberi, 25 di valutazione. SUTOR MONTEGRANARO 95–90 VUELLE PESARO Sutor Montegranaro: Cinciarini 8, Sakic 10, Mayo 21, Tessitore, Rossi n.e., Lauwers 3, Campani 2, Mazzola 6, Mitrovic 9, Quaglia, Collins 25, Skeen 11. Vuelle Pesaro: Musso 17, Bartolucci n.e., Terenzi, Nicolini n.e., Pecile 9, Young 16, Trasolini 11, Amici 8, Anosike 14, Turner 15.

Fotogallery a cura di Paolo Centanni

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy