Varese, che fatica! Insegue per 36 minuti, poi ci pensa capitan Ere

Varese, che fatica! Insegue per 36 minuti, poi ci pensa capitan Ere

Commenta per primo!

CASALE MONFERRATO – Comincia con il piede giusto la Cimberio Varese che esordisce in campionato vincendo per 83-64 contro Reggio Emilia. Nonostante il netto divario che indica il risultato, la partita è stata molto combattuta e ha visto gli ospiti comandare il match per quasi 30 minuti; nell’ultimo periodo, invece, i biancorossi hanno preso coraggio e, condotti dal capitano Ebi Ere (che fu il migliore dei suoi anche all’esordio la scorsa stagione contro Brindisi) hanno alla fine portato a casa i primi due punti in campionato. Una ventata di ottimismo che serviva ai giocatori in primis ma, soprattutto, all’ambiente. James “The Flight” White inaugura il match con la specialità della casa: schiacciata in contropiede  dopo la palla persa in attacco da Clark. Cinciarini e Brunner spaventano i padroni di casa portando i loro sul 7-2, ma Coleman ed una tripla di Polonara fanno esplodere il tutto esaurito PalaFerraris di Casale. Solo un fuoco di paglia però, perché gli ospiti con i canestri di Silins, White e Bell cominciano a prendere il via siglando il 16-8 a 2 minuti dalla fine del primo quarto, differenza leggermente addolcita da Scekic i cui liberi valgono il 13-20 al 10?. Le bombe di Polonara e Rush fanno dimenticare la palla persa da De Nicolao in apertura di secondo periodo; Karl sbaglia dalla lunetta e allora è Varese ad approfittarne trovando il pareggio con la tripla di capitan Ere. Risalgono allora in cattedra gli ospiti, presi per mano da Karl (5 punti di fila) e il solito White che sigla il +7 (24-31) e costringe Fabrizio Frates al timeout. La ramanzina non sveglia i biancorossi che all’intervallo sono ancora in svantaggio (33-41). Ere ed Hassell portano i loro sul -2 (41-43) ad inizio di ripresa mentre i liberi di Coleman valgono nuovamente il pareggio biancorosso nel tripudio del pubblico varesino. Dopo 0/4 da 3 si sblocca dalla distanza anche Clark che sigla il primo vantaggio di casa della gara (50-47) a 4 minuti dall’ultima sirena. Gli emiliani reggono bene il colpo, pareggiando e portandosi sul +2 (55-57) al 30?. Rush tiene a galla i suoi in apertura di ultimo periodo con 4 punti di fila ma è Polonara, assistito magistralmente da De Nicolao, a portare nuovamente in vantaggio la Cimberio; l’ex NBA White fa 0/2 ai liberi e, dopo vari tentativi a vuoto, Varese riesce finalmente ad approfittarne allungando sul +5 (65-60) grazie a Scekic. I liberi di De Nicolao e l’ennesima tripla di Ere lanciano definitivamente la Cimberio alla vittoria, che alla fine dilaga anche nel risultato e chiude sull’83-64. Cimberio Varese-Grissin Bon Reggio Emilia: 83-64 (13-20; 33-41; 55-57) CIMBERIO VARESE: Scekic 7, Coleman 11, Rush 9, Clark 5, De Nicolao 2, Vescovi, Balanzoni, Mei, Hassell 11, Ere 25, Polonara 13. Coach: Fabrizio Frates. GRISSIN BON REGGIO EMILIA: White 10, Filloy 5, Karl 8, Brunner 8, Antonutti 7, Bell 10, Pini, Cervi 4, Silins 2, Cinciarini 10. Coach: Massimiliano Menetti.

Fotogallery a cura di Gianluca Bertoni

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy