Varese inesistente, la Reyer ci crede ancora

Varese inesistente, la Reyer ci crede ancora

Commenta per primo!

MESTRE (VE) – Non è ancora finita! L’Umana Reyer sconfigge la Cimberio Varese 84-72 ed ottiene la possibilità di giocarsi anche il quinto atto a Masnago fra due giorni. Keydren Clark (18 + 8 ass), il più criticato dei suoi nelle precedenti partite, ha risposto sul campo guidando Venezia ad uno strepitoso primo tempo concluso sul 52-33. Protagonisti della vittoria anche il solito Young (16) e Diawara (14). In casa Varese, non è piaciuto l’atteggiamento dei giocatori della Cimberio: un concentrato di supponenza e superficialità ha condannato il team di Vitucci, probabilmente alla peggiore prova stagionale. Si salvano solo Dunston (14 + 9 rimb) e Sakota (15 + 4 rimb).

 

 

Quintetti base

Umana Reyer Venezia: Clark, Young, Diawara, Szewczyk, Hubalek
Cimberio Varese: Green, Banks, Ere, Polonara, Dunston

CRONACA

1 Q: Partenza fulminea di Varese che trascinata da Adrian Banks raggiunge il +4 al 2’ (3-7). Venezia reagisce con le triple di Szewczyk e Clark: parità a quota 9. Ancora il play dell’Alabama, un altro giocatore rispetto alle precedenti apparizioni nei playoff, timbra la seconda tripla consecutiva a cui fa seguito un’eccezionale penetrazione ad eludere la stoppata di Dunston (14-9 al 5’). Timeout Vitucci.
La Cimberio non riesce a trovare contromisure e la Reyer ne approfitta: Diawara e Young lanciano Venezia sul +12 (21-9 al 7’). Esce Polonara ed entra Sakota. Il solito Banks interrompe il blackout offensivo varesino: break veneziano interrotto sul 18-2. Il serbo della Cimberio infila la tripla del -9 ma Young (recupero + contropiede) riporta il vantaggio in doppia cifra (25-14 all’8). A 47” dal suono della prima sirena, Clark conquista un rimbalzo e costringe Dunston al secondo fallo: il play orogranata fa 1/2 dalla lunetta (29-16). Varese prova a rimanere a contatto lottando nel pitturato ma, almeno nel primo quarto, la Reyer sembra non intenzionata a mollare la presa. Al 10’: Venezia 31-18 Varese.

2 Q: Bowers apre i giochi nella seconda frazione, poi Diawara schiaccia in contropiede il +17 (35-18 all’11’). Rush interrompe il momento positivo della Reyer con un tiro dalla media, imitato successivamente da Banks (35-22 al 13’). L’ennesimo recupero difensivo dell’Umana si tramuta con l’inchiodata di Bowers (39-22 al 15’). Venezia sfrutta la fisicità dei suoi giocatori e decide di andare in post: Rosselli e Szewczyk mandano in delirio il Taliercio per il +21 dell’Umana (43-22). Vanno a segno i nuovi entrati Ere e Dunston ma Varese appare in totale confusione (Green manda in tribuna un alley-oop per Talts): timeout per un irritato Vitucci che getta a terra la lavagnetta (45-27 al 17’).
Il minuto di sospensione sortisce gli effetti sperati: Talts, lasciato indisturbato dall’arco, piazza la bomba del -15. Ere e Green riducono le distanze: buon momento per Varese. La Reyer si riprende: Diawara, presente in ogni lato del campo, riporta i suoi a +16 con un’inchiodata delle sue. Nell’azione successiva Young si procura tre liberi: per il capitano dell’Umana, bottino pieno (3/3). Banks prova l’incursione in area ma viene stoppato da Rosselli: Bulleri conquista la palla vagante e libera Diawara per il buzzer beater ma la preghiera del transalpino si spegne sul ferro. Al 20’: Venezia 52-33 Varese.

3 Q: L’inizio della terza frazione ritarda per il lancio in campo di carta igienica proveniente dalla curva reyerina. E’ comunque Venezia a partire con la quinta, merito della tripla di Hubalek (+22, 55-33). La Cimberio ritrova coraggio con il primo acuto di Green. La Reyer va in bonus di falli già a 6’32” dalla conclusione della terza frazione. Green, intanto, a martella la retina lagunare dall’arco ma è Hubalek, di nuovo lui, a bloccare la rimonta ospite con un’altra bomba (62-41 al 25’). Venezia fa girare la palla e Young dall’angolo non perdona, Dunston schiaccia di rabbia in tap-in il -20 (65-45 al 26’). Dunston continua a fare la voce grossa nel pitturato: altri 4 punti del pivot della Cimberio e un semigancio di Green conducono Varese al -16. Timeout Mazzon (67-51 al 28’).
Venezia ritrova fiducia con la regia dell’esperto Bulleri: l’ex play della Nazionale s’incunea in area e si costruisce un gioco da 3 punti (70-53 al 29’). Diawara, allo scadere dei 24”, ricaccia la Cimberio a -20. Al 30’: Venezia 73-53 Varese.

4 Q: L’Umana inizia a rilento l’ultimo periodo di gioco: dopo 2’20” la Reyer è già in bonus ma Varese non sembra volerne approfittare (73-57 al 33’). Ere, qualche secondo più tardi, dovrà lasciare il campo per raggiunto limite di falli: dalla lunetta, Clark fa 2/2. La Cimberio non getta la spugna: Sakota, da 3, prova a rilanciare le ambizioni dei suoi (75-60 al 34’).
Il quintetto delle riserve (De Nicolao, Rush, Cerella, Sakota, Talts) continua a dare i suoi frutti: Sakota raccoglie l’errore di De Nicolao e appoggia a canestro. E’ poi il turno di Talts che in inchiodata bimane sigla il -11 (75-64 al 35’). Timeout Mazzon: primo momento di difficoltà per la Reyer.
Si torna in campo e Venezia appare più quadrata: prima Rosselli (2/2 ai liberi), poi Szewczyk in gancio consolidano il gap (79-64). Seguono le triple di Sakota e Young: si scaldano gli animi al palazzetto (82-67 al 37’). Varese, probabilmente, brucia l’ultima possibilità di rientrare in partita con Cerella: infrazione di palla accompagnata sul -13 a 2’07” (84-71). Gli ultimi 120” sono una festa per i tifosi di casa: la serie non si chiude, sabato si torna a Masnago per gara 5. Finale: Venezia 84–72 Varese.


UMANA REYER VENEZIA 84–72 CIMBERIO VARESE (31-18, 52-33, 73-53)

Umana Reyer Venezia: Clark 18, Bulleri 3, Diawara 14, Marconato 2, Zoroski ne, Szewczyk 11, Young 16, Bowers 6, Rosselli 6, Magro ne, Hubalek 6, Candussi. All.: Mazzon

Cimberio Varese: Sakota 15, Banks 12, Rush, Talts 5, De Nicolao 2, Green 11, Balanzoni ne, Bertoglio ne, Cerella 3, Ere 8, Polonara 2, Dunston 14. All.: Vitucci

Arbitri: Cerebuch, Martolini, Quacci

Note: 3450 spettatori.

MVP BASKETINSIDE.COM: Keydren Clark (Umana Reyer Venezia)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy