Varese piega Capo d’Orlando, è il terzo successo consecutivo

Varese piega Capo d’Orlando, è il terzo successo consecutivo

Una partita non bella, ma che racchiude in sé una vittoria fortemente cercata da entrambe le squadre, con gli ultimi due minuti ad incoronare la Varese di un super Stan Okoye. E’ certamente la partita di chi ormai non ha più nulla da chiedere al campionato, ma la grinta dell’Upea nel mettere la testa avanti a 2’ dalla fine e il cuore di Varese nel rimettere in piedi una gara quasi compromessa fanno capire quanto sono stati voluti questi due punti. Non è stata espressa certo la migliore pallacanestro, questo palazzetto ha visto ben altri spettacoli, ma ad ognuno il suo ed oggi la gente ha i vincitori ma anche gli sconfitti (vedi gli applausi a Basile quando si è accomodato in panchina sul finire di gara). L’Upea esce a testa alta, anche a detta del suo coach, mentre Varese coglie la terza vittoria consecutiva che comunque fa sempre bene…

CRONACA:

1° TEMPO: Parte bene l’OJM che, con Jefferson e Okoye, piazza il primo break della serata andando a +6 dopo una manciata di minuti (12-6 al 3’). Henry e compagni risalgono sul 14-12, ma è Varese a tenere la testa avanti alla prima sirena (18-15 al 10’). Okoye sfrutta nel migliore dei modi i minuti concessigli, vista l’assenza di Eyenga, e firma 8 punti (con 4/6 dal campo) facendo scappare i biancorossi sul nuovo +6 (29-23 al 15’). La reazione dei siciliani però non si fa attendere e in un attimo McGee riacciuffa la partita a quota 29 (29-29 al 17’) per poi mettere la freccia sul finire di primo tempo (34-35 al 20’).

2° TEMPO: Okoye da una parte, Henry dall’altra, proprio come nel primo tempo sono questi due giocatori a rispondere colpo su colpo, anche se la parità è rotta solo dalla tripla di Callahan (46-43 al 25’). Con Maynor a rifiatare, Varese pasticcia in fase offensiva ma CdO non ne approfitta se non con una tripla di Campbell, lasciando il pallino del gioco in mano alla OJM (56-48 al 29’). Sul +6 di fine terzo quarto, i padroni di casa si inceppano dando il là alla rimonta siciliana targata Tyrus McGee, che vale il sorpasso a 5’ dal termine (62-64 al 35’). L’ondata ospite non si ferma: McGee e Soragna colpiscono dalla lunga distanza e i biancorossi crollano -6 (64-70 al 37’). Maynor e Rautins provano a riaprire il match e finalmente il PalaWhirlpool si infiamma. Okoye pareggia con una tripla, poi Kangur dà il vantaggio dalla lunetta (74-73 al 39’). Quanto di buono fatto in fase offensiva, McGee lo spreca con una difesa scellerata su Maynor che appoggia il facile +3 a 28’’ dal termine che vale la vittoria

MVP del match: Stanley Okoye

OPENJOBMETIS VARESE-UPEA CAPO D’ORLANDO: 80-73 (18-15; 34-35; 56-50)
Openjobmetis Varese: Rautins 15, Lehto 5, Maynor 7, Casella 3, Jefferson 7, Lepri, Diawara 7, Vescovi, Okoye 22, Callahan 8, Kangur 6, Balanzoni. Coach: Attilio Caja.
Upea Capo d’Orlando: Hunt 6, Basile 8, Soragna 6, Nicevic 8, Pecile 5, Karavdic, Henry 13, McGee 19, Sulejmanovic 3, Bianconi, Campbell 5. Coach: Giulio Griccioli.
Arbitri: Taurino, Bettini, Weidmann

SALA STAMPA

Coach Caja: Partita vinta con tanto cuore e tanta volontà, facendo un grande lavoro in difesa. Siamo stati bravi a sopperire all’assenza di Eyenga e anche Maynor non era al top in quanto non è stato bene prima del match e abbiamo fatto un ottimo lavoro di squadra. Okoye? Ha disputato una partita favolosa ma anche Callahan è stato molto importante. Nel finale si è vista la nostra vera squadra, sotto di sei abbiamo reagito mostrando di avere mentalità nonostante non avessimo obiettivi di classifica.

Coach Griccioli: Avevamo fatto una partita più che buona fino a pochi minuti dalla fine. E’ vero, qualcosa è stato fatto bene e qualcosa male, ma mi è parsa comunque una prova positiva. Nel terzo periodo abbiamo sofferto molto il pick & roll di Varese ma poi siamo riusciti a trovare gli adattamenti giusti. Purtroppo nel finale, quando siamo riusciti a mettere la testa avanti, abbiamo concesso qualcosa di troppo e l’abbiamo pagato.

Fotogallery a cura di Gianluca Bertoni

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy