Varese scappa nel terzo quarto e Caserta deve soccombere

Varese scappa nel terzo quarto e Caserta deve soccombere

Varese debutta al meglio davanti ai propri tifosi battendo Caserta.

Dopo una settimana movimentata, la Pasta Reggia Caserta gioca a Varese contro un Openjobmetis ancora alla ricerca dei primi due punti stagionali. È stato il terzo quarto a fare la differenza: infatti, una prestazione balistica di Varese in quel periodo ha scavato un solco che la Pasta Reggia non è riuscita a colmare.

Primo quarto – Gaddefors dall’angolo apre le marcature in un avvio di partita però non positivo da parte di Caserta che, a causa di una difesa molto poco intensa, si ritrova in breve tempo sotto di cinque punti sul 12-7 in favore di Varese. Al rientro in campo dopo il timeout voluto da Sandro Dell’Agnello la partita non esplode e Varese continua a surclassare a rimbalzo offensivo la Juve grazie all’esplosività di Eyenga e Campani. Caserta con Watt e Giuri confeziona un 5-0 di parziale che porta il punteggio sul 14-14 dando il via a un finale di quarto che vede la Pasta Reggia attaccare e difendere molto meglio e chiudere la prima frazione di gioco in vantaggio per 23-20 grazie anche alla tripla di Czyz.

Secondo quarto – Gaddefors dall’angolo apre le marcature in un avvio di partita però non positivo da parte di Caserta che, a causa di una difesa molto poco intensa, si ritrova in breve tempo sotto di cinque punti sul 12-7 in favore di Varese. Al rientro in campo dopo il timeout voluto da Sandro Dell’Agnello la partita non esplode e Varese continua a surclassare a rimbalzo offensivo la Juve grazie all’esplosività di Eyenga e Campani. Caserta con Watt e Giuri confeziona un 5-0 di parziale che porta il punteggio sul 14-14 dando il via a un finale di quarto che vede la Pasta Reggia attaccare e difendere molto meglio e chiudere la prima frazione di gioco in vantaggio per 23-20 grazie anche alla tripla di Czyz.

Terzo quarto – In avvio di terzo quarto la Pasta Reggia prova a piccoli passi, ma la difesa un po’ troppo morbida non le consente di rientrare a pieno. I lombardi sfiorano più volte la doppia cifra di vantaggio nel corso della prima fase del terzo quarto grazie a una buona mira dall’arco dei 6,75 m, dimostrando di avere l’inerzia della partita a favore senza però riuscire a chiuderla. Le triple di Cinciarini e Johnson si annullano, ma Caserta non riesce a punire gli errori avversari e una nuovo canestro dall’arco di Johnson regala la doppia cifra di vantaggio ai padroni di casa sul 60-49 in loro favore. La Juve sembra aver abbandonato mentalmente la partita e alla fine del terzo quarto i lombardi conducono per bene sedici lunghezze sul 70-54 in loro favore.

Quarto quarto – Il punteggio dice che la partita è di fatto chiusa, ma la Pasta Reggia in avvio di quarto finale mostra una reazione di orgoglio e con un attacco più fluido prova a ricucire lo scarto. La schiacciata di Watt vale il -10 (76-66) per i bianconeri, ma Johnson risponde subito dall’arco. Varese scherza con il fuoco, ma è graziata più di una volta da Caserta che non trova la singola cifra di svantaggio. Il punteggio resta fermo sull’81-70 per molti possessi finché Avramovic dalla lunetta non smuove il tabellino dei suoi. Caserta è estremamente rinunciataria nel finale. Alla fine vince Varese per 93-74.

OPENJOBMETIS VARESE 93-74 PASTA REGGIA CASERTA (20-23; 43-35; 70-54)

Openjobmetis Varese: Anosike 5, Maynor 6,  Avramovic 10, Pelle 10, Bulleri, Cavaliero 5, Campani 9, Kangur 5, Canavesi, Ferrero 1, Eyenga 19, Johnson 23. All. Paolo Moretti

Pasta Reggia Caserta: Sosa 10, Cinciarini 11, Ventrone, Putney 5, Gaddefors 5, Jackson 7, Giuri 5, Bostic 5, Cefarelli, Metreveli, Czyz 12, Watt 14. All. Sandro Dell’Agnello

Arbitri: Begnis, Aronne, Grigioni

Fotogallery a cura di Gianluca Bertoni

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy