Varese vince col cuore, una Torino inguardabile perde tra la rabbia dei tifosi

Varese vince col cuore, una Torino inguardabile perde tra la rabbia dei tifosi

I tifosi che lasciano il Ruffini anzitempo non si vedeva dai tempi della retrocessione di oltre 20 anni fa della vecchia Auxilium. Oggi Varese vince un pezzo di salvezza, Torino sprofonda nella desolazione e nella rabbia dei propri tifosi.

Commenta per primo!

In una partita che valeva quanto uno spareggio salvezza Torino non lotta ed esce dal Ruffini tra la rabbia dei propri tifosi. La Manital, sotto per tutto l’incontro, ha una reazione solo ad inizio terzo quarto quando raggiunge Varese a quota 44, poi si spegne pian piano come una candela sotto la pioggia.
Varese ne approfitta e con un Campani in splendida forma (ma lasciato spesso colpevolmente libero) ed un Kukskis in giornata di grazia (7/8 da 3!), affonda definitivamente le speranze di Torino che non riesce mai a risalire per tutta la seconda metà di gioco. Non buono l’esordio di Goulding che chiude con 0/1 da 2,  0/2 da 3 e 5 falli ma non si capisce perché Vitucci non dia fiato ai propri giocatori lasciando in panca, non solo il giovane Mascolo, ma neanche Giachetti, Fantoni e Miller. Gli unici a salvarsi per la Manital sono Ebi e White, che almeno ci hanno provato a tener botta, ma a fine partita il primo scappa negli spogliatoi, il secondo quasi viene alle mani con un tifoso.

QUINTETTI INIZIALI:

TORINO: Dyson, White, Rosselli, Kloof, Ebi

VARESE: Davies, Faye, Wayns, Wright, Kangur

LA CRONACA:

PRIMO QUARTO: La prima sfida salvezza per Torino e Varese parte con le due squadre a braccetto, due bombe di Kuksiks per gli ospiti sono comunque recuperate dai padroni di casa, ma un’ulteriore tripla di Wayns allunga per Varese a +4, 13-17 e subito dopo un’altra di Kuksiks porta Varese a +7 a 3’ da fine quarto;  Goulding esordisce per i gialloblu ad un minuto dal termine sparacchiando uno 0/1 sia da 2 che da 3; intanto Varese corre ed in un minuto doppia la Manital con 6 punti di Campani e si porta sul 13-26; un libero di Dayson (su due) ed un canestro di Kangur, lasciato colpevolmente libero, chiudono il quarto sul 14-28. Kuksiks 9 punti, Campani 8.

SECONDO QUARTO: 5 punti di Ebi fanno scrollare dalle spalle di Torino la doppia cifra di svantaggio e lo stesso Ebi prima stoppa Davies, poi gli ruba palla e nel capovolgimento di fronte realizza il tap-in su tiro di Mancinelli che vale il 23-30; 2 punti di Ferrero e la tripla di Faye inducono Vitucci al timeout a 6’ da metà gara sul 23-35; a 3’ il terzo fallo del migliore in campo per Torino, Ebi, complica la vita alla squadra di casa che è sotto di 10 punti, 31-41, ma subito dopo stessa sorte per il miglior marcatore biancorosso Kuksiks; il parziale di 6-1 riavvicina Torino sul 35-41 ad un minuto dall’intervallo lungo; in 30” Wright perde palla, Rosselli realizza da 2 e Wayns commette sfondamento su White facendo così chiudere il quarto sul 39-44. Ebi 13 punti, Faye 11.

TERZO QUARTO: Ebi riapre le danze con un’altra bomba e Torino si porta a -2 anche grazie a 3 infrazioni consecutive di passi dei biancorossi, Moretti chiama timeout dopo meno di due minuti; White pareggia con una schiacciata a quota 44; minibreak per Varese che si porta a +6, 47-51 a 6’ da fine quarto; Kuksiks colpisce ancora da 3 e Varese resta avanti 48-55 a 4’ dal termine del quarto; Campani on-fire raddoppia il suo score in questo quarto portandosi a 16 punti; Varese torna in doppia cifra di vantaggio, +11 ad un minuto da fine quarto, Torino fatica in una partita dominata dal gioco sottocanestro dei lunghi di Varese; 56-66 segna il tabellone del Ruffini prima degli ultimi 10 giri d’orologio. White 17, Ebi e Campani 16.

ULTIMO QUARTO: Il quinto fallo del nuovo arrivato Goulding chiude il suo esordio incolore al PalaRuffini nel primo minuto di quarto; la sesta bomba di Kuksiks allontana ulteriormente Torino, 58-72; 2 punti di Dyson e 2 di Ebi riportano la Manital a -10 e Moretti chiama timeout; ancora una bomba di Kuksiks, 62-75; a 6’ esatti sul cronometro doppio fallo tecnico a Eyenga e Wright, subito dopo altro fallo tecnico alla panchina di casa con il Presidente Forni che si alza a protestare, nel mentre Varese mantiene il vantaggio, 64-78 a 4’30” dal termine; Campani segna ancora e Vitucci chiede timeout; il pubblico del Ruffini inizia a sloggiare a 4’ dalla fine e la curva dei Rude canta in coro “Andate a lavorare!”; la partita scema negli ultimi minuti con le squadre che non difendono e si arrendono al risultato acquisito (con merito) dai biancorossi. 72-84 il finale.

PARZIALI: 14-28 / 25-16 / 17-22 / 16-18

MVP Basketinside: Luca Campani, le sue strisce di canestri consecutivi tracciano dei solchi incolmabili per Torino per tutto l’incontro, chiude con 7/8 da 2, 6/7 ai liberi, 6 rimbalzi, 5 assist e 32 di valutazione.

TABELLINO:

TORINO: Dyson 7, White 21, Giachetti ne, Mancinelli 2, Rosselli 10, Fantoni ne, Kloof 5, Mascolo ne, Eyenga 3, Goulding, Miller ne, Ebi 24. – All. Francesco Vitucci

VARESE: Davies 11, Faye 14, Wayns 3, Varanauskas 1, Cavaliero, Wright 5, Campani 20, Kangur 7, Rossi ne, Ferrero 2, Pietrini ne, Kuksiks 21. All. Paolo Moretti

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy