Venezia non sbaglia il finale e vince a Reggio Emilia

Venezia non sbaglia il finale e vince a Reggio Emilia

La Reyer consolida il secondo posto in classifica vincendo la sfida con Reggio.

di Maurizio Rossi

La Reyer Venezia espugna il palaBigi con una prova di squadra collettiva dove ha alternato tutti i suoi uomini, trovando sempre quello che ha fatto la differenza e messo in difficoltà i reggiani. Reggio dal canto suo ha avuto il merito di recuperare lo svantaggio iniziale ribaltando a proprio favore la gara. Nel finale è arrivata a corto di fiato e una volta andata nuovamente in svantaggio non è stata in grado di recuperare.

Quintetto iniziale:

Grissin Bon : Nevels,Markoishvili,White, C.Wright,J.Wright

Umana : Hayes,Jhonson,Daye,Cerella,Watt

1°Quarto : Partenza lanciata per le 2 squadre che trovano buoni canestri, Venezia colpisce dalla lunga distanza con Jhonson,Daye e Hayes mentre Reggio con C.Wright e White ( 8-11 al 4°). Venezia prova il primo allungo con Jhonson con un bel arresto giro e tiro, la replica reggiana è nelle mani di White ma dopo l’ennesima tripla di Hayes Menetti chiama minuto per cercare di fermare la fuga ospite ( 14-21 al 6° ). Venezia è precisa e scappa grazie a 2 contropiedi ben finalizzati da un ottimo Peric e trova la doppia cifra di vantaggio al termine del quarto 14-27.

2°Quarto : In avvio di quarto Reggio parte bene ma una tripla di un Tonut lasciato troppo solo rimette le cose come prima, 2 due incursioni di C.Wright riportano la Grissin Bon al – 7 e De Raffaele chiama minuto di sospensione ( 24-31 al 13°). Prosegue la rincorsa reggiana con Cervi e White fino al – 3 quando Watt con un gioco da 3 punti interrompe la striscia biancorossa. Dopo aver sprecato in attacco Reggio trova il pari con 2 liberi di White e poi con un bel contropiede trova il primo vantaggio della serata con C.Wright, minuto obbligato per De Raffaele (37-35 al 17°). In difesa Reggio concede pochissimo e Reggio trova il + 5 con C.Wright prima dell’ultimo minuto di gioco, un finale un fallo di Biligha che manda Markoishvili a tirare 3 liberi, il georgiano fa 2/3 e cosi il quarto si chiude con Reggio che conduce 46-39.

3°Quarto : Ad inizio di quarto Venezia grazie a Watt e Jhonson ricuce lo scarto ma un canestro con fallo di C.Wright tengono Reggio al + 6 (49-43). Reggio gioca senza centri di ruolo alternando J.Wrigt e White, non sempre con buoni risultati e Daye mette 4 liberi consecutivi ed anche un canestro dalla media per il 51-49 al 24°. Il sorpasso lo firma lo stesso Daye con una tripla che costringe Menetti a chiamare minuto per fermare un’inerzia che l’ha visto passare dal +8 al -1. Con molta fatica Reggio riesce a trovate nuovamente il sorpasso con J.Wright, ma prima Jhonson e poi De Nicolao riescono a tenere vicina Venezia. Nel finale 2 canestri di Cervi riportano a 5 lunghezze di vantaggio ma sulla sirena è Sosa a mettere il canestro finale 64-61.

4°Quarto : Venezia inizia con un buon piglio, molto meno quello di Reggio che spreca molto, Hayes la punisce e con 5 punti e ribalta il punteggio a favore degli ospiti. Peric è una sentenza e non perdona, prima dalla lunga distanza e poi in entrata porta Venezia al + 5 a metà quarto, Menetti chiama minuto di sospensione. Le 5 lunghezze di vantaggio sono ben amministrate da Venezia sino al 38° quando J. Wright mette il -3 e De Raffaele chiama time out per organizzare al meglio il finale. Venezia sfrutta bene il tempo mentre Reggio spreca tutte le azioni in attacco e lascia agli ospiti la vittoria ed i 2 punti.

GRISSIN BON REGGIO EMILIA – UMANA REYER VENEZIA 76-81 (14-27,46-39,64-61)

Grissin Bon : J.Wright 20 ,Bonacini, Candi 3 ,White 21,Markoishvili 2,C.Wright 24 ,Cipolla, Cervi 6 ,Nevels ,De Vico .Allenatore Menetti

Umana : Hayes 18 ,Peric 18 ,Johnson 13 ,Sosa 4 ,Tonut 5 ,Daye 15 ,De Nicolao 2 ,Bolpin, Ress, Biliga 1 ,Cerella,Watt 5 .Allenatore De Raffaele

Arbitri : Paternicò,Baldini,Galasso

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy