Venezia si aggiudica la maratona degli overtime contro un’eroica Caserta

Venezia si aggiudica la maratona degli overtime contro un’eroica Caserta

Filloy e Peric trascinano l’Umana Reyer alla vittoria contro la Pasta Reggia: agli ospiti non basta un Sosa da 38 punti e 6 assist.

Commenta per primo!

MESTRE (VE) – Una partita non adatta ai deboli di cuore: la Reyer vince una delle più belle partite della stagione di Serie A spuntandola dopo due tempi supplementari contro una combattiva Pasta Reggia Caserta. Per l’Umana Venezia si tratta della 6^ vittoria consecutiva tra campionato e Champions League; s’interrompe, invece, la marcia della Juve dopo quattro successi di fila. Filloy (19 punti, 6 assist ed un’ordinata regia), Peric (19 punti e 17 rimbalzi) e Bramos (19 punti e 6 rimbalzi) gli artefici principali del trionfo orogranata (delude ancora Haynes: 1/10 al tiro, -5 di valutazione), mentre in casa Caserta da sottolineare le prestazioni di Sosa (38 punti e 6 assist) e Watt (19 punti e 7 rimbalzi).

L’avvio è tutto di marca ospite: 7 punti di Putney permettono alla Juve di toccare il +8 al 4’ (3-11, timeout De Raffaele). Caserta supera anche la doppia cifra di vantaggio con Sosa, poi ci pensano Peric e Haynes a sbloccare gli orogranata (9-14 al 6’). La Pasta Reggia, con Gaddefors e Watt in evidenza, chiude la prima frazione in vantaggio: al 10’ VE 14-22 CE. Sconcertante dato statistico per la Reyer: 5/22 al tiro dopo 10 minuti di contesa.
La prima metà del secondo quarto è caratterizzata dall’ottimo equilibrio dell’attacco di Caserta che riesce a garantire punti dentro e fuori l’area (18-31 al 15’). Il ritorno in campo di Hagins regala all’Umana maggiore impatto difensivo, mentre in attacco McGee e Filloy ritrovano la precisione: la Reyer torna a -5 (27-32 al 19’). Bramos firma il -2 dall’arco dei 6,75, Putney fa 2/2 dalla lunetta a 22” dal termine del periodo. Bramos lima ancora il divario con un 3/3 ai liberi: al 20’ VE 33-34 CE.
Il primo vantaggio della partita di Venezia arriva al 23’: tripla di McGee da 8 metri, Reyer avanti 38-36. Un gioco da 4 punti di Sosa permette a Caserta di rimettere la freccia. Peric è ispirato, ma Watt con quattro punti consecutivi fissa sul 45-46 il parziale al 27’. Entra Filloy per lo spento Haynes, l’Umana torna a macinare buone trame offensive. Tonut, dalla lunetta, porta i suoi sul +4: al 30’ VE 54-50 CE.
Ancora Tonut per il +6 lagunare (56-50 al 31’). Cinciarini e Czyz combinano un 7-0, la Juve torna avanti nel punteggio (56-57 al 33’). Putney allunga, ricuce Bramos con una bomba delle sue (59-60 al 35’). Si scaldano gli animi: Peric commette fallo antisportivo, Caserta va sul +3 (60-63 al 36’). Due triple di Peric ed Ejim ridanno la parità a quota 66 (al 37’). Putney riceve un altro antisportivo: è il suo secondo, pertanto viene espulso (67-68 al 38’). Ejim fa ½ dalla lunetta (68-68 a 1’39”), Sosa in entrata riporta i suoi sul +2 (68-70 a 51”). Filloy impatta in penetrazione (70-70 a 30”). Gli ultimi tentativi di Gaddefors e Haynes non hanno fortuna: si va ai supplementari (VE 70-70 CE al 40’).
I primi 120” dell’overtime sono una sfida personale tra Sosa e Filloy (76-76 al 42’). Venezia ha ancora energie da spendere: un arcobaleno di Peric e una schiacciata in solitaria di Ejim ridanno un margine di quattro lunghezze all’Umana (80-76 al 43’). Sosa e Watt non ci stanno: il play inventa canestri e assist per il centro e la Pasta Reggia ribalta il risultato a 1’45” (80-81). McGee e Watt sentono la tensione e fanno 1/2 , Sosa è implacabile (81-84 a 21”). E’ Bramos, con un’altra tripla, a ristabilire la parità a quota 84. Il tentativo di Cinciarini, a fil di sirena, finisce corto: al 45’ VE 84-84 CE.
Alla distanza esce la profondità della panchina della Reyer: McGee-Filloy, Venezia parte con l’acceleratore nel secondo overtime (89-84 al 47’). La palla comincia a scottare: Caserta, ormai, è solo Sosa. Il dominicano si conferma on fire: due canestri d’autore rilanciano le ambizioni della Juve (92-90 a 28” dalla conclusione). La Pasta Reggia ricorre al fallo sistematico: McGee e Tonut non perdonano. E’ ancora Sosa l’ultimo ad alzare bandiera bianca: termina 98-92. E’ tripudio al Taliercio!

UMANA REYER VENEZIA 98–92 PASTA REGGIA JUVE CASERTA (14-22, 33-34, 54-50, 70-70, 84-84)

Umana Reyer Venezia
Haynes 2, Hagins 3, Ejim 11, Peric 19, Bramos 19, Tonut 7, Visconti ne, Filloy 19, Ress 1, Ortner 3, Viggiano, McGee 14. All.: De Raffaele

Pasta Reggia Juve Caserta
Sosa 38, Cinciarini 9, Ventrone, Putney 12, Gaddefors 3, Jackson, Giuri 1, Bostic 2, Cefarelli ne, Metreveli, Czyz 8, Watt 19. All.: Dell’Agnello

MVP BASKETINSIDE.COM: Ariel Filloy (19 punti, 6 assist, 4/8 da 3 punti)

Arbitri: Lanzarini, Aronne, Quarta

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy