Trento – Varese, Caja: “Dovremo affollare l’area e vincere la sfida a rimbalzo”

Trento – Varese, Caja: “Dovremo affollare l’area e vincere la sfida a rimbalzo”

Caja chiede ai suoi di giocare di squadra per contenere le giocate in uno contro uno degli avversari.

di Federico Mezzalira

Ecco le parole di coach Attilio Caja in vista di Dolomiti Energia Trentino-Pallacanestro Openjobmetis Varese:

«Pensando a Trento la prima cosa che mi viene in mente è che si tratta della squadra che la scorsa stagione ha giocato la finale scudetto. Stiamo parlando di una formazione di grande livello che sta attraversando un periodo estremamente positivo e che quest’anno ha partecipato all’Eurocup, competizione nella quale ha giocato delle ottime partite. In campionato la Dolomiti Energia è reduce da tre vittorie consecutive di cui due in trasferta su campi estremamente difficili come Brescia e Reggio Emilia. Si tratta di una squadra che gioca sempre con grande energia e con grande atletismo. E questo lo mettono in evidenza con le palle recuperate in difesa. La formazione di Buscaglia è sempre molto aggressiva sulla linea di passaggio: per questo dovremo stare molto attenti a fare delle ottime esecuzioni perchè con buoni blocchi, smarcamenti e passaggi precisi non avremo sorprese. Un altro fattore importante sarà poi la lotta a rimbalzo. E Trento in questo ha giocatori molto pericolosi che sono bravi anche a giocare senza palla. Dovremo stare molto attenti ad occupare l’area per evitare i loro rimbalzi e i loro tagli, cercando di non farci sorprendere da canestri facili. Con Flaccadori, Silins e Gomez, giocatori in fiducia che stanno facendo bene, hanno qualità per fare canestro da fuori. Poi attenzione anche Forray, l’anima della squadra che da grande energia e spinta, e che in campo fa tante cose. Per far bene dovremo fare una gara molto attenta difensivamente cercando di pareggiare la loro energia e il loro gioco fisico. Dobbiamo giocare di squadra, aiutarci e non lasciare in uno contro uno atleti come Sutton e Hogue. In attacco invece dovremo muovere la palla e avere fiducia nei nostri mezzi».

Fonte: Pallacanestro Varese.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy