A1 UFFICIALE: Acqua&Sapone Umbertide, ecco Alessia Cabrini

A1 UFFICIALE: Acqua&Sapone Umbertide, ecco Alessia Cabrini

di Lucia Montanari, @LuciMonta15
da Sito Ufficiale Pallacanestro Umbertide

É stata una trattativa lunghissima e a tratti estenuante, ma alla fine come in ogni storia che si rispetti è arrivato il classico lieto fine. Alessia Cabrini è ufficialmente una giocatrice di Acqua&Sapone Umbertide. Nata  il 5 febbraio 1996, si tratta di una delle giovani più interessanti del panorama cestistico nazionale, e arriva dalla Meccanica Nova Bologna, dove nell’ultimo campionato di serie A2 ha disputato 19 partite, a 19,2 minuti e 5,6 punti di media, prestazioni che le sono valse anche la convocazione nella formazione azzurra under 18 con la quale ha disputato gli Europei di categoria in Portogallo, contribuendo al settimo posto dell’Italia con 6,3 punti di media in 7 partite disputate, offrendo prestazioni importanti nonostante l’infortunio alla caviglia subito nell’incontro con la Croazia della prima fase che l’ha costretta a saltare due incontri. Grazie al permesso concessole dalla società di provenienza, comunque, già da qualche settimana Alessia si era aggregata alla squadra di coach Serventi, potendo così prendere contatto con l’ambiente umbertidese, e disputando le amichevoli di pre-campionato, da ultimo quella con Venezia nella quale ha siglato anche i primi 2 punti con la maglia di Acqua&Sapone.

Originaria della Liguria e di Bordighera in particolare, Alessia, dopo le prime esperienze in squadre locali, ha proseguito la sua formazione in Francia, con grandi risultati, arrivando fino a meritare un posto all’Istituto Nazionale per lo Sport di Parigi, dove in virtù del doppio passaporto (è nata infatti a Nizza e ha antenati transalpini) è entrata a far parte della formazione collegiale francese. Avrebbe potuto anche giocare per quella nazionale, ma nell’estate 2012 ha optato per la formazione azzurra, disputando gli europei under16 con la squadra allenata da coach Riccardi e vincendo la medaglia d’argento (andando in doppia cifra nella finale persa con la Spagna). Ha poi aderito al progetto College Italia, ma nel settembre 2012 subisce un grave infortunio al ginocchio.

Con grande grinta e determinazione, riesce però anche a superare brillantemente anche questo durissimo ostacolo. La nota Bologna e con la squadra felsinea fa in tempo a togliersi la soddisfazione di vincere il campionato under17, decidendo la finale, vinta 54-50 contro la favorita Sesto San Giovanni, con 22 punti (frutto anche di un 5/9 da tre punti).

E adesso l’approdo a Umbertide, dove Alessia, con grandi doti fisiche e atletiche per il ruolo (alta 1.78), arriva con tanta voglia di far bene, di continuare a crescere e di imparare, al suo primo anno in assoluto in una realtà di serie A1. Sotto la guida di coach Serventi e di tutto lo staff tecnico troverà sicuramente l’ambiente giusto per esprimere tutto il suo talento in una società come la Pfu che si conferma tra le più attente alle giovani, come dimostrano le tante atlete lanciate in questi anni.

Ad Alessia quindi il più sentito in bocca al lupo, con la certezza che saprà presto mostrare le sue indubbie qualità anche ai tifosi umbertidesi.

https://www.youtube.com/watch?v=vGrkjJtS6Rc

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy