A1 UFFICIALE: Napoli rinnova con Bocchetti

A1 UFFICIALE: Napoli rinnova con Bocchetti

Commenta per primo!

Mezza Italia cestistica ha bussato alla sua porta perché Sara Bocchetti a 21 anni è uno dei prospetti più talentuosi che la pallacanestro femminile abbia sfornato in questi anni. La stagione appena trascorsa ha raccontato di una giocatrice che ha dimostrato come in serie A1 ci può stare: e ci può stare da protagonista. Così il rinnovo di Sara rappresenta per la dirigenza Dike il primo vero colpo di mercato: riecco servito ai tifosi napoletani il loro capitano!

‘Sono contentissima perché rimanere a Napoli è quello che ho sempre voluto e non vedo l’ora di ricominciare a indossare la maglia che idealmente sento cucita sulla mia pelle! La società ha continuato a credere in me e ne sono onorata: le mie motivazioni dimostreranno che non si è sbagliata. Sono grata anche alle altre squadre che mi hanno cercato perché la cosa mi ha inorgoglito molto ma…Napoli viene per me prima di tutto ed era normale ripartire insieme.’

Sara è reduce dalla sua prima stagione in A1 con numeri di assoluto prestigio: 29 presenze (in cui per ben 13 volte è partita nello starting five) con 8 punti e 3 rimbalzi nei 23 minuti di media giocati.

Cifre confermate anche nei play-off dove tra l’altro ha tirato con percentuali da capogiro (80% da 2p; 45,5% da 3p; 100% ai liberi!) contribuendo in maniera determinante al raggiungimento della storica semi-finale con Ragusa. Nella mente dei tifosi rimarrà per diverso tempo impressa la prestazione straordinaria con cui Sara contribuì a sbancare il palazzetto di San Martino di Lupari proprio nei quarti di finale che avrebbero portato poi Schio ad un nuovo tricolore.

‘Ma non è stato un anno facile perché la differenza tra l’A2 e l’A1 l’ho sentita, eccome. Ho dovuto trovare lo spazio un po’ alla volta, ho aumentato pian piano le mie conoscenze del gioco ed ora riparto da questo campionato per fare ancora meglio.’

Intanto però Sara è pronta a partecipare alle Universiadi dal 3 al 13 luglio che si giocheranno in Corea del Sud; già, perché oltre alla maglia Dike, è la maglia della Nazionale l’altra canotta che si è abituata a tenere sempre in borsa…

‘Mamma mia, sono veramente orgogliosa di poter prendere parte ad una manifestazione internazionale di sport e cultura così importante. La città di Gwangju l’ha voluta dedicare alla pace, al rispetto dei diritti dell’uomo, alla democrazia: ne sono felice. Sono sicura che l’enorme numero di atleti e culture coinvolti contribuiranno a lanciare questi bei messaggi al mondo intero.’

Al rientro Sara si concederà un po’ di vacanza per poi prepararsi a cavalcare un’annata 2015-2016 che si preannuncia particolarmente impegnativa.

‘Lo so, sarà una stagione impegnativa ma personalmente mi accingo a continuare un sogno con la Dike che dura ormai da 10 anni: sono nata e cresciuta in questa società, dove partendo con l’esordio in A2 e passando per la  vittoria della coppa Italia e poi la semifinale scudetto, ho avviato con questi dirigenti un percorso che credo ci porterà l’anno prossimo ad alzare di ancora un po’ l’asticella dei nostri limiti… Il mio pensiero va proprio alla dirigenza che ringrazio per la fiducia e la disponibilità, ma soprattutto ai nostri sempre più numerosi tifosi: sono certa di poter regalare le gioie e le soddisfazioni che sia loro che la nostra splendida città meritano! Saremo la mina vagante; pronte a giocarcela e provare a battere chiunque.’

E con questa carica la Dike riparte da Sara Bocchetti per continuare a essere lì: tra le grandi!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy