A1 UFFICIALE – Pavia lascia Broni: “Porterò questa città nel mio cuore”

A1 UFFICIALE – Pavia lascia Broni: “Porterò questa città nel mio cuore”

Enrica Pavia saluta Broni.

di La Redazione

Questa la lunga lettera pubblicata su Instagram dalla giocatrice di Broni.

Le lacrime dopo gara 4sono state lacrime di dolore, dolore per un amore immenso che stava per allontanarsi, non perdersi ma allontanarsi.
La sincerità di quello che ho sempre dato in campo non ha mentito nemmeno quella volta. E’ difficile e forse solo una giocatrice può capire, ma è così, dobbiamo vivere anche questi momenti, non per questo ci esimiamo dal viverli intensamente, non per questo scegliamo di buttare anima e corpo in quello che facciamo, almeno non io.
Del resto il vero amore è proprio questo prendersi l’impegno e la responsabilità di lavorare su se stessi per poter donare agli altri sinceramente ed incondizionatamente il proprio amore.


Voglio iniziare ringraziando tutti i vikinghi che dal mio primo anno mi hanno accolta a braccia aperte.. grazie xke sentirsi dedicare un coro è quanto di più bello possa esserci.
Grazie a tutte le famiglie che la domenica hanno portato al palazzetto le loro bimbi/e e grazie a loro per essere corse da me sempre ogni fine partita ad assalirmi di abbracci e complimenti, il vostro affetto puro ed incondizionato era molto più bello di una vittoria o una sconfitta.


Grazie a tutta la società per avermi fatto sentire sempre importante e soprattutto parte di voi.
Grazie al Pres,a Massimo, a Gianlu, ai coach Cico ed Ale. Grazie a Marco xke più che un Ds, sei stato un amico. Soprattutto nei momenti difficili tu mi hai sostenuta, ascoltata e incoraggiata. Grazie perché l’anno della promozione senza il nostro rito non sarebbe stato lo stesso.
Un grazie speciale a Franci x avermi mostrato cosa significa essere professionisti, essere leali con le giocatrici non a parole ma nei fatti, cosa significa prendersi cura del proprio corpo, e aver cura maniacale dei dettagli.
Grazie infinito a Fisiosport, Benjo e Gio, anime preziose, uniche e Vitali e anche a Riki dai..
Grazie a tutte le mie compagne essere stato il vostro capitano è stato un piacere, un onore e una gioia immensa. –

Grazie Broni, porterò nel mio cuore ogni minimo angolo di questa città, ti ho dato tutto quello che avevo dentro..Enrica come donna, Enrica come giocatrice.
Se potessi tornare indietro ti sceglierei altre venti, mille volte ancora.


Tua, Enri

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy