A1 UFFICIALE: Umbertide conferma Moroni

A1 UFFICIALE: Umbertide conferma Moroni

Commenta per primo!

Un’altra conferma nella formazione che sarà a disposizione di coach Serventi nel 2015-16. Si tratta di Giulia Moroni, playmaker di 168 cm, che dopo essere arrivata a Umbertide nello scorso mese di febbraio, proseguirà dunque la sua avventura in maglia bianco-azzurra.Con la maglia di Vigarano nei primi mesi della stagione 2014/15 era stata una delle novità più importanti e liete del campionato di serie A1.

All’esordio assoluto nella massima categoria con la casacca ferrarese, infatti, si è subito imposta all’attenzione generale con le sue prestazioni che l’hanno confermata come uno dei migliori talenti italiani della sua generazione, come testimoniano anche le semplici cifre:8,9 i punti di media per partita in meno di 29 minuti, con il picco dei 21 segnati nella vittoria contro Napoli della 10^ giornata e una notevole costanza in doppia cifra, grazie anche a una percentuale da 3 superiore al 42% chela vedeva tra le prime sette giocatrici del campionato in quella speciale classifica statistica. Ma aveva anche distribuito quasi 2 assist a partita entrando tra le prime 20 di questa graduatoria, dato ancor più importante tenendo conto che doveva condividere i compiti di regia con una certa Francesca Zara (leader assoluta di questa graduatoria).Poi ci fu l’arrivo a Umbertide quasi improvviso, in un momento molto particolare, il giovedì pomeriggio della settimana che conduceva alla Final Four di Perugia. Non è mai facile cambiare squadra a metà stagione, soprattutto se ciò comporta anche un radicale cambio di sistema di gioco, di ruolo nelle rotazioni e di caratteristiche delle compagne. Per Giulia così sono stati due mesi soprattutto di esperienza e di adattamento alla situazione, un’esperienza che le tornerà utilissima in vista della prossima stagione quando avrà un ruolo importante.Nata il 12 maggio 1994 a Porto Recanati, Giulia inizia la sua carriera ad alto livello a Porto San Giorgio con la locale squadra che all’epoca militava in serie A2, categoria nella quale ha debuttato ad appena 15 anni il 25 ottobre 2010 in occasione della vittoria per 70-55 della sua squadra sul campo di Napoli. Un mese dopo contro Viterbo arrivano anche i primi punti della carriera, prima di un finale di stagione nel quale riesce a ritagliarsi altri scampoli di partita. A fine anno arriva il passaggio ad Ancona, squadra dove resterà fino all’estate 2014, trovando come allenatore una vecchia conoscenza umbertidese come Luca Piccionne.

Il primo anno è protagonista soprattutto nelle categorie giovanili, e anche a Umbertide ancora sono freschi i ricordi delle sue prestazioni e dei molti punti segnati nelle partite del campionato under 19 contro la squadra umbra. A partire dal 2011-12 entra più stabilmente nelle rotazioni, gioca 7 minuti a partita e viene notata dall’allora c.t. della nazionale under 18 Stella Campobasso che più volte la convoca ai raduni della rappresentativa. Nelle due stagioni successive, nonostante la giovanissima età, diventa una giocatrice importantissima della formazione anconetana, gioca oltre 30 minuti per incontro e segna più di 7 punti di media (con un massimo di 16 contro Siena) in entrambi i campionati, guadagnandosi anche numerose convocazioni nella nazionale under 20 di Nino Molino, con la quale segna pure 13 punti in un’amichevole contro Battipaglia. Poi nel 2014 Ancona sceglie di ripartire dall’A3 e così arriva il meritato salto di categoria con Vigarano, con i risultati che abbiamo già descritto.Anche Giulia incarna perfettamente lo spirito e la freschezza da cui Umbertide ripartirà nella prossima stagione puntando sulle giovani, con l’auspicio che sotto la sapiente guida di Lollo Serventi possa seguire l’esempio di tante altre ragazze, anche nel suo ruolo, che proprio con la maglia della Pfu hanno ottenuto la consacrazione ad alti livelli, diventano grandi protagoniste del panorama italiano.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy