A1 UFFICIALE: Umbertide ingaggia Antiesha Brown

A1 UFFICIALE: Umbertide ingaggia Antiesha Brown

L’americana Brown, ex Geas, firma con il club di coach Serventi.

Commenta per primo!

Antiesha Brown è ufficialmente una giocatrice della Pallacanestro Femminile Umbertide. Nata il 30 giugno 1992 in Arkansas, Antiesha andrà a completare il trio di straniere a disposizione del roster allenato da coach Serventi. La guardia USA, nel College del New Mexico nella NCAA, ha totalizzato 14 punti,  5 rimbalzi e 2 assist di media a partita. In 34 partite disputate in Division 1 ha superato per 6 volte quota 20 punti, andando sotto la doppia cifra in sole 3 occasioni. Buone le percentuali: 44% da due e 37% da 3. Lo scorso anno era approdata in Italia con il GEAS Sesto San Giovanni. Con le lombarde ha avuto una media del 42% nel tiro da due, il 30% nel tiro da 3 ed il 78% ai liberi. Ad Umbertide sarà quindi una delle 3 straniere insieme alla Pivot Kierra Mallard e l’ala britannica Ella Clark.

Antiesha Brown si presenta ai tifosi della Pallacanestro Femminile Umbertide. La guardia USA ha disputato il suo primo campionato in Italia la scorsa stagione, con la maglia del GEAS Sesto San Giovanni. Per la stagione 2016-2017 sarà ancora impegnata in Italia, questa volta con la Pallacanestro Femminile Umbertide.

Come mai hai scelto di giocare per la PF Umbertide?

Di sicuro avevo voglia di continuare a giocare nel campionato italiano. Umbertide è una realtà ben consolidata, così non ho esitato a cogliere questa opportunità.

Nell’ultima stagione hai giocato con il GEAS Sesto San Giovanni e la tua squadra è retrocessa. Cosa non ha funzionato?

E’ stata un’esperienza difficile con il GEAS. Tutto ciò che poteva andare storto è andato storto. Siamo state molto sfortunate. Tra infortuni e cambiamenti nel roster è stata dura trovare solidità di squadra. Avremmo potuto disputare ottime partite su partite che poi abbiamo giocato male. E’ stata una lotta per fare sempre meglio.

Puoi presentarti come giocatrice?

Mi considero, complessivamente una discreta giocatrice. Posso tirare da tre, come dalla media distanza. Sono brava nel rubare i palloni e tuffarmi per recuperarli. Sono una cestista che lavora sodo.

Quali sono secondo te le principali differenze tra la pallacanestro Usa e quella europea?

Non ci sono tante differenze. In entrambi i campionati non puoi prendere alla leggera la squadra avversaria. Devi dimostrare di essere competitiva. Devo dire che il basket europeo è giocato con più furbizia e molta intelligenza.

Lo scorso anno hai giocato contro Umbertide. Quali sono le tue impressioni riguardo la squadra e Coach Serventi?

Umbertide è una realtà consolidata e formata da gente che lavora VERAMENTE tanto. Non ho mai parlato con Coach Serventi, ma so che spinge le sue giocatrici a competere tra le migliori e di questo ne sono veramente entusiasta. Voglio un allenatore che spinga me e la squadra a dare il massimo.

Cosa ti aspetti dalla tua nuova squadra?

Non conosco la squadra, ma sono sicura che troveremo rapidamente il modo per dare il massimo di ognuna di noi, lavorando molto per vincere. Sono sicura che riusciremo a motivarci l’una con l’altra a dare il meglio.

La PFU è molto seguita. Cosa vuoi dire ai nostri tifosi?

Vorrei ringraziare anticipatamente i tifosi, provengo da una università dove erano molto, molto importanti per noi. Comprendo la loro importanza ed apprezzo ognuno di loro e non vedo l’ora di incontrarli. Spero si divertano guardandomi giocare e prometto che ogni domenica darò il massimo per loro.

Ringraziamo Antiesha per la disponibilità in attesa di vederla giocare in maglia bianco-azzurra.

Uff.Pall.Femm.Umbertide

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy