A2: Costa Masnaga, mercato chiuso: il punto della situazione

A2: Costa Masnaga, mercato chiuso: il punto della situazione

Conferme, collaborazioni, ritorni e nuovi innesti nello staff: la situazione in casa Costa Masnaga.

Commenta per primo!

Si è chiusa ufficialmente, con l’’ingaggio di Valentina Baldelli, la campagna acquisti 2016-2017 del Basket Costa x l’’Unicef sponsorizzato B&P Autoricambi. Iniziata con l’innesto della lunga titolare del quintetto biancorosso, che ha portato quindi in Brianza la giocatrice della Repubblica Ceca Tereza Vorlova e avendo completato il pacchetto lunghe con l’ala forte Giulia Rulli, la compagine masnaghese ha inserito appunto l’ultimo tassello del proprio roster, raggiungendo l’accordo con il playmaker Valentina Baldelli.

E’ pronta quindi ad accendere i motori la formazione del confermatissimo coach Gabriele Pirola, che verrà affiancato dagli assistenti Pier Rossi (in arrivo dal Basket Parma e con un curriculum importante che potete leggere sotto) e Cosimo De Milo, i quali faranno anche da “ponte” con le giovanili. Fabrizio “Bicio” Ranieri svestirà i panni del tecnico, almeno riguardo la prima squadra e prenderà il ruolo di Team Manager.

Entreranno nello staff Lara Tagliabue, che si sperimenterà in un ruolo di conduzione tecnica finalizzato al miglioramento individuale delle giocatrici e, per natura e conoscenza delle dinamiche di spogliatoio, fungerà poi da filo conduttore tra lo staff e le giocatrici. Giorgia Molteni, ex biancorossa protagonista della promozione in A2, sarà la preparatrice atletica e si occuperà anche del recupero individuale post infortuni.

Questi gli inserimenti in un’ossatura già collaudata, che ha visto le conferme di Masha Maiorano, Alessandra Visconti, Beatrice Del Pero, Francesca Mistò, Laura Meroni e del capitano Michela Longoni, a cui si aggiungerà il ritorno a casa di Angelica Tibé (dopo aver fatto esperienza a Sesto San Giovanni nelle giovanili, Como in serieB e U17, Biassono in A2 e U19 e Milano sponda Sanga sempre in A2 e U20). Col gruppo si aggregheranno anche la ’98 Gaia Frigerio, le ’99 Alice Cincotto e Serena Celli (come sempre pronte a conquistarsi più fiducia e spazi) e le 2000 Emma Fontana, Tracy Nwohuocha, Greta Seveso e Francesca Faverio, promosse ad allenarsi con maggiore frequenza con l’A2. Tutte queste ragazze disputeranno poi in pianta stabile anche il campionato di Serie C con la maglia della società satellite Pol.Comense, guidate in panchina da Cosimo De Milo.Restano in fase di definizione i ruoli di Francesca Pozzi, Sara Polato e Paola Novati.

Comprensibilmente soddisfatto per l’impronta data per la nuova stagione alla propria squadra, il tecnico biancorosso Gabriele Pirola, spiega le operazioni che hanno portato alla costruzione della B&P Costa Masnaga versione 2016/2017. “Avevamo l’esigenza di scegliere come prima cosa il centro – comincia Pirola- e sapevamo che avremmo dovuto spostarci per la scelta su una comunitaria, visto che il mercato italiano non offre molto sulle lunghe di ruolo. Vorlova risponde appieno alle esigenze che avevamo e alle caratteristiche che cercavamo”.
“Sulla scia di quello – continua il coach- l’intento mio e della società era quello di dare spazio alle giovani che sarebbero rimaste con noi. Beatrice Del Pero, che nell’arco dei due anni si è guadagnata un ruolo importante, dovrà ora completare il proprio bagaglio tecnico e stare in campo in momenti sempre più decisivi o Laura Meroni a cui vorremmo iniziare a far fare le ossa per la categoria, facendo un passo alla volta. Angelica Tibé completerà il pacchetto delle lunghe, mettendo a frutto e evolvendo le esperienze fatte altrove in questi anni.
Sono poi state fondamentali le conferme delle nostre atlete più esperte. Volevo fortemente infatti che la cultura di spogliatoio che abbiamo costruito in questi anni rimanesse viva e pulsante. Longoni è il capitano silenzioso, quella che fa capire a tutte che ci si allena sempre per vincere, la alleno da 3 anni, è con Basket Costa da 15 e mi fido ciecamente di lei. Maiorano è l’esempio di cosa significhi essere, per me, una professionista della pallacanestro: mettere cuore e sangue in ogni allenamento e partita. Si è completata come giocatrice e quest’anno può crescere ancora. Mistò è infine una ragazza molto giovane e super per alcune caratteristiche che ha solo lei nel nostro gruppo, per questo nella stagione a venire sono certo che migliorerà molto. Definito il programma sulle “nostre”, abbiamo optato per aggiungere al pacchetto delle esterne solo il playmaker, che per tipologia di giocatrici presenti, era quel che ci mancava. Per quanto riguarda le lunghe invece, una volta presa Vorlova, abbiamo confermato Alessandra Visconti. Di lei abbiamo apprezzato la disponibilità con cui si è messa al servizio del gruppo nei pochi mesi in cui è stata con noi quest’anno, tecnicamente può aprirci il campo in attacco. A quel punto abbiamo completato il roster con una giocatrice come Giulia Rulli, eclettica e vogliosa di ampliare il proprio bagaglio tecnico in attacco, ma che al tempo stesso difensivamente può marcare bene sia i “4” che, all’occorrenza, anche i “5”. Essendo un’agonista di grande energia si inserirà alla grande nel nostro modo di difendere.Restiamo in attesa di vedere se anche Franci Pozzi potrà essere del gruppo, per quanto concerne Novati e Polato forse è il momento giusto perché facciano un’esperienza fuori. Entrambe, avendo doti fisiche e tecniche importanti, devono trovare spazio con continuità a buoni livelli e noi non possiamo offrirglielo.

Un ringraziamento particolare va alle ragazze che invece non vestiranno più la maglia delle pantere l’anno prossimo, vale a dire Katarina Ristic, Sara Canova (che abbiamo conosciuto come ottima istruttrice minibasket oltre che giocatrice), Veronica Schieppati e Marta Meroni, a cui auguriamo di potersi esprimere ai propri consueti livelli in altre realtà della categoria. Sono stati, per le prime 3, tagli dolorosi da fare. In nessuno dei casi ci sono motivazioni di rendimento o disciplinari, sono state tutte ragazze molto motivate e disponibili. Kata ha sempre messo tutta se stessa con grande agonismo e passione, Sara giocando (e anche molto bene) senza mai tirarsi indietro e aiutandoci a venir fuori da momenti davvero difficili. Veronica purtroppo, passando l’anno in tribuna per infortunio, non ha tuttavia fatto mai mancare supporto e passione. Volendo però partire con un numero inferiore di giocatrici senior (7), ed essendo in emergenza riguardo il ruolo di pivot (Marta Meroni ha scelto di proseguire gli studi a Bologna), abbiamo dovuto fare delle scelte. Un grande, grandissimo e immenso grazie infine al mio vice Ale Fiorentino. In questi tre anni lui è stato per me più di una spalla. Mi ha supportato e sopportato in tutto e per tutto, senza mai esitare e non dev’essere stato facile. Era però arrivato il momento che proseguisse per la propria strada, allenando in prima persona e mettendo in campo tutto quanto da vice gli era precluso. E’ lui la migliore opzione che la società aveva per gestire il settore maschile”.

Chiude il Team Manager Fabrizio Ranieri: “Col cuore porgo a tutti/e coloro che ci lasciano il nostro saluto e ringraziamento per quanto fatto per la nostra squadra e società. Mi piace però chiudere questa presentazione ringraziando personalmente, e a nome di tutti, la B&P Autoricambi e il gruppo degli amici sponsor principali (Bianchi Group – Partec – Le Foglie Ecologia – Limonta), con una menzione particolare per Davide Marson con la MIA Pannelli e Legnami. Loro ci hanno permesso la riorganizzazione, con una grande crescita di professionalità, della Società. Professionalità che si esprime non solo verso la prima squadra femminile, ma con il miglioramento dei servizi che possiamo offrire, anche a tutti i nostri atleti delle altre categorie,dai più piccoli ai più grandi.Una crescita che ci porta a un livello di eccellenza nazionale. Siamo veramente pronti ed entusiasti e non vediamo l’ora di vivere le emozioni della prossima stagione.”

Rossi Pierangelo: nasce a Valenza nel 1969. Inizia ad allenare nel Basket Valenza nel 89/90 nel settore minibasket e giovanile. Nel 1995 diventa capo allenatore nella serie D Maschile. Nel 1996 passa al Basket Fortitudo Valenza Femminile in serie B nazionale. Negli anni a seguire collabora con la Libertas Casale e la Copra Alessandria nel settore giovanile. Si trasferisce al Basket Parma nel 2005 nel settore giovanile e da Capo Allenatore della Valtarese 2000 ottiene la promozione in A2 e l’anno seguente la salvezza. Dal 2007 lavora a Parma a tempo pieno come Responsabile del settore giovanile e assistente in serie A1. Dal 2002 al 2007 ha collaborato anche con il progetto Azzurrina e con il SSNF. Dal 2010 al 2014 è stato l‘assistente allenatore di diverse Nazionali Giovanili.

Uff.Stampa Basket Costa Masnaga

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy