A2 UFFICIALE: Carugate conferma la coppia Picco-Scarsi

A2 UFFICIALE: Carugate conferma la coppia Picco-Scarsi

Primi movimenti in casa Castel Carugate

Commenta per primo!

Si susseguono le conferme in casa Castel, dopo la capitana Susanna Stabile che ha rinnovato per un’altra stagione, Carlotta Picco firma un biennale che la vedrà ancora fino al 2018 con la maglia Castel, ed anche Marta Scarsi, non esercita diritto di way out che era a contratto e dunque prosegue con la sua seconda stagione a Carugate. Carlotta ha avuto una stagione travagliata a causa di un problema ad una spalla, che l’ha tenuta fuori dai giochi per mezzo campionato, ora operata con successo, è pronta per tornare al 100% fin dal 1° di Settembre. Marta invece ha disputato da protagonista il suo esordio in maglia bianco-azzurra, unica con Stabile ad aver giocato 30 incontri su 30, e per ben 17 volte in quintetto base. Si è rivelata una delle migliori rimbalziste del campionato, ed ha terminato la stagione con 6.9 punti a partita in 23.5 minuti giocati, con un 48% al tiro da due e 7.9 rimbalzi. Prosegue intanto il lavoro della dirigenza Castel, per conferme e nuovi acquisti. Sul fronte mercato quattro chiacchiere con il DS Paolo Ganguzza :

Qual’è il primo obbiettivo della Castel in questo momento ?

Vogliamo costruire una squadra che possa puntare senza dubbi ai playoff con un roster solido ed equilibrato in tutti i ruoli

Riguardo l’organico 2016-17 quali novità ci sono ?

Innanzitutto proveremo a riconfermare buona parte della attuale squadra, poi ci tufferemo alla ricerca di quei 2-3 spot necessari a rinforzarla e un paio di atlete giovani e promettenti per completare la formazione. Ci sono tantissime giocatrici disponibili sul mercato e nelle prossime settimane, sicuramente definiremo qualche nuovo innesto, appena capiterà l’occasione giusta.

Per sostituire la uscente Zanon si pensa ad un centro italiano o straniero ?

Sicuramente arriverà un 5 di talento, possibilmente che abbia già giocato in Italia,  con punti e rimbalzi nelle mani, , magari più facile dall’est europeo visto che in Italia c’è penuria di offerta in questo ruolo.

La prossima stagione si giocherà  nel nuovo impianto di Carugate, quali benefici potranno esserci ?

Pensiamo e speriamo di recuperare ancora più pubblico, e una ulteriore visibità sul territorio, che potrebbe portarci nuove sinergie e perchè no, nuovi sponsors. L’impianto è ottimale come logistica ed anche per il pubblico

Dopo i trails di fine Maggio avete visto qualcosa di interessante ?

Assolutamente sì. A brevissimo firmeremo un paio di giovani molto interessanti, tra cui una playmaker che possa avere importanti minuti ed una guardia che sia abbastanza sfrontata da predere di petto e senza paura la nuova categoria

Uff.Stampa Castel Carugate

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy