A2 UFFICIALE – Il Geas ricomincia da coach Zanotti. Confermate anche Gambarini, Arturi e Barberis

A2 UFFICIALE – Il Geas ricomincia da coach Zanotti. Confermate anche Gambarini, Arturi e Barberis

Il Geas ricomincia da una base solidissima.

Commenta per primo!

Sono passate poche settimane dalla retrocessione in A2, ma per il Geas è già tempo di programmare la prossima stagione. E arrivano già le prime conferme, dalla guida tecnica, che sarà ancora affidata a coach Cinzia Zanotti, alle prime, importantissime componenti del roster. Vestiranno infatto ancora la casacca del Geas la capitana Giulia Arturi, che si conferma bandiera della società sestese, e i prodotti del settore giovanile Beatrice Barberis e Francesca Gambarini. Insieme a loro arriva anche la conferma della giovane Benedetta Bonomi, che ha assaggiato lo scorso anno l’atmosfera della prima squadra e che in A2 saprà ritagliarsi spazi importanti.

Queste le parole di coach Cinzia Zanotti, impegnata in queste settimane con la Nazionale Sperimentale di coach Capobiando e con le prime attività da coach della Nazionale Under 15: “Per il prossimo anno abbiamo un programma che coincide con quanto fatto nelle ultime stagioni: ripartiremo da un nucleo forte composto da Arturi, Barberis e Gambarini, cui affiancheremo giocatrici giovani tra quelle di cui attualmente possediamo il cartellino e quelle del nostro settore giovanile. L’idea è quella di proseguire con concetto di ponte tra il vivaio e la prima squadra, formando un gruppo di 15-16 giocatrici che abbiano la possibilità di ruotare e cominciare ad assaggiare il basket dei grandi. Sarà importante garantire alle giocatrici la possibilità di esprimersi e crescere nel loro ruolo, anche perchè sia Arturi, che Gambarini e Barberis avevano possibilità di prendere strade diverse ma hanno scelto di continuare al Geas il loro percorso di crescita. Per me e per la società questo è un bellissimo segnale, che abbiamo il dovere di ripagare”. Intanto per coach Zanotti si sono aperte le porte del settore Nazionali, con i primi impegni in veste di coach U15 e la settimana passata con la Nazionale sperimentale agli ordini di coach Capobianco: “Per me è stata un’esperienza fantastica, da cui ho imparato molto e che ha avuto solamente riscontri positivi da parte mia: da Capobianco c’è solo da imparare, per me è stato molto formativo lavorare con un allenatore così esperto e di sicuro il mio bagaglio tecnico ne ha beneficiato”.

Ufficio Stampa Geas

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy