A2 UFFICIALE: Mariella Santucci resta alla Magika

A2 UFFICIALE: Mariella Santucci resta alla Magika

Commenta per primo!

La Magika da quando è nata si è sempre distinta per aver saputo valorizzare le sue giovani, e se poi capita di avere in casa un talento fuori dal comune… è ancora più facile. E’ il caso di Mariella Santucci, che è stata fin dal suo primo anno alla Magika protagonista sia a livello giovanile che nei campionati senior disputati. E anche da lei si riparte per affrontare la prossima stagione di A2.

Dopo gli inizi con la palla da basket all’età di 4 anni nell’Elleppi, gli anni alla Libertas Bologna (con un secondo posto italiano Under14), Lella arriva alla Magika nel 2011 e al primo anno guida con le sue compagne del ’97 la formazione castellana al primo storico titolo nazionale: lo scudetto Under15. L’anno successivo, il primo Under17, arriva anche il debutto nelle categorie senior. In due anni la Magika vince prima la Serie B e poi la A3, e la playmaker bolognese è uno dei pilastri della squadra. In queste due stagioni ci sono anche un terzo e un secondo posto alle finali nazionali, e proprio l’esperienza delle finali nazionali, con la settimana passata sempre in gruppo con la squadra, con le compagne e lo staff, allenandosi e giocando per inseguire il sogno del tricolore è definita da Mariella come “il momento più bello… soprattutto le settimane terminate con la vittoria dello scudetto!”. Scudetto che viene riconquistato nell’ultima stagione, con l’Under19. Come tre anni orsono, la Magika con Santucci chiude una stagione giovanile fatta di sole vittorie, ma il successo finale è molto più sudato rispetto al 2012. “E’ un’esperienza giovanile fantastica, con un gruppo meraviglioso e risultati importanti ottenuti grazie ad un duro lavoro durante l’anno, che però ha ripagato”, dice Mariella.

Un talento naturale capace di vedere il gioco in un modo che difficilmente si può insegnare. In cinque anni a livello giovanile, 2 scudetti, 2 secondi posti, 1 terzo e sempre inserita nel quintetto ideale delle finali. A livello senior due promozioni consecutive, e una sfumata all’ultimo, un paio di mesi fa. Al primo anno in A2 Santucci è risultata la seconda marcatrice della squadra, con 9.1 punti di media, un season high di 21 punti e la migliore per assist dati alle compagne, in 24’ di media di utilizzo.

“E’ bello giocare alla Magika,” continua Mariella, “perchè mi sento a casa, passo molto tempo con lo staff e le compagne e mi trovo davvero molto bene. Sia il modo di giocare in questa società che l’ambiente sono divertenti e stimolanti, proprio come piace a me, pur essendo al tempo stesso molto faticoso.” Alla domanda se ci siano giocatori o giocatrici di riferimento la risposta arriva facile: “le mie compagne di squadra, per me sono le giocatrici più importanti. Sono molto affezionata a tutte loro e la nostra forza spesso è stata proprio l’unione del gruppo, che ci ha dato la spinta per riuscire a vincere.”

Mariella Santucci da quattro anni è anche stabilmente nel giro delle nazionali azzurre con cui ha giocato un Europeo Under16 nel 2013 dove il 4° posto ha dato la qualificazione mondiale all’Italia, e appunto i Mondiali, disputati la scorsa estate.

Sul futuro Mariella dice che vorrebbe aver più tempo per viaggiare e finita la scuola le piacerebbe intraprendere Scienze della Formazione, “perché amo aiutare e stare con bambini e ragazzi in difficoltà.” In campo la sua presenza è stata spesso importantissima; vederla giocare per oltre un’ora di fila con i bambini in Piazza Maggiore l’8 febbraio, nella giornata organizzata da AGEOP contro il cancro infantile fu davvero bellissimo. L’anno prossimo la Magika riparte anche da lei e Lella sarà una presenza chiave.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy