A2 UFFICIALE: Milano annuncia Angelica Tibè

A2 UFFICIALE: Milano annuncia Angelica Tibè

Commenta per primo!

Angelica Tibè, Ala Grande di Cm. 185 anno 1996, è la prima di una lunga serie di giovani atlete, sulle quali si sta muovendo strategicamente lo Staff Tecnico, unito allo Staff Dirigenziale, del Sanga Milano. Ricordiamo la notizia che è solo di una settimana fa, secondo la quale si sta creando un SuperGruppo, meglio chiamato “bacino del settore giovanile” che potrà non solo disputare campionati giovanili tutti ELITE e dunque di alto livello agonistico (14-16-18-20), ma anche giocare in A2 con Milano, o in serie B con Canegrate, il tutto secondo un unico progetto di crescita e formazione, basato appunto su giovani talentuose. Stessi allenatori e stesse filosofie di gioco, permetteranno al Sanga di poter usufruire di una vera e propria Scuola che copre dal Minibasket a tutte le categorie di Basket Giovanile di eccellenza, fino all’esordio Senior in funzione dell’impegno, dei miglioramenti e delle competenze di ciascuna atleta.

D. – Benvenuta Angelica, cosa ti ha convinto a scegliere il Progetto del Sanga Milano?
R. – La scelta di Sanga hai più di un motivo: il livello della squadra di A2, il fatto di poter fare l’ultimo anno di giovanile a un ottimo livello ed in ultimo luogo il fatto di ritrovare Coach Andrea Piccinelli, allenatore che nel mio anno di Como in serie B ed U19 mi ha portato alla convocazione in nazionale U18. Un anno ed un allenatore che mi hanno dato stimoli positivi. Conosco anche Coach Franz Pinotti che per me è una garanzia. Persona seria che conosce bene il settore giovanile femminile e che con la prima squadra sta portando il nome della società in alto dove merita di essere;

D. – Cosa ti aspetti da questa nuova avventura?
R. – Maturare, imparare, migliorare, fare un anno in una squadra che punta in alto, che mi permetta di rendere al massimo e di dare alla mia squadra ed alla società le migliori soddisfazioni;

D. – Giocherai anche in U20, con un gruppo che si sta delineando come uno dei prossimi migliori lombardi, quali sono le tue prospettive?R. – L’ U20 per me è determinate, anche dal fatto che ritrovo Andrea Piccinelli come allenatore. Una persona che mi ha dato davvero molto nella mia esperienza con lui a Como. Ritrovarlo significa ripartire da dove ci eravamo lasciati. Voglio progredire ulteriormente sotto l’aspetto del gioco e della mentalità. E’ uno dei migliori nel settore giovanile. Sono convinta che i frutti del suo lavoro al Sanga si vedranno presto;

D. – Al Sanga dicono di averti preso per lavorare con te almeno per due anni, cosa ne pensi? R. – Questo è l’argomento che volevo sentire. La mia aspettativa. Avere un progetto tagliato su di me, naturalmente come ognuna delle mie giovani compagne, ben inserito sul progetto Gruppo e Squadra. Sono molto contenta e devo ringraziare Bicio, Costa Masnaga, per avermi dato questa opportunità.

D. – Cosa vuoi dire alle tue nuove compagne?
R. – Alle mie nuove compagne voglio dire che vengo al Sanga con tanta voglia di giocare e perché no, di vincere. Non vedo l’ora che inizi la preparazione per conoscerle al meglio ed instaurare da subito un rapporto di amicizia e rispetto che crei e consolidi il gruppo. Il Basket è uno sport di squadra. Da soli non si va da nessuna parte, insieme so che qui al Sanga possiamo fare molto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy