A2 UFFICIALE – Orvieto ingaggia Diouf, Renna e Cruccolo

A2 UFFICIALE – Orvieto ingaggia Diouf, Renna e Cruccolo

Sorprese, scommesse e voglia di giocare e stupire: gli ultimi tre innesti di Orvieto.

di La Redazione

Sorprese, scommesse e voglia di giocare e stupire: gli ultimi tre innesti di Orvieto.

Un progetto che prende sempre più forma quello dello Cestistica Orvieto. Un progetto fatto per dare alla squadra di Serie A2 un grandissimo interesse giovanile. Sin dalle pedine fondamentali e gli arrivi già annunciati si è capito che la stagione avrà un’occhiata anche sul settore giovanile. E tutto questo lo dimostrano anche gli ultimi tre innesti che andranno a completare il roster. Denise Cruccolo, Marema Diouf e Vittoria Renna saranno altre tre protagoniste e lo saranno per motivi diversi. Denise Cruccolo classe 2002 ala proveniente da Todi; Marema Diouf classe 2001 ala proveniente da Jesi lo scorso anno a San Martino di Lupari; Vittoria Renna classe 2004 playmakerina proveniente da Lecce. Ci presenta le tre ragazze coach Francesco Dragonetto: “sono felice di poter avere in squadra queste tre ragazze.

Denise Cruccolo mi ha fatto una grandissima impressione in occasione dell’allenamento fatto a giugno. Ho trovato in lei delle ottime caratteristiche fisiche, due piedi che mi hanno impressionato, ed una tecnica buona che potrà senza dubbio migliorare. Quando qualche settimana fa mi ha detto di essersi decisa a venire a stare con noi in foresteria mi ha reso felicissimo.

Marema Diouf ho avuto la fortuna di allenarla già due anni fa a Battipaglia ed in lei vedo un enorme potenziale sul quale lavorarci. Ho provato a portarla con me anche lo scorso anno a Roma, ma poi ha deciso di intraprendere la sua esperienza a San Martino, da dove arriva sicuramente formata da una società che negli ultimi anni sta lavorando molto sulle giovani. Marema è un ottimo prospetto che credo debba crescere ma allo stesso tempo le si debba dare la possibilità di giocare per migliorare.

Vittoria Renna per noi è l’ultima sorpresa perché non avremmo mai pensato di poter andare a pescare una bimba così piccola, ma una volta che abbiamo deciso di fare questo passo l’entusiamo sia nostro che quello della ragazzina e della società di appartenenza ha preso il sopravvento. Stiamo parlando di una 2004 e qualcuno mi prenderà per pazzo, ma non me ne vogliate che esperienze del genere anche se da assistente con ragazze piccolissime le ho già vissute al fianco di due miei maestri come Massimo Riga e Massimo Massaro rispettivamente a Battipaglia e Napoli. Bisogna credere nelle giovani e darle loro delle possibilità.

Quando sono arrivato ad Orvieto mi è sembrato limitativo pensare di poter lavorare solo sulla prima squadra ed il fatto di coinvolgere tante giovani ci ha fatto spostare il tiro. Lavoreremo molto sulle giovani e coinvolgeremo molto anche le ancora più piccole della squadra under 14. Proprio per questo aggiungerei che al campionato under 20 che avevamo già deciso di partecipare abbiamo anche deciso di partecipare all’under 18. Un segnale importante per dimostrare che sulle giovani coinvolte vogliamo lavorarci e vogliamo farle migliorare ringraziando anche tutte le società che con fiducia le stanno affidando a noi. Ora bisognerà solo cominciare a lavorare”.

Uff.Stampa Azzurra Orvieto

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy