A2-UFFICIALE: Sara Crudo rimane a Bologna

A2-UFFICIALE: Sara Crudo rimane a Bologna

Commenta per primo!

Continua il giro di importanti conferme in casa Meccanica Nova: l’obiettivo del club era dare continuità al progetto iniziato nella scorsa stagione. In quest’ottica va ad inserirsi la conferma in rossoblù di Sara Crudo.

Ala, classe 1995, per 184 cm arrivata nella passata stagione da La Spezia, ha saputo da subito ritagliarsi uno spazio importante, prendendosi il posto in quintetto da numero 3 e ripagando coach Scanzani con prestazioni di grande rilievo.

Le sue cifre sono state: 9,8pt (47% 2pt, 31% 3pt, 72% tl) con 6,4r in 28,3 minuti (season high 17pt con la Defensor Viterbo).

Richiesta da moltissime società della massima serie, Crudo rappresenta la punta di diamante del progetto giovane delineato in casa Meccanica Nova, con elementi di talento determinati attraverso il lavoro a crescere per ritagliarsi uno spazio da protagoniste nella pallacanestro italiana.

Crudo andrà così a rinforzare la prima squadra ed il gruppo juniores in vista della stagione 2013/2014. Al suo primo anno ha da subito dimostrato qualità di atletismo fuori dal comune, giocando con sicurezza in Serie A e portando la squadra U19 al quarto posto assoluto di categoria.

Attualmente impegnata con la nazionale Under 18 dove tra un paio di giorni farà il proprio esordio agli ordini di coach Nani in Croazia per i Campionati Europei di categoria. In estate ha partecipato sempre con la maglia azzurra ad alcune tappe dello Streetball 2013, l’obiettivo è un posto ai prossimi mondiali di Jakarta a settembre.

La società non può che dirsi entusiasta della scelta di proseguire l’avventura insieme, con la certezza di grandi e nuovi traguardi da raggiungere.

Per Sara Crudo pronta la maglia numero 9 della Meccanica Nova, con la quale ha disputato un’ottima prima stagione sotto le due torri. L’augurio è di un nuovo ed importante salto di qualità insieme.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy