Nuria Martinez. botto finale ad Umbertide

Nuria Martinez. botto finale ad Umbertide

Commenta per primo!

Tuttavia l’intera carriera di Martinez è caratterizzata da club di assoluto livello (Salamanca, Dynamo Mosca, Famila Schio, tanto per citarne alcuni) e grande tradizione. L’ultimo arrivo di casa Liomatic ha conosciuto il nostro campionato nel 2008/09, quando Schio la prelevò dalla Dynamo Mosca. L’esperienza scledense fu purtroppo condizionata da qualche problema fisico, comunque la nativa di Vilassar de Mar contribuì con 4,8 p.ti e 2 rim. di media (85,7% ai liberi) nelle 19 gare disputate. La qualità non si discute, la voglia di rivalsa neanche. Su quella punta il Bracco Geas nella stagione successiva e Nuria ripaga la società lombarda con un fatturato di 12,3 p.ti, 3,4 rim. e 2 assist (34% da 3 p.ti e 82% ai liberi) nelle 26 gare stagionali. Suo high score, scherzi del destino, i 21 p.ti rifilati proprio all’ex Schio. L’ultima fermata di Nuria è stata come detto Valencia ed il prestigioso Ros Casares, team con dichiarate ambizioni europee. Nella massima competizione continentale 2010/11, Martinez ha prodotto 3,5 p.ti e 1,3 assist (31% dalla lunga distanza) nelle 16 gare disputate, con le andaluse capaci di issarsi fino alle (sfortunate) Final-Four. High della neo umbertidese sono gli 11 p.ti, 6 rim. e 4 assist alle polacche di Gorzow. Per quanto riguarda la Liga, Martinez ha disputato 30 match totalizzando 5 p.ti, 2 rim. e 2 assist di media (31 % da 3 p.ti) in 483’ di utilizzo (16 per gara). Una dote che ha contribuito a portare Valencia ad un passo dal titolo, sconfitta solo nell’atto conclusivo dal Perfumerias Salamanca (capace poi di fare il “double” in Eurolega). Proprio con Salamanca, fra l’altro, Martinez vinse il torneo (e la Copa del Rey) nella stagione 2005/06. Miglior performance stagionale i 12 p.ti segnati a Girona, Hondarribia e Mariana. Grandi soddisfazioni Martinez le ha ottenute anche con la casacca della selezione iberica, non ultimo lo splendido bronzo ai Mondiali 2010 in Repubblica Ceca (3 p.ti per gara con il 43% nelle triple). Un’esperienza e fatta di numerosi match, malgrado il forfait ai recenti Campionati Europei. Altra “chicca” nella carriera di Martinez è l’esperienza oltreoceano della scorsa estate, con la franchigia WNBA di Minnesota.

 

La giocatrice spagnola ha subito manifestato il suo entusiasmo per questa nuova avventura, felice di ritrovare un campionato competitivo e già conosciuto come quello di casa nostra. Le referenze sulla Liomatic Umbertide, ambiziosa e seria in primis, hanno fatto il resto.

Ce n’è abbastanza per attribuire all’operazione della Liomatic Umbertide le fattezze del colpo da novanta, ciliegina sulla torta di un roster costruito con intelligenza malgrado qualche imprevisto di troppo. Roster che presenta le nuove Ohlde, Visconti, Modica e Martinez al fianco delle confermate Zara, Cinili, Gorini, Jovanovic, Stansbury e Pavia. Alle sapienti mani di coach Serventi (a proposito, in bocca al lupo per l’esordio di questo pomeriggio ai Campionati Europei Under-20 a Novi Sad) il compito di guidare la truppa umbertidese verso nuovi traguardi. Compito difficile ma non impossibile per il condottiero reggiano e le sue ragazze. Considerando poi l’ultimo triennio, in Umbria la fiducia è d’obbligo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy