Schio: per la panchina ecco Pierre Vincent

Schio: per la panchina ecco Pierre Vincent

L’ex c.t. francese è il candidato numero uno alla panchina orange

di Mauro Giorgini

Sono trascorsi diciotto giorni da Gara 4 di Finale Scudetto e dalla vittoria della Gesam Gas Lucca, o come qualcuno ad altre latitudini ritiene, dalla disfatta del Famila Wuber Schio.
Diciotto giorni nei quali tutti, all’ombra del Pasubio, si attendevano il comunicato ufficiale di commiato per la chiusura del rapporto con coach Mauro Procaccini e quello di ingaggio della play Francesca Dotto: nessuno dei due al momento è ancora arrivato, ma entrambi sono già pronti per essere pubblicati.

Su Dotto se n’è già parlato ampiamente nei giorni scorsi, mentre per quanto riguarda la questione allenatore, si è sentito solo un gran vociare di nomi, alcuni possibili, altri probabili, ma molti assolutamente infondati: c’è chi ha scommesso sull’arrivo in orange di Mirco Diamanti, che dopo il divorzio con Lucca è stato accostato alla formazione vice campione d’Italia, c’è chi ha parlato di Valérie Garnier, attuale c.t. della nazionale francese, e chi, forse più romanticamente, ha ipotizzato un ritorno di Miguel Mendez, esonerato poco più di tre mesi fa dal presidente Cestaro.

Per motivi diversi, nessuno dei tre sembrerebbe il profilo scelto dalla società scledense, che ha invece intavolato una trattativa, che al momento risulterebbe essere in via di definizione, con Pierre Vincent, ex commissario tecnico nelle Nazionale transalpina, con la quale ha conquistato, dal 2009 al 2013, un oro, un argento e un bronzo ai campionati Europei e una prestigiosissima medaglia d’argento alle Olimpiadi di Londra 2012. Un curriculum, quello di Vincent, di assoluto rispetto, considerato da molti uno tra i migliori tecnici in Europa, oltre che uno dei più vincenti dell’ultimo decennio, che ben si sposerebbe con le ambizioni italiane ed europee del Famila Wuber Schio.

Al PalaRomare, poi, Vincent ritroverebbe Isabelle Yacoubou, una delle maggiori protagoniste delle sue vittorie in Nazionale, vero punto di riferimento di tutta la sua esperienza da selezionatore: il centro francese, sarebbe scelta dal tecnico come giocatrice dalla quale partire nel percorso verso la conquista del nono scudetto in Italia e nella scalata verso le Final4 di EuroLeague.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy