A1 UFFICIALE – Geas e Panzera ancora insieme

A1 UFFICIALE – Geas e Panzera ancora insieme

Continua il percorso in rossonero di Ilaria Panzera.

di La Redazione

La classe 2002, in rossonero da cinque anni, ha mostrato continui miglioramenti, sia in prima squadra sia con le giovanili. E sono tante anche le soddisfazioni in azzurro.

 

SESTO SAN GIOVANNI, 7 giugno 2019

Un pizzico di energia pura, la giusta dose di sfacciataggine, talento cristallino: aggiungere l’età, 16 anni (quasi 17), e agitare. Sono questi gli ingredienti dell’ultimo grande prodotto del vivaio Allianz Geas, Ilaria Panzera, che vestirà la maglia rossonera anche per la prossima stagione. La guardia classe 2002 è ormai tra le più promettenti giocatrici d’Italia. Arrivata al Geas quand’era bambina, cinque anni fa, Ilaria ha cominciato un percorso che negli ultimi tre anni l’ha portata, bruciando le tappe, a frequentare stabilmente il gruppo della prima squadra, col valore aggiunto di poter imparare, sia sportivamente che umanamente, dalle “grandi”. Ma non solo: gran parte dello sviluppo di Ilaria è passato dalla sua militanza nelle categorie giovanili. E proprio con le giovanili, con le Under 18, Ilaria ha chiuso qualche settimana fa la fase di interzona (superata da Sesto con tre vittorie su tre uscite) con 17.7 punti di media e avrà l’occasione di proseguire con quanto di buono fatto proprio da oggi pomeriggio, quando andrà in scena la prima gara delle finali nazionali – delle quali, tra l’altro, lo scorso anno la geassina era stata eletta Mvp, grazie ai suoi 16.1 punti di media – di Milano (ore 17, contro Mirabello).

 

Dopo il primo anno di ambientamento in A2, Ilaria è entrata a far parte dei meccanismi della squadra e, nella stagione 2017-18, finita con la promozione dell’Allianz Geas nel massimo campionato, ha corso a 6.6 punti (col 50% da due), 3,2 rimbalzi, 1.5 assist e 1.1 rubate. Il processo di crescita è poi continuato nell’ultima annata di A1, conclusa dalla giovane esterna con 4.9 punti (50% da due e 38% da tre), 2.2 rimbalzi, 1.6 assist e 1.2 recuperate (aspetto del gioco, quest’ultimo per il quale Panzera ha dimostrato una innata propensione). Nella scorsa stagione Ilaria ha anche dimostrato di essere capace di prestazioni di livello, andando per due volte in doppia cifra di punti: la prima nel girone di andata contro San Martino di Lupari (15, con 6/7 da due, 1/1 da tre, 4 rimbalzi, 2 assist, 1 stoppata e 23 di valutazione) e la seconda negli ottavi playoff contro Battipaglia (15, con 3/5 da due, 2/2 dall’arco, 3/4 ai liberi, 7 rimbalzi, 4 assist e 25 di valutazione). Guardia dotata di grande visione di gioco e capace di ferire sia in penetrazione sia con tiri piazzati, di giornata in giornata Panzera ha acquisito esperienza preziosa e qualità.

 

La guardia, originaria di Melzo, si è distinta anche con le nazionali giovanili, con le quali ha potuto raggiungere traguardi d’eccellenza: prima l’inserimento nel quintetto ideale dell’Europeo Under 16 2017 e poi la vittoria dello stesso, nell’edizione dell’anno seguente, arrivata lo scorso agosto a Kaunas (Lituania). Nello scorso novembre, per Ilaria è arrivata anche la prima chiamata da parte del ct Marco Crespi per un raduno della nazionale A. Ilaria è stata poi richiamata in azzurro per il ritiro di inizio maggio ed è stata inserita nelle atlete a disposizione per il mese di preparazione – in svolgimento in questi giorni – agli Eurobasket Women 2019. Dal 13 giugno al 3 luglio Panzera inoltre parteciperà al raduno della nazionale Under 18 di coach Roberto Riccardi.

 

Tutto l’Allianz Geas e il pubblico rossonero fanno il tifo per Ilaria per le finali nazionali Under 18 e le augurano un buon raduno estivo, aspettando di rivederla in campo all’inizio della prossima stagione. Ecco le parole di coach Cinzia Zanotti, contenta della sua riconferma: “Ilaria è frutto del nostro settore giovanile, dopo il suo trasferimento da Cernusco sul Naviglio a Sesto. Colgo l’occasione per ringraziare il presidente della società cernuschese, Mitola, che con generosità ha acconsentito di farla passare al nostro vivaio. Panzera ha lavorato molto durante gli anni trascorsi nelle selezioni giovanili e il prossimo anno sarà per lei il secondo in A1. Spero che Ilaria possa affrontare la nuova stagione sempre con maggior consapevolezza e con le qualità acquisite in un anno di permanenza nel massimo campionato”.

 

Ed ecco il commento della diretta interessata, onorata di continuare a indossare il rosso e il nero sociali: “Quest’anno è stato il mio primo nella massima serie italiana: ho avuto parecchi minuti e per questo devo innanzitutto ringraziare Cinzia e tutto lo staff per la grande fiducia. Ormai sono al Geas da ben cinque anni e sono felice di far parte di questa famiglia: trovo infatti scontato il mio rinnovo per la stagione 2019-20. Dal prossimo anno mi aspetto ulteriori miglioramenti, soprattutto riguardo la personalità e la responsabilità individuale: mi sento pronta e in grado di alzare notevolmente l’asticella”.

 

Intanto, dopo un anno in rossonero, la lunga azzurra classe 1995 Giuditta Nicolodi passa alla Passalacqua Ragusa. Dopo la positiva stagione trascorsa insieme, durante la quale l’ala grande ha prodotto 5.7 punti, 4.4 rimbalzi e 1.4 assist di media, l’Allianz Geas tiene a salutare e a ringraziare con calore Giuditta e ad augurarle il meglio per il futuro.

 

Ufficio stampa ALLIANZ GEAS

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy