A Malé brilla Treffers, ma Battipaglia cede contro Venezia

A Malé brilla Treffers, ma Battipaglia cede contro Venezia

Commenta per primo!

Convergenze Battipaglia 56 – Umana Reyer Venezia 63

Convergenze Battipaglia: Orazzo 4, Tagliamento 7 , Bonasia 2, Patera n.e., Treffers 20, Russo 4, Fabbricini n.e., Ramò 2, Andrè, Zanoguera 15, Costa, Trimboli 2
Umana Reyer Venezia: Carangelo 4, Porcu 3, Pan 10, Bagnara 8, Sandri 2, Formica 8, Ruzickova 12, Dotto 8, Fontenette 6, Destro, Castello 2

Secondo scrimmage per l’Umana Reyer con punteggi azzerati ad ogni buzzer e veneziane che si spartiscono equamente con Battipaglia il numero dei quarti vinti. Per gli “irriducibili” del risultato, il punteggio complessivo ha visto prevalere le lagunari grazie ad un incoraggiante rush finale.

Primi 10 minuti all’insegna dell’equilibrio con le formazioni che si sorpassano reciprocamente e le orogranata che pagano negli ultimi secondi il prematuro raggiungimento del bonus che consente alle campane di portarsi 14 volte sulla linea della carità. Bagnara si erge protagonista nelle fila veneziane mentre sul fronte opposto sono Treffers e Zanoguera i terminali offensivi. Scarto minimo al termine del primo periodo a favore di Battipaglia.
Nel secondo quarto, coach Liberalotto effettua il previsto cambio in regia inserendo Carangelo per Dotto. Il quintetto Reyer è completato da Ruzickova, Pan, Castello e Porcu mentre dopo 5 minuti scende sul parquet anche Destro. Le bianche riescono a scavare un parziale favorevole chiudendo la frazione avanti di 8.
Come contro le universitarie USA, la Reyer conferma di sapersi esprimere al meglio nella seconda parte dell’incontro. Le difese hanno il sopravvento sui rispettivi attacchi e i canestri a segno si riducono drasticamente. Le lagunari rimangono in testa grazie anche a 6 punti in rapida successione di Ruzickova. La soddisfazione viene purtroppo “inquinata” dall’uscita per infortunio di Fontenette.

Nell’ultima frazione, le lagunari si appellano ancor di più alla loro proverbiale difesa e per Battipaglia l’unica “bocca da fuoco” efficace sembra essere Treffers. Formica sa farsi valere a sua volta sotto i tabelloni incrementando il proprio bottino personale. Tutto l’attacco ritrova la necessaria fluidità e l’Umana porta a casa quarto e match. Domani alle ore 16,30 prima gara del Torneo contro Vigarano.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy