A1, F G1: Ragusa che batosta, la prima sfida è un monologo di Schio

A1, F G1: Ragusa che batosta, la prima sfida è un monologo di Schio

Una macchina perfetta. Schio si sbarazza agevolmente di una Ragusa troppo brutta per esser vera, con solo 50 punti a referto a sinonimo di una serata molto incolore al tiro. Le ragazze di Mendez disputano una grande gara, scappando via già nella seconda frazione grazie alla serata strepitosa di Macchi, mvp con 13 punti e 20 di valutazione, e Yacoubou, autrice di 17 punti e 7 rimbalzi oltre ad aver vinto la sfida diretta con Pierson. Menzione anche per Anderson, solita cecchina, e Zandalasini, con la giovane di Schio protagonista di alcune belle giocate.  Ragusa, tradita soprattutto dalle sue straniere, può salvare la sola prova di Gorini, l’unica ad aver giocato una prova discreta nel monologo di Schio. 

SCHIO: Sottana-Anderson-Ress-Macchi-Yacoubou

RAGUSA: Gorini – Cinili – Ivezic – Walker -Pierson

MACCHI+YACOUBOU, SCHIO VOLA- Avvio dai ritmi elevati nella prima sfida per assegnare lo scudetto. Il confronto è subito quello più atteso, Pierson da una parte, Yacoubou dall’altra timbrano il 6-6 dopo 2’. Botta e risposta tra Gorini e Sottana, ma è ancora Yacoubou con l’ottavo punto personale a tenere il Famila avanti sul 15-13. Le padrone di casa tentano un mini allungo proprio nel finale di quarto con Macchi, ma Ivezic e Walker tengono incollate le ospiti sul 21-18. Nella seconda frazione, come era prevedibile, iniziano a calare le percentuali, ma non la battaglia. Sono i primi punti di Zandalasini a valere il più cinque, che equivale al massimo vantaggio della serata. Poco dopo è il turno di Masciadri, che sblocca il proprio tabellino obbligando Molino al minuto di sospensione immediato. Neanche la pausa però frena Schio, con Macchi che timbra il più dieci dopo 16’ di gioco, sul 30-20. La Passalacqua sbanda, Zandalasini e Gatti provano a mettere già un margine importante, allungando il vantaggio fino al più quattordici. E’ Sliskovic a interrompere il digiuno delle siciliani, ma Macchi risponde subito dall’arco. Il copione non cambia, la squadra di Mendez amministra quanto accumulato e all’intervallo comanda 39-24.

RAGUSA ALZA BANDIERA BIANCA, SCHIO 1-0-Anche dopo la pausa lunga, Yacoubou e compagne continuano a dettar legge, toccando i diciassette punti di scarto (49-32). Ragusa accusa il colpo, prima Anderson poi Yacoubou colpiscono da tre, scrivendo il 55-34. Il Famila però non cala di ritmo, anzi, Gatti trova ancora la via del canestro, ma è Anderson a chiudere una terza frazione senza storia, realizzando il 62-44 a dieci minuti dal termine. Pierson prova a lanciare qualche segnale di rimonta, rendendosi protagonista del rientro fino a meno quattordici. E’ però un fuoco di paglia, perché la replica arriva prontamente con Zandalasini, che in un amen piazza cinque punti di fila. E’ di fatto l’ultimo sussulto in una gara a senso unico. Il finale serve solo per le statistiche, con Schio che regola Ragusa col punteggio di 82-50.

MVP BASKETINSIDE.COM: Macchi

FAMILA SCHIO – PASSALACQUA RAGUSA 82 50 (21-18, 39-24, 62-44)

FAMILA WUBER SCHIO: Yacoubou I. 17 (7/9, 1/2), Gatti G. 8 (3/5), Sottana G. 10 (3/6, 1/2), Spreafico L. (0/1), Anderson J. 16 (5/10, 2/4), Masciadri R. 5 (0/2, 1/5), Sliskovic I. (0/4), Zandalasini C. 9 (4/5, 0/1), Ress K. 4 (0/2), Macchi L. 13 (4/5, 1/2), All. Martinez Mendez Miguel

PASSALACQUA RAGUSA: Ivezic J. 3 (0/2, 1/3), Gorini M. 12 (3/6), Cinili S. 7 (2/2, 1/3), Mauriello P. 4 (2/4, 0/1), Galbiati V. (0/1, 0/2), Walker A. 8 (4/14), Gonzalez D. (0/2), Nadalin J. 2 (1/6), Valerio L. , Pierson P. 14 (5/15, 0/1), All. Molino Antonio

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy