A1, F Gara 1– La rimonta di Lucca si ferma sul finale, Macchi regala a Schio l’1-0

A1, F Gara 1– La rimonta di Lucca si ferma sul finale, Macchi regala a Schio l’1-0

Una giocata di Macchi a pochi istanti dalla sirena decide la prima sfida tra Gesam Gas e Famila.

Commenta per primo!

A Lucca non basta un ultimo quarto straordinario, chiuso 19-6. Garauno della finale scudetto va al Famila, complice la classe di Chicca Macchi che a 7 secondi dalla fine infila il canestro del vantaggio decisivo, quello del 57-56 per Schio, che ha tremato, ha rischiato di perdere dopo aver già vinto e ha rischiato fino all’ultimo secondo, perchè l’ultimo turo è stato di Francesca Dotto ma la palla, corta, è finita ancora nelle mani del Famila che ha portato a casa il primo round.

E’ stata una partita dai due volti. Nei primi tre quarti la squadra di Mendez l’ha condotta sui binari che preferisce, ritmi bassi, difesa attenta su Harmon, Yacoubou un fattore sotto i tabelloni. Lucca non ha mai trovato il ritmo giusto, ha avuto percentuali di tiro troppo basse per poter impensierire la squadra campione d’Italia. Che ha gestito gara e punteggio, ruotando le giocatrici sul parquet, dove ha messo piede anche Bestagno, oltre a Gatti, Masciadri, Zandalasini e Ress. Con la sola Battisodo spettatrice in panchina.

Ci sono state anche tensioni e polemiche: a una manciata di secondi dall’intervallo lungo gli arbitri non convalidano un canestro di Harmon sulla sirena dei 24″ (le immagini televisive sembrano dare ragione ai direttori di gara): il pubblico si scatena, arriva un tecnico alla panchina di Lucca, che sarà replicato a metà del terzo quarto per altre proteste sulle decisioni arbitrali. Un clima che probabilmente avvantaggia più Schio, abituata a giocare in situazioni accese, piuttosto che Lucca, già poco lucida in questa fase della partita.

All’inizio dell’ultimo quarto un canestro di Ress porta Schio sul 37-53. 16 punti di vantaggio e partita virtualmente chiusa. Lo pensano in tanti, non però il pubblico di casa e le biancorosse in campo. Diamanti prova la zona, Le Mura recupera un paio di palloni e da queste azioni guadagna una energia inarrestabile, ritrovando ritmo e fiducia smarriti. L’aggressività e l’intensità difensiva di Lucca fa perdere palloni pesanti a Yacoubou e Sottana, mentre Lucca piano piano rosicchia punti a Schio. Fino a portarsi avanti con Dotto che dalla lunetta piazza i liberi del 56-55 a 17″ dalla sirena. Il time out di Mendez, dopo che Lucca spende il quarto fallo su Gatti, porta Macchi al tiro. Sorpasso e timeoput immediato di Diamanti. Che disegna lo schema per i 7 secondi e 2 decimi che restano da giocare: la palla va a Dotto che non trova il passaggio e tenta il tiro, troppo corto per le speranze di Gesam Gas&Luce.

Schio esulta, a Lucca restano solo gli applausi dei propri tifosi e la possibilità di rifarsi giovedì in garadue. Che a questo punto sarà probabilmente decisiva per le sorti della serie.

Gesam Gas Lucca – Famila Wuber Schio 56 – 57 (12-14, 21-32, 37-51)

GESAM GAS LUCCA: Viale M. NE , Templari E. (0/2), Dotto F. 8 (3/15, 0/2), Wojta J. 9 (4/9), Reggiani E. 3 (1/1), Harmon J. 12 (4/14), Crippa M. 11 (3/6, 0/4), Gaeta L. NE , Laterza M. NE , Mandroni M. NE , Pedersen K. 13 (5/12), Gatti V. , All. Diamanti Mirko

FAMILA WUBER SCHIO: Yacoubou I. 10 (4/7, 0/1), Gatti G. 5 (1/2, 1/1), Sottana G. 8 (4/8, 0/2), Battisodo V. NE , Anderson J. 12 (2/5, 2/7), Masciadri R. (0/2), Walker A. 7 (3/6), Zandalasini C. 2 (1/3), Ress K. 6 (2/5, 0/1), Macchi L. 5 (1/3, 1/1), Bestagno M. 2 (1/1), All. Martinez Mendez Miguel

ARBITRI:Francesco Terranova, Jacopo Pazzaglia, Christian Mottola NOTE: Gesam Gas Lucca tiri da due 20/59 (33,9%), tiri da tre 0/6 (0%), tiri liberi 16/21 (76,2%), rimbalzi dif. 26, off 12, palle perse 8, rec. 17. Famila Wuber Schio tiri da due 19/42 (45,2%), tiri da tre 4/13 (30,8%), tiri liberi 7/9 (77,8%), rimbalzi dif. 35, off 7, palle perse 17, rec. 8.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy