A1 Femminile, Finale: Schio vince anche gara 3 ed ipoteca lo Scudetto

A1 Femminile, Finale: Schio vince anche gara 3 ed ipoteca lo Scudetto

Commenta per primo!

SCHIO (VI): Il Famila si aggiudica anche la terza partita e va in vantaggio nella finale-scudetto. Una partita tutta cuore e sostanza quella della squadra di Orlando, dominante ancora una volta a rimbalzo (47-33), e decisa dai 12 punti di Cohen negli ultimi minuti, fino al 36′ peggiore giocatrice della serie. Cresce quindi l’amarezza del Cras: ad un passo dalla vittoria in gara 2 (beffata dalla solita Macchi), Taranto ha dovuto inchinarsi anche nel terzo atto e paga dazio le pessime percentuali dalla lunetta (martedì 9/18, ieri 7/15). Le rossoblù ora si giocheranno il tutto per tutto domenica al PalaMazzola in occasione della quarta sfida che potrebbe regalare alle pugliesi il pass per gara 5 o designare Schio Campione d’Italia 2011.

 

Il primo quarto si gioca su ritmi elevati: dopo 3′ il punteggio è fermo sul 7-7. Masciadri infila il primo allungo della partita con una tripla. La potenza fisica delle scledensi è superiore ed abbinata ad una difesa super su Greco, il Famila al 10′ conduce 23-19.
Nella seconda frazione il Cras cambia registro nella propria metà campo mandando in affanno l’attacco di Schio. La partita si fa molto più spezzettata e la tensione sale inevitabilmente vista la posta in palio. Greco firma il primo vantaggio rossoblù (25-26). Le padroni di casa non ci stanno ed all’intervallo sono avanti 29-27. Fa effetto lo score del secondo periodo: 6-8 in favore della squadra di Ricchini.
Si torna dall’intervallo e Greco impatta a quota 29. Young commette il suo terzo fallo e il Cras ne risente. Wambe prova a prendersi la squadra sulle spalle ma sbaglia due liberi consecutivi al 25′. Maja Erkic un minuto dopo infila la tripla del +4 e Schio può tornare a respirare. Yacoubou infila il +6 in chiusura di terzo quarto (42-36).
Nei primi 5′ dell’ultimo periodo il vantaggio del Famila oscilla sempre tra i 3 ed i 6 punti. Sale in cattedra allora Liron Cohen, invisibile per tutto il match e autrice di una prova opaca in gara 2 (1/8 e 3 perse), che trascina Schio al massimo vantaggio (+11 al 37′). Taranto non demorde e accorcia dalla lunetta con Montagnino e Greco (-6 a 30”). Le venete non ci stanno e con Cohen chiudono la contesa. Termina 65-60.
Domenica si torna al PalaMazzola: in programma gara 4 (diretta Rai Sport 1 alle 18,30).

 

FAMILA WUBER SCHIO-CRAS TARANTO 65-60 (23-19, 29-27, 42-36)

Famila Wuber Schio: Cohen 12, Masciadri 7, Erkic 11, Macchi 18, McCarville 4; Moro 5, Pastore, Ramon ne, Nadalin 4, Yacoubou 4. All. Orlando.

Cras Taranto: Wambe 11, Siccardi 2, Greco 20, Young 12, Godin 11; Gianolla, Mahoney 4, Montagnino 4, Giauro, Dacic. All. Ricchini.

Arbitri: Bartoli, Rudellat.

Note: 2600 spettatori.

MVP BASKETINSIDE: Liron Cohen (Famila Schio)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy