A1- Fila, è caccia al primo successo interno: ospite Chieti

A1- Fila, è caccia al primo successo interno: ospite Chieti

Commenta per primo!

Sarà un’altra domenica di quelle importanti per il Fila San Martino, assolutamente determinato a centrare la prima vittoria casalinga in A1 dopo le buone prove disputate con La Spezia e Lucca. Anche domenica scorsa a Venezia le Lupe si sono ben comportate, mettendo in piedi una grande rimonta dopo un inizio difficile, ma purtroppo non è bastato per portare a casa i due punti. Adesso però è arrivato il momento di raccogliere i frutti di quanto seminato in queste settimane: dopo aver affrontato 5 delle prime 7 della classifica, ora sono in arrivo diversi scontri diretti nei quali la truppa giallonera proverà a conquistarsi i punti con cui risalire la classifica. Purtroppo dovrà farlo ancora una volta senza Jagodic, indisponibile per l’infortunio alla spalla che la tormenta sin da questa estate.

L’AVVERSARIA. Domenica, a partire dalle 18.00, il palasport di via Leonardo da Vinci di San Martino di Lupari ospiterà la sfida con il Cus Chieti, formazione che occupa attualmente l’ultimo posto in classifica. È stato un inizio di stagione difficile per le abruzzesi, che hanno un roster giovanissimo con tante ragazze under 18, anche se non mancano le giocatrici da cui guardarsi: su tutte la pivot Elisa Silva e il trio di italo-argentine composto da Debora Gonzalez, Natasha Giselle David e Macarena Rosset, quest’ultima appena ingaggiata e autrice di 17 punti al debutto, nella sfida salvezza persa una settimana fa per 75-67 con Priolo (la quale nel frattempo è stata penalizzata di 1 punto in classifica, per l’irregolarità di un tesseramento risalente al 2011).

I PRECEDENTI. I tifosi che seguono da più tempo le ragazze del Fila si ricorderanno forse l’ultimo confronto fra San Martino e Chieti: era la stagione 2006/07, il campionato la B d’Eccellenza, e il bilancio fu di 1-1 con il fattore campo sempre rispettato (53-41 all’andata per le Lupe, 68-55 al ritorno per le abruzzesi), anche se alla fine della stagione sarebbe stata la corazzata Chieti a salire in A2, mentre l’anno dopo sarebbe toccato al Fila.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy