A1 – Il Geas fa festa, piegata Lucca

A1 – Il Geas fa festa, piegata Lucca

Le toscane partono meglio, poi un parziale di 22-2 indirizza la sfida dalla parte delle lombarde. Vano il tentativo di recupero di Gesam Gas nell’ultimo quarto

di Fabrizio Tonelli

Sorride il Geas che mette in cascina due punti importanti. Deve fare ancora una volta il mea culpa Lucca, che continua a mostrare due volti nell’ambito della stessa partita, con black out pesanti che consentono alle avversarie di piazzare break decisivi. Accade così anche nella sfida al Palacarzaniga, con le ragazze di Serventi che iniziano il match con determinazione e con ottime percentuali. Le toscane schierano il solito quintetto (Gatti, Ravelli, Vaughn, Treffers e Graves), Zanotti manda in campo Artiri, Loyd, Williams, Brunner e Ercoli.

A Treffers e Graves rispondono Loyd e Arturi poi entra in scena Vaughn con con 4/4 da 2 ispira l’allungo di Lucca: 15-24 al 9′, prima che con una tripla Williams riporti il Geas a -6. Si riparte e ci sono 4 punti di Treffers per il 22-30 al 23′. A quel punto, quasi come se colpita da un incantesimo, la squadra di Serventi si ferma, mentre Panzera porta energia, gioco e punti al Geas. Ercoli e Barberis non si fanno pregare e la squadra di casa costruisce un parzialone, 18-2 prima dell’intervallo lungo (diventerà 22-2 nel terzo quarto) con Lucca che segna solo dalla lunetta. 40-32 e gara capovolta. Tanto più che in avvio di terzo quarto si sveglia Brunner e poi è Barberis a siglare il massimo vantaggio lombardo: 56-38 al 27′. Lucca, che aveva chiuso il primo quarto con il 61% dal campo, vede calare vertiginosamente le sue percentuali, anche se nel finale di terzo quarto si risveglia e chiude sotto di 14 (59-45).

Ci provano a riaprire la partita le toscane, che colpiscono da 3 punti con Ravelli e tre volte con Gatti. Ma dall’altra parte c’è Brunner a metterne 5 di fila. Vaughn e Gatti (da due) riportano Lucca a -2 a poco più di 2 minuti dalla sirena. Brunner in attacco subisce fallo da Treffers e non sbaglia dalla lunetta, sbaglia invece Graves dalla parte opposta dopo un brutto attacco delle toscane e allora Loyd può firmare il 71-65. Lucca riparte ma a Ravelli viene fischiata infrazione di passi sulla tripla che poteva riaprire il match. E il successivo canestro di Brunner, implacabile nella fase calda del match, chiude la contesa.

Il Geas chiude con quattro giocatrici in doppia cifra e con Loyd che si ferma a 9. Nelle varie fasi della partita ha sempre trovato chi ha tolto le castagne dal fuoco, approfittando come si deve fare del lungo periodo di appannamento di Gesam Gas. Non ribalta la differenza canestri, ma Zanotti può comunque e soddisfatta della prestazione e del successo.

Per i tifosi di Lucca si tratta di un film già visto più volte in questa stagione, con il solito black out che determina la sconfitta. Una squadra, quella biancorossa, che non riesce a mantenere la stessa intensità, la stessa concentrazione, la stessa determinazione per tutto l’arco della partita e che a livello offensivo non ha quasi niente dalla panchina (stasera solo un canestro di Ngo Ndjock). Se per il Geas le quattro giocatrici in doppia cifra sono state importanti per la vittoria, a Lucca gli stessi numeri non hanno evitato la sconfitta. E così per la prima volta in stagione Gesam si è arresa contro una squadra che la segue in classifica, evidenziando tutti i suoi difetti.

Geas Sesto San Giovanni – Gesam Gas & Luce Le Mura Lucca 75-66 (18-24; 40-32; 59-45)

Geas Sesto San Giovanni: Schieppati ne, Arturi 11, Loyd 9, Galbiati ne, Verona 4, Williams 16, Panzera 8, Barberis 4, Nicolodi, Grassia ne, Ercoli 10, Brunner 13. All. Zanotti.

Gesam Gas & Luce Le Mura Lucca: Vaughn 20, Orazzo, Gatti 16, Reggiani, Ngo Ndjock 2, Graves 11, Diene, Ravelli 5, Salvestrini ne, Treffers 12, Cibeca ne. All. Serventi.

Arbitri: Brindisi, Di Marco, Pallaoro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy