A1-Keys trascina San Martino alla vittoria contro Torino

A1-Keys trascina San Martino alla vittoria contro Torino

Torino mette in difficoltà San Martino ma cede nel finale, ottima prova di Keys con 20 punti

di Andrea Fabbian

Fila San Martino-Fixi Piramis Torino 61-51   ( 12-15 24-14 10-18 15-5  )

Fila San Martino: Oroszova* 11, Mahoney* 12, Filippi* 2, Tonello 3, Amabiglia, Fassina* 6, Bailey 3, Keys 20, Beraldo, Milani, Gianolla* 4, Baldi

Fixi Piramis Torino: Pertile 2, Tikvic* 13, Milazzo* 4, Quarta 2, Trucco 2, Marangoni 2, Bocchetti*2, Salvini 3, Brunner*10, Gil* 11.

Buona vittoria per il Fila contro Torino, importante la prova di Jasmine Keys autrice di 20 punti. Per Torino bene Tikvic, pericolo costante in area. San Martino è riuscito a sopperire a un’inferiorità a rimbalzo, inferiorità che ha causato diverse seconde opportunità per Torino soprattutto per Gil (6 rimbalzi offensivi e 10 totali).

Il primo quarto inizia subito con un canestro di Tikvic, abile a segnare dal post basso proteggendosi col corpo; per le Lupe le polveri sono bagnate, tanto che la squadra giallonera inizia con un 0/3 dal campo tra cui spicca la tripla aperta sbagliata da Marcella Filippi. Il primo canestro per le padovane è una tripla di Oroszova dopo quasi due minuti di gioco, tuttavia Torino trova facilmente la via del canestro e in due minuti produce un parziale di 8-0 suggellato dai due liberi di Milazzo per fallo di Fassina. Coach Abignente ha visto abbastanza da decidere di fermare la partita e inserire Keys dopo il timeout: la mossa si rivela vincente dato che la numero undici segna da sola un parziale di 7-0 che rimette in partita le Lupe. Dopo la fiammata di Keys le torinesi rimettono la testa avanti con una tripla di Brunner e un canestro da sotto di Tikvic, l’ultimo canestro del quarto è firmato però da Gianolla.

La seconda frazione comincia bene per le padrone di casa: Jasmine Bailey (in campo con gli occhiali protettivi per un colpo subito in settimana) trova subito due punti nel traffico e poco dopo l’altra Jasmine, Keys, trova il fondo della retina prima sfruttando un assist di Bailey e poi scippando un pallone e involandosi in contropiede; l’inizio schock costringe al timeout coach Riga. In uscita dal timeout Torino è più concentrata e trova bene le sue lunghe sotto canestro: fino alla metà della frazione prima Trucco e poi due volte Tikvic rispondono ai canestri di Mahoney e Fassina. Nella seconda parte della frazione il gioco è caratterizzato da molti falli da entrambe le parti: in particolare  Mahoney ne commette tre e deve uscire. Torino trova ancora la retina con Pertile a quattro minuti dalla sirena, ma prima Keys e poi Fassina rispondono presente; in seguito Gil trova tre punti che costringono San Martino al timeout e, come già successo, all’uscita da esso le Lupe trovano un parziale di 5-0 per chiudere il quarto (Oroszova 4 punti).

Il terzo quarto inizia con un canestro per parte e con San Martino che vara la zona: la mossa di Abignente da i suoi frutti in quanto Torino trova canestro solo su rimbalzo offensivo con Tikvic e commette prima infrazione di 24 secondi e poi fallo in attacco. La Fixi riesce a leggere la difesa solo dopo qualche minuto e trova di nuovo punti con un arresto e tiro di Milazzo; per le giallonere Gianolla trova due punti in estensione ma le Lupe continuano a concedere a rimbalzo d’attacco e su uno di questi Salvini mette a segno un gioco da tre punti, seguito poco dopo da due punti di un’ottima Gil. Abignente vede Torino avvicinarsi e chiama timeout, in uscita però San Martino perde un brutto pallone e il suo attacco arriva sempre pericolosamente vicino all’infrazione di 24. A porre fine a due minuti senza canestri ci pensa ancora Gil,  dal canto suo San Martino segna solamente a due minuti dalla sirena con Mahoney che però riceve anche un tecnico per proteste; nelle ultime azioni del quarto Torino fa segnare un parziale di 7-4 e trova il pareggio a pochi secondi dalla sirena (Brunner 3 punti).

L’ultimo quarto inizia ancora con diversi errori, soprattutto del Fila, e per avere il primo canestro su azione bisogna aspettare un minuto e mezzo quando la solita Gil trova altri due punti da rimbalzo offensivo; San Martino non riesce a sbloccarsi e dopo aver subito due liberi da Tikvic deve aspettare il canestro di Marcella Filippi dopo quasi quattro minuti di gioco. L’attacco di San Martino però non è fluido e la palla rimane ferma tanto che arriva un’altra infrazione di 24 secondi; a levare le castagne dal fuoco ci deve pensare la solita Keys che trova una tripla che danza sul ferro e riporta avanti le padovane di due punti. Dopo il canestro della numero undici ricomincia la girandola di errori almeno fino alla tripla in transizione di Mahoney; il canestro di Oroszova un minuto dopo segna, malgrado i numerosi errori, un parziale di 8-0 per le Lupe. Negli ultimi due minuti prima Brunner e poi Mahoney trovano punti dalla lunetta, l’ultimo canestro su azione però è di Oroszova e fissa il punteggio sul 61-51.

 

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy