A1 – La Reyer Venezia abbatte La Spezia

A1 – La Reyer Venezia abbatte La Spezia

Carispezia Cestistica Spezzina La Spezia – Umana Reyer Venezia 43 – 61

Commenta per primo!

Carispezia Cestistica Spezzina La Spezia – Umana Reyer Venezia 43 – 61

Il cuore e la grinta delle liguri non sono sufficienti a fermare l’onda orogranata che si abbatte come uno tsunami sul parquet del Palasprint. Sono infatti evidenti le difficoltà della formazione capitanata da coach Corsolini ancora sotto shock per la perdita della futura mamma Brittany Hrynko.
Inizio contratto su entrambi i fronti e squadre all’asciutto per lungo tempo. A muovere il punteggio è De Pretto dalla linea della carità ma, pronta, arriva la replica dai 6,75 di Favento.
I ferri continuano a respingere i tentativi di tutte le tiratrici ed il punteggio non decolla. Walker, con un’azione da tre punti e Ruzickova da sotto firmano un piccolo break (2-8 a -3,16) anche se De Pretto è pronta a ricucire. Fontenette “scalda” la mano prima della bella transizione con scambio di “cortesie” tra Carangelo e Walker. Il vantaggio va in doppia cifra proprio grazie a Carangelo mentre il quarto si chiude sul 6 a 16 con il botta e risposta tra Preminac e Micovic.
Rientra bene La Spezia dalla pausa corta e De Pretto e Corradin “rosicchiano” il divario portandolo a sole 7 lunghezze. Walker conferma le proprie doti di combattente sotto le plance catturando rimbalzi preziosi (saranno ben 12 al termine di cui 7 offensivi) anche se non sempre la mira è precisissima. L’Umana piazza un break di 7 a 0 che annichilisce le bianconere. De Pretto sembra l’unica a potersi opporre alla furia lagunare ma un ulteriore “strappo” firmato da 5 punti di Carangelo sembra affossare definitivamente le speranze delle padrone di casa.
Ciononostante, il finale è favorevole alle spezzine che grazie a Premasunac e soprattutto con la tripla di Lauma risvegliano l’entusiasmo del pubblico di casa e chiudono sul 17 a 32.
L’intervallo lungo non modifica l’inerzia della gara e la terza frazione inizia con la “gazza ladra” Fontenette che ruba palla nella propria metà campo e s’invola a canestro. Andrea Liberalotto da ampio spazio alla giovane Cubaj che lo ripaga con un’ottima prova soprattutto in fase difensiva. Proprio un suo tiro libero vale il “ventello” di vantaggio (17-37 a -7,35).
La Carispezia deve attendere oltre 5 minuti per sbloccare il punteggio del terzo periodo ed è Lauma Reke ad andare a bersaglio dalla linea di tiro libero. De Pretto continua a tenere alto il gonfalone della propria città ma poco può contro la determinazione veneziana che consente di centrare con buona continuità il bersaglio. Le liguri sembrano sbloccarsi e riducono il divario grazie a De Pretto, a segno con sei punti in rapida successione. E’ Madera con un 2/2 ai tiri liberi a fissare il parziale del terzo quarto sul 26 a 50.
Dotto fa tremare lo staff tecnico veneziano quando, a seguito di un contatto, esce dal campo con una smorfia di dolore toccandosi la caviglia. L’Umana sa di dover risparmiare le energie in vista del match di Eurocup di mercoledì e La Spezia, mai doma, sa approfittare del leggero calo orogranata.
Lauma, Linguaglossa e la sempre combattiva De Pretto infilano un 10 a 0 che obbliga Liberalotto ad un repentino time out. Walker e Favento rispondono “presente” e riallontanano le avversarie. Cubaj commette quarto e quinto fallo ed è costretta ad uscire anche se le sorti della partita non sono più in discussione. Carangelo è sempre temibile nei recuperi e per due volte semina il terrore nel pitturato avversario.
Il buzzer finale vede La Spezia chiudere con onore ed un gap accettabile. Lo staff di casa può attendere fiducioso l’arrivo del nuovo centro USA, mentre l’Umana si accinge a proseguire la propria trasferta verso Friburgo.

Carispezia Cestistica Spezzina La Spezia: Bocchetti, Corradino 2, Nori, Aldrighetti n.e., Costa, Premasunac 8, De Pretto 21, Pappalardo, Linguaglossa 4, Lauma 8, Carrara n.e.

Umana Reyer Venezia: Micovic 6, Melchiori 1, Carangelo 13, Sandri, Cubaj 1, Ruzickova 8, Dotto, Madera 2, Fontenette 7, Walker 15, Favento 8

Totali di squadra:
Carispezia Cestistica Spezzina La Spezia: tiri da 2 /41, tiri da 3 3/13, t.l. 14/20, rimb. dif. 36, rimb. off. 13, p.p. 21, p.r. 10, assist 1
Umana Reyer Venezia: tiri da 2 21/55, tiri da 3 3/18, t.l. 10/18, rimb. dif. 28, rimb. off. 16, p.p. 10, p.r. 21, assist 0

Ufficio stampa Reyer Venezia

Fotogallery a cura di Roberto Liberi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy