A1 – La solita Harmon, Le Mura domina a Cagliari: 86-70

A1 – La solita Harmon, Le Mura domina a Cagliari: 86-70

Commenta per primo!

Riprende a Cagliari nel posticipo dell’ultima di andata la marcia del Basket Le Mura che passa agevolmente sul campo del Cus, più di quanto possa far pensare il punteggio finale, 86-70 per le biancorosse di Diamanti.

In realtà la partita non è mai in discussione. Troppo determinata la squadra toscana, che inizia la gara aggredendo letteralmente le avversarie nella loro metà campo. A volte Cagliari si è trovato a rimettere la palla in gioco con tutte e cinque le avversarie nella sua parte del campo. Una scelta dispendiosa, ma che ha pagato se l’obiettivo era quello di impedire a Prahalis di orchestrare il gioco e di arrivare a facili conclusioni, quelle che le consentono di essere la migliore realizzatrice del torneo.

La pausa natalizia non ha quindi messo ruggine negli ingranaggi di Lucca, che ancora una volta ha messo in vetrina una Harmon stellare, capace di realizzare 21 punti nei primi 12 minuti (chiuderà a 30, condizionata dai falli), oltre alla solita Wojta, solida e concreta, in doppia doppia con 13 rimbalzi e 12 punti.

E in una giornata in cui Dotto è stata limitata dai falli, al punto da restare sul parquet solo 15 minuti, è stata estremamente positiva la prestazione di Reggiani.

Sul fronte Cagliari, le rotazioni limitate hanno pesato ancora una volta. Prahalis alla distanza ha messo 23 punti, 19 di Milic che ha vinto il duello sotto canestro con l’ex compagna Pedersen, non ancora al meglio. Sono comunque altre le partite che dovrà vincere il Cus per centrare l’obiettivo salvezza, mentre Lucca – che raggiunge Ragusa in vetta alla classifica (con le siciliane prime in virtù del successo nello scontro diretto) – è già concentrata sulla prossima delicata trasferta di Umbertide.

Pronti via e ci sono subito da annotare i canestri di Harmon che spingono Lucca a +13, prima del recupero sardo che porta il punteggio al 19-26 del primo quarto.

In avvio del secondo tempo Le Mura allunga, è il parziale decisivo con le biancorosse infallibili dalla lunetta, trascinate sempre dalla numero 12. Il 32-56 dell’intervallo lungo è inequivocabile.

Ma Cagliari ha coraggio e prova a ridurre il gap per 2 volte dopo essere finita a -26. Torna anche a -17, con Le Mura che nonostante le uscite per falli di Harmon e Dotto resta tranquillamente in controllo.

C.U.S. Cagliari – Gesam Gas Lucca 70 – 86 (19-26, 32-56, 51-70)

C.U.S. CAGLIARI: Scano I. ne , Faedda S. ne , Benic K. 12 (4/5, 1/3), Zucca C. , Milic N. 19 (8/12), Arioli C. 8 (1/5, 0/2), Gagliano D. , Chesta A. 8 (1/5, 2/3), Prahalis S. 23 (6/12, 3/8), Gombac G. ne , All. Restivo..

GESAM GAS LUCCA: Viale M. , Diene N. ne , Templari E. 4 (2/4, 0/2), Dotto F. 11 (3/5, 1/3), Wojta J. 12 (4/6), Reggiani E. 15 (4/5, 1/4), Harmon J. 30 (13/20), Crippa M. 6 (2/4, 0/3), Pedersen K. 8 (3/4), Gatti V. (0/2), All. Diamanti .

ARBITRI:Marco Rudellat, Marcello Callea, William Raimondo.

NOTE: uscite per 5 falli Dotto Francesca, Harmon Jillian C.U.S. Cagliari tiri da due 20/39 (51,3%), tiri da tre 6/16 (37,5%), tiri liberi 12/19 (63,2%), rimbalzi dif. 16, off 6, palle perse 17, rec. 17. Gesam Gas Lucca tiri dadue 30/50 (60%), tiri da tre 2/12 (16,7%), tiri liberi 18/19 (94,7%), rimbalzi dif. 26, off 14, palle perse 16, rec. 17.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy