A1 – La Spezia batte Broni e trova la prima vittoria

A1 – La Spezia batte Broni e trova la prima vittoria

Techedge Broni – Carispezia La Spezia 59 – 68

Commenta per primo!

La Carispezia-Arquati si sblocca finalmente in classifica e lo fa trionfando su un campo difficilissimo, quello della Tech EDGE Broni. Una vittoria che premia la prestazione straordinaria ed encomiabile delle ragazze di coach Corsolini, concentratissime e sempre sul pezzo per tutti i 40 minuti.

Nel catino ribollente del PalaVerde di Broni, il primo canestro lo segnano le spezzine con Valeria De Pretto, costretta però ad uscire subito dal match per due falli nei primi minuti di gioco, ma nonostante questo, autrice di ben 9 punti. Sugli scudi c’è anche la neo arrivata McIntyre, con 8 punti, che fa sentire la sua prestanza fisica sotto canestro. Le lombarde ribattono colpo su colpo, in un primo quarto davvero avvincente che termina 21-14 per le bianconere, le quali danno la spallata provvisoria proprio con De Pretto ed una tripla di Linguaglossa.

La seconda frazione parte con la risposta di Broni, che segna da sotto con Bratka. Ma le spezzine ribattono ancora con De Pretto. Premasunac allunga sul +9 con canestro e fallo, ma non concretizza il gioco potenziale da 3. Dall’altra parte, Bratka e Stokes accorciano sul 20-25 e coach Corsolini chiama subito timeout per fermare il gioco. La giocatrice croata si accolla il peso dell’attacco, ma Broni risponde ancora e si avvicina ulteriormente sul 26-30. Le due squadre cambiano spesso la difesa per provare a mettere fuori ritmo gli attacchi avversari, la partita si mantiene gradevole e combattuta. McIntyre continua a segnare da dentro l’area, coadiuvata da Premasunac, e Spezia riallunga sul +8, prima che due punti di Stokes sanciscano il 30-36 dell’intervallo lungo. Da rimarcare fin la buona prova di Linguaglossa, che ha ben sostituito De Pretto, tenuta a lungo in panchina per tre falli personali.

Il terzo quarto inizia con quattro brutti attacchi ed altrettante palle perse, poi entrambi gli attacchi si sbloccano: Stokes e Madu da una parte, Premasunac e De Pretto dall’altra. La croata porta le spezzine sul +10, ma due brutti errori difensivi fanno accorciare Broni a sole 5 lunghezze, costringendo coach Corsolini al timeout. E la Carispezia-Arquati ne esce alla grande: due triple di De Pretto e Bocchetti, più un appoggio della giocatrice croata, riportano le bianconere al vantaggio in doppia cifra. Il quarto si conclude sul 45-56 per la Cestistica.

Nell’ultima frazione, le lombarde partono subito forte e De Pretto commette anche il suo quarto fallo. Broni accorcia sul -7, e fortuna delle spezzine che Stokes non concretizza il fallo antisportivo sanzionato a Bocchetti. Le biancoverdi però trovano una verve mai sfoggiata in questa partita e, spinte dal proprio pubblico, si portano sul 53-58 a metà tempo. Un canestro di Madu trascina le lombarde sul -3, ma due canestri di Premasunac e De Pretto fanno riallontanare le spezzine sul +7 con 3 minuti ancora da giocare. La lunga croata però è dominante sia in difesa, con due preziosissime stoppate, che in attacco, dove cattura tanti rimbalzi. Alla fine è trionfo spezzino: la Carispezia-Arquati espugna il fortino del PalaVerde per 59-68 e guadagna due punti importantissimi in chiave salvezza contro una delle dirette avversarie.

TECH EDGE BRONI 59-68 CARISPEZIA-ARQUATI LA SPEZIA (14-21, 30-36, 45-56)

BRONI: Stokes 24, Costa ne, Madu 8, Pavia ne, Colombi ne, Bratka 8, Ravelli 8, Zampieri 4, Bonvecchio, Soli, Richter 5, Fusari ne. ALL. Sacchi
CarispeziaSPEZIA: Bocchetti 6, Corradino 3, Nori ne, Aldrighetti ne, Costa 3, Premasunac 23, De Pretto 18, McIntyre 12, Linguaglossa 3, Reke, Carrara ne. ALL. Corsolini.

  Ufficio stampa Carispezia Arquati

Fotogallery a cura di Marco Picozzi – Marco Brioschi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy