A1 – L’analisi delle partite della settima giornata di campionato

A1 – L’analisi delle partite della settima giornata di campionato

Schio rimane a punteggio pieno mentre Battipaglia non trova ancora la prima vittoria

Commenta per primo!

La settima giornata di campionato non riserva grosse sorprese, con la capolista Schio che vìola anche Napoli e Battipaglia che non riesce ancora a centrare la prima vittoria in campionato.

Schio non arresta la sua corsa, e passa anche a Napoli, centrando la settima vittoria in altrettante partite e mantenendo la vetta solitaria della classifica. Le campionesse d’Italia hanno sofferto non poco contro un avversario forte e tenace, che è riuscito a rimanere in partita per 40 minuti. La squadra di coach Molino, trascinata dalla lunga statunitense Theresa Plaisance, 23 punti e 15 rimbalzi, ha provato a sfruttare la stanchezza delle orange, arrivate a Napoli direttamente da Cracovia dopo l’impegno di EuroLeague, senza però riuscire nell’impresa di farle incappare nella prima sconfitta stagionale in campionato. Coach Mendez ha lasciato fuori Anderson e buttato nella mischia Endy Miyem, che lo ha ripagato con 20 punti e 6 rimbalzi, siglando la sua miglior prestazione da quando è arrivata in Italia. Alle scledensi è mancata un po’ di precisione dalla lunga distanza: hanno realizzato, infatti, solo 3 dei 12 tentativi dall’arco dei 6,75, con un misero 25% di successo. Da segnalare la prova di Chicca Macchi, che si è presentata al ritiro della Nazionale dopo aver giocato 32 minuti e segnato 13 punti contro le partenopee.

Riparte subito con una vittoria il cammino di San Martino, che batte Torino in trasferta.
L’inizio della squadra di coach Abignente non è stato dei migliori, chiudendo il primo quarto sotto di uno, per poi consolidare il suo vantaggio prima del riposo lungo, andando negli spogliatoi sul più dieci. Poco spettacolo nel terzo quarto della partita, con soli 17 punti segnati, di cui 7 dalle padrone di casa. L’ex di giornata Jori Davis è stata la migliore tra le piemontesi, segnando 17 punti e catturando 9 rimbalzi, seguita a ruota da Ashley Bruner, autrice di 14 punti e 6 rimbalzi, tornata ai livelli di inizio campionato. Sul fronte patavino, ottima prova di Jasmine Bailey, con 21 punti e 8 rimbalzi in 29 minuti giocati, e grande prestazione del trio Mahoney-Sulciute-Gainolla, che hanno segnato 11 punti ciascuna, fornendo un grande apporto alla vittoria di San Martino. Per Torino, ora, la possibilità di lavorare durante queste due settimane di sosta del campionato, per preparare al meglio l’insidiosa trasferta di Umbertide.

Chiude con una vittoria, una settimana segnata da due sconfitte consecutive, Venezia, che batte Broni tra le mura amiche.
Le lombarde sono riuscite a rimanere in partita solamente nel primo quarto, prima di cedere progressivamente allo strapotere orogranata, culminato nel parziale di 20-5 della terza frazione di gioco. Coach Sacchi non ha potuto contare sulla prestazione del centro estone Bratka, che ha segnato solo 5 punti catturando 4 rimbalzi e subendo anche 2 stoppate. Arianna Zampieri ha provato a tenere a galla le sue, ma i 14 punti segnati non sono bastati a Broni per evitare una larga sconfitta.
Venezia si è ripresa dopo il doppio stop consecutivo contro Lucca, in campionato, e Nizza, in EuroCup, mantenendo le prime posizioni dietro la solitaria capolista Schio. Ottime le prove di Carangelo, 14 punti e 6 rimbalzi, e di Walker, 15 punti e 3 rimbalzi. Da segnalare anche la prestazione di Lorela Cubaj, che in 16 minuti giocati, ha segnato 2 punti ma soprattutto ha catturato 8 rimbalzi.

Vince anche Ragusa, dopo lo scivolone in EuroCup, vivendo minuti di paura contro Umbertide.
Infatti, la squadra di coach Lambruschi, si è resa protagonista dell’ennesimo inizio di partita sbagliato, dopo quello della scorsa settimana contro Torino, chiudendo il primo quarto sotto di 5 punti, sul 15-20. Le umbre, però, alla distanza hanno ceduto progressivamente, fino al meno sedici sulla sirena finale. Tra le siciliane la migliore è stata Laura Spreafico, segnando 16 punti, con l’ex Chiara Consolini che ne ha siglati 11, catturando anche 6 rimbalzi. Da rivedere la prestazione della belga Vanloo, autrice di soli 5 punti, e della spagnola Nicholls, che ne ha segnati 6, con un misero 1/6 dal campo.
Per la squadra di coach Serventi è arrivata una sconfitta preventivabile ad inizio campionato, dalla quale però cogliere segnali positivi, contro un’avversaria maggiormente attrezzata: da sottolineare la prova di Mallard, 15 punti e 3 rimbalzi, e della siciliana Ilaria Milazzo, che ne ha segnati 13 conquistando 5 rimbalzi.

Nella trasferta più breve della sua stagione, Lucca s’impone sul campo di La Spezia.
La squadra di coach Diamatni ha dominato la partita dall’inizio alla fine, mantenendo il secondo posto in classifica in coabitazione con Venezia e San Martino, spinta dalle prestazioni di alto livello di Harmon, 25 punti e 5 rimbalzi, e di Pedersen, 20 punti e 5 rimbalzi. Grandissima prova difensiva per Francesca Dotto, che ha catturato la bellezza di 12 rimbalzi in 30 minuti di gioco. Il 61,7% da due fatto segnare dalle toscane, è sintomo dell’ottimo stato di forma che stanno vivendo, consolidato dall’apporto della panchina, ancora una volta molto proficuo.
Si arresta immediatamente il cammino di La Spezia dopo la vittoria di domenica scorsa sul difficile campo di Broni: le liguri restano da sole al penultimo posto in classifica, con soli 2 punti conquistati in sette giornate di campionato. Contro Lucca si è bloccata Valeria De Pretto, che ha messo a segno solo 4 punti in 24 minuti, mentre l’americana McIntyre, con 14 punti e 7 rimbalzi, è l’unica ad essere riuscita a limitare un pesante passivo, che alla fine sarà di ben 46 punti.

Perde per la settimana volta in campionato Battipaglia, che in casa non riesce a superare Vigarano.
Partenza migliore per la squadra di coach Riga, che è arrivata all’intervallo lungo in vantaggio di 3 punti, prima di subire un parziale pesantissimo nel terzo quarto, di ben 27-9 per le estensi. Brooque Williams è stata l’unica tra le campane ad andare in doppia cifra, 16 punti, riuscendo a catturare anche 11 rimbalzi. Battipaglia, dopo la pausa per la Nazionale, sarà attesa da una difficilissima sfida in casa di Lucca, contro la quale servirà una vera e propria impresa per cercare di cancellare lo zero in classifica.
Vigarano, invece, si è resa protagonista di una partita anomala per la sua stagione, giocando sottotono i primi due quarti, prima di uscire nella terza frazione e creare il divario che sarà determinante a fine partita. Fondamentale l’apporto di Littles, 22 punti e 7 rimbalzi, e decisiva la prova di Erica Reggiani, che con 13 punti e 4 rimbalzi, ha diretto al meglio le operazioni in cabina di regia. Con questa vittoria, la squadra di coach Solaroli sale a 4 punti in classifica, agganciando il gruppo formato da Umbertide, Torino e Broni, tutte impegnate nella lotta per evitare i play-out.

Domenica prossima il campionato di Serie A1 non giocherà per lasciare spazio agli impegni della Nazionale. L’ottava giornata è in programma per domenica 27 novembre.

Saces Mapei Givova Dike Napoli – Famila Wuber Schio 68-70
Treofan Battipaglia – Meccanica Nova Vigarano 59-73
Carispezia La Spezia – Gesam Gas Lucca 47-93
Umana Reyer Venezia – Techedge Broni 87-43
Fixi Piramis Torino – Fila San Martino 50-66
Passalacqua Ragusa – Pallacanestro Umbertide 70-54

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy