A1 – L’Iren Fixi Torino pronta a sfidare l’Elcos Broni

A1 – L’Iren Fixi Torino pronta a sfidare l’Elcos Broni

Torino vuole prova a rialzarsi in casa dopo partite molto complicate.

di La Redazione

Con un giorno d’anticipo rispetto al solito, la Iren Fixi Torino, sabato sera affronta l’Elcos Broni nella sesta giornata della Sorbino Cup Seria A1 Femminile 2018/2019.

La squadra di coach Riga si ritrova a sfidare un avversario ostico, ambizioso, complicato, decisamente di valore maggiore rispetto alle stagioni precedenti. Dopo aver scontrato i top club di questo campionato come Venezia, Schio e Napoli, è dunque l’ora di Broni, squadra che per valore tecnico si presenta di medio-alta classifica.

Al momento le pantere dell’Iren Fixi sono undicesime con due punti, grazie alla vittoria ottenuta a discapito della Meccanica Nova Vigarano. L’Elcos Broni invece è invece quinta con sei punti, frutto delle vittorie ottenute contro Sesto San Giovanni, Lucca ed Empoli.

Coach Riga potrebbe recuperare le acciaccate Valeria Trucco e Giulia Togliani, dando così un po’ di ampiezza alle rotazioni di squadra, che sono state davvero ridotte al minimo nelle ultime tre gare. Questo farebbe in modo di opporre, per la prima volta su un campo di A1, le gemelle Togliani. In cabina di regia confermatissima la presenza della capitana biancostellata Ilaria Milazzo, chiamata a gestire i ritmi dell’attacco sabaudo. Come guardia ancora spazio alla statunitense Kahlia Lawrence, affiancata in ala piccola dalla tiratrice polacca Monika Jasnowska. Col rientro di Trucco nello spot d’ala grande si ricompone la coppia di «lunghe» sotto canestro con la possente americana Taya Reimer. Dalla panchina scalpita più che mai Alessia Cabrini, che mano a mano sta scalando le gerarchie sul taccuino di Riga. Indispensabile anche l’aiuto della giocatrice della Nazionale bulgara Petrova ed appunto quello di Giulia Togliani. Da non sottovalutare l’impiego possibile delle «under».

Coach Fontana ha decisamente una vastità di scelta maggiore: alla pericolosità delle straniere Wojta, Premasunac e Milic s’aggiungono nomi come Spreafico, Moroni, Pavia, Bonasia, Anna Togliani e Gatti (ex di turno). Di spessore anche le potenzialità delle più giovani Strozzi, Castello, Baldan, Miccoli e Capra.

Ai più che modici prezzi dei biglietti, la società di Torino offre l’ingresso gratuito ai cestisti Under18, più allenatori e dirigenti, previa richiesta con email a ticketing@pallacanestrotorino.it, inoltre biglietti a soli 5€ per gli accompagnatori.

Appuntamento alle 20.30 di sabato 10 novembre 2018, i legni sono quelli del PalaRuffini di Torino.

QUI BRONI

Le parole di Julie Wojta:
«A questo punto della stagione, – spiega la guardia americana, che guida la classifica del premio Gallopin, come mvp votata dai tifosi – dobbiamo continuare a crescere come una squadra. Contro Empoli abbiamo fatto un altro passo in avanti, bisogna proseguire su questa squadra. Generalmente durante la stagione occorre del tempo per capire come si muovono le proprie compagne, dunque per creare l’amalgama di squadra, però nel nostro caso sapere già come giocavano diverse compagne, che c’erano già l’anno scorso, è stato un aiuto, un vantaggio. Mentre con le nuove ci capiamo sicuramente sempre meglio, dunque facciamo un passo avanti. Stiamo preparando la partita di sabato contro Torino, cerchiamo sempre di migliorare le sbavature, i piccoli errori. Non dobbiamo abbassare la guardia, rimanere sempre concentrate, ogni avversario è uguale, ci sono sempre due punti in palio e bisogna sempre essere pronti».

 

Gli Uff.Stampa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy