A1: Little guida Ragusa, che colpo a Schio!

A1: Little guida Ragusa, che colpo a Schio!

Commenta per primo!

Era il 15 Gennaio 2012 e il Famila Wuber Schio perdeva, alla prima giornata di ritorno, in casa contro il fu Cras Taranto. Fino a ieri, in regular season, nessun’altra squadra aveva vinto al PalaCampagnola. Quasi 4 anni dopo è la Passalacqua a vincere in una giornata di campionato regolare nella casa orange. E ci è voluta una Ragusa in gran spolvero per superare un Famila Schio in debito di forze e con percentuali di tiro decisamente sottotono.

Una partita giocata punto a punto per quasi tutti e 40? minuti, fughe e controfughe e duelli di altissimo valore fisico e tecnico e così non poteva essere con 10 azzurre in campo (7 di Schio e 3 di Ragusa) e straniere del valore di Yacoubou, Walker, Anderson dal un lato e Brunson, Little ed Erkic dall’altro.

Si diceva una gara in equilibrio nonostante diversi tentativi di allungo di Ragusa, fin dal secondo quarto portandosi con a +8 (30-38) e nel terzo (50-58) proprio con quella Rebekkah Brunson protagonista tanto con la Passalacqua quanto con il Cras di allora. Schio ha retto l’urto delle siciliane, scontando le fatiche della partite contro il Fenerbahce, non è però riuscita nel finale di gara a rientrare dopo l’ennesima tripla di Little (chiuderà a 21 punti) che ha spento il tentativo di rimonta delle orange quando il tabellone segnava 90” alla sirena finale.

Ragusa passa 69-79 ma adesso c’è da pensare alla partita di Mercoledì in Francia a Lille, crocevia fondamentale per coltivare ambizioni di alto profilo in Eurolega.

Famila Schio – Passalacqua Ragusa 69-79 (15-19;40-43;54-59)

Schio: Yacoubou 14, Gatti 7, Sottana 2, Battisodo NE, Anderson 18, Masciadri 7, Walker 6, Zandalasini, Ress NE, Macchi 15, Bestagno.

Ragusa: Consolini 15, Gorini 5, Valerio, Erkic, Ngo, Gonzalez 1, Nadalin 6, Little 21, Brunson 12, Micovic 17.

A breve la cronaca.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy