A1 – Lucca, biglietti esauriti per gara uno con Schio

A1 – Lucca, biglietti esauriti per gara uno con Schio

A causa della capienza limitata del Palatagliate, per problemi di sicurezza, il Basket Le Mura ha potuto mettere in vendita solo 1.320 tagliandi rispetto agli oltre 3.000 posti dell’impianto. Tanti appassionati dovranno restare fuori

Commenta per primo!

1.320. E’ il numero dei biglietti che il Basket Le Mura ha potuto mettere in vendita per garauno della finale scudetto, contro il Famila Schio, in programma martedì 10 alle 20,30 a Lucca. Un contingente che – fatta salva la quota del 10%, quindi 132 biglietti, da riservare ai tifosi ospiti – di fatto è già andato esaurito. Sono rimasti disponibili solo pochi biglietti, che probabilmente andranno esauriti nella giornata di oggi, sabato.

Un gran numero di appassionati resterà quindi fuori. Colpa della situazione in cui versa da anni il palasport di via delle Tagliate, struttura in realtà capace di ospitare oltre 3.000 persone, ma la cui capienza da tempo è stata dimezzata per problemi legati alle uscite di sicurezza, insufficienti alla luce delle nuove normative.

All’inizio dell’attuale stagione sportiva, nello scorso mese di agosto, è poi emerso un ulteriore problema legato alla staticità della struttura, considerata, come tanti palasport, un luogo strategico in caso di emergenze come un terremoto. Una verifica tecnica avrebbe accertato che nei pilastri che sostengono l’impianto c’è una quantità di ferro inferiore a quanto dovuto. Circostanza che ha costretto l’Amministrazione comunale – dopo il sopralluogo della commissione di vigilanza – a interdire l’accesso ad alcune zone della tribuna più bassa (quella alta già era stata delimitata da transenne) e a ridurre ulteriormente la capienza, abbassata così agli attuali 1.320 posti.

Un numero di gran lunga insufficiente per accontentare tutte le persone che vorrebbero assistere alla doppia sfida contro Schio (garadue è in programma giovedì 12). Incontri e sopralluoghi delle ultime ore hanno portato solo a una soluzione per ospitare i tanti bambini delle giovanili e del minibasket: dietro uno dei canestri sarà installata lunedì una tribunetta provvisoria da 150-200 posti dove concentrare i giovanissimi tifosi, senza sovraccaricare le due tribune dell’impianto.

Ma resta il danno grave, non solo di immagine, all’intera città oltre a quello economico al Basket Le Mura, che perderà due consistenti incassi. Purtroppo le carenze del Palatagliate sono ormai croniche e le varie amministrazioni comunali che si sono succedute non hanno mai affrontato nel modo dovuto il problema. In passato gare da tutto esaurito sono state giocate dopo che il sindaco aveva firmato deroghe, assumendosi in prima persona la responsabilità di aumentare la capienza della struttura. Stavolta, a fronte di una precisa relazione tecnica sulla situazione strutturale, il primo cittadino non se l’è sentita di firmare. Il Comune promette lavori a fine stagione, in estate e intanto per le finali scudetto spunta l’ìpotesi di un maxischermo in città.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy