A1 – Lucca contro Ragusa, in palio c’è il primato

A1 – Lucca contro Ragusa, in palio c’è il primato

Commenta per primo!

Il clima è quello delle grandi occasioni. Il successo a Schio ha dato ulteriore carica a tutto l’ambiente e si prevede un palasport gremito, al massimo della capienza ridotta per problemi vari, a Lucca sabato sera alle 20,30 in occasione del match fra Gesam Gas Le Mura e Passalacqua Ragusa. Sfida che vale il primo posto in classifica, attualmente detenuto dalle lucchesi ma che le siciliane, due punti sotto, conquisterebbero in caso di vittoria al Palatagliate.

Le Mura sta vivendo un momento magico ma nell’ambiente c’è piena consapevolezza delle difficoltà della gara e della forza dell’avversaria: Ragusa su un organico già di ottimo livello ha inserito la guardia azzurra Consolini e due americane di primo livello come Little (compagna della biancorossa Pedersen nei Connecticut Sun) e Brunson.

Lucca ha una striscia di successi che parte dall’Opening Day ma negli ultimi giorni si è trovata alle prese con due contrattempi non di poco conto: prima l’infortunio a Nene Diene, la rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro che la terrà lontano dal parquet per il resto della stagione; poi l’infortunio di Francesca Dotto, uscita alla fine del terzo quarto a Schio e che in settimana si è allenata a ritmo ridotto. Francesca dovrebbe giocare ma è difficile prevedere quale potrà essere il suo contributo.

E’ comunque sulla solidità del gruppo, sulla coesione, sulle qualità morali e sullo spirito di sacrificio delle giocatrici che conta coach Diamanti per centrare un’altra impresa.

“Dobbiamo essere pronti a contrastare la loro aggressività, i loro anticipi ed il pressing a tutto campo che fanno sistematicamente – dice Maurizio Ferrara, assistant coach di Ragusa -.Dovremo essere molto presenti nel leggere le nostre situazioni offensive e allo stesso modo contenere le loro sfuriate in attacco”.

“Il calendario ci ha messo di fronte in una settimana le due squadre favorite alla vittoria finale – afferma invece il coach delle Mura, Mirco Diamanti -. La classifica ci vede in testa e questo ci gratifica, ma vogliamo restare con i piedi per terra, perchè la stagione è lunga, il campionato insidioso e può capitare che alcuni inconvenienti possano condizionare i risultati .  Viviamo di partita in partita, consapevoli che i momenti difficili arriveranno. Ragusa è probabilmente la squadra favorita: ha ingaggiato due americane esperte, Brunson ed Erkic conoscono il nostro campionato e dispone di una panchina molto lunga. Rispetto allo scorso anno credo che sia un gruppo più forte e sicuramente arriverà fino alla fine per giocarsi lo scudetto”.

Della sfida con Little parla invece l’americana Kayla Pedersen che dice: “Il match contro Ragusa sarà molto duro perchè sono un ottimo team con giocatrici molto forti. Stiamo preparando la partita con attenzione, ed è sempre stimolante giocare contro squadre così. Da parte mia non vedo l’ora di affrontare Camille. E’ una giocatrice molto brava e dovremmo stare molto attenti a lei. Credo che comunque sarà una bella battaglia e una partita divertente per il pubblico”.

Il pre-partita è comunque vissuto con molta serenità nel clan della capolista. Tra l’altro al palasport è in programma anche la festa del minibasket. Dalle 18 alle 19 i bambini che seguono i corsi (in lingua inglese) giocheranno sul parquet. Quindi la merenda in attesa della partita: al momento della presentazione le giocatrici entreranno in campo tenendo per mano i piccoli allievi. Che subito dopo saranno i primi tifosi della squadra.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy