A1- Lucca travolge la Carispezia

A1- Lucca travolge la Carispezia

Lucca passa senza problemi sul campo della Carispezia.

Commenta per primo!

Battuta d’arresto per la Carispezia-Arquati, che subisce una sconfitta casalinga sonora dalla Gesam Lucca: le toscane hanno dominato per tutti e quaranta i minuti sfruttando la loro brillante condizione fisica, oltre alla loro qualità. Il punteggio finale di 47-93 la dice lunga sull’andamento del match, e non si può dire che sia troppo ampio il passivo per la Cestistica, seppellita dall’incessante difesa lucchese, che ha fruttato tantissimi palloni recuperati. Dunque un passo indietro rispetto alla trasferta di Broni, ma almeno ci saranno due settimane per smaltire la sconfitta, ragionare su cosa non ha funzionato, e preparare al meglio la trasferta di Napoli.

La partita parte subito con i ritmi incessanti imposti dalla Gesam, con Dotto protagonista assoluta dei primi due quarti. Il match però è subito “condizionato” dall’infortunio alla caviglia subito nei primissimi secondi da Valeria De Pretto. L’incontro è equilibrato per i tre minuti iniziali, poi è quasi un monologo delle toscane: il loro attacco è molto efficiente, ma è la difesa quella che mette più in difficoltà la squadra spezzina. Dotto è una piovra, pressa a tutto campo e recupera palloni sanguinosi per Spezia, che subisce il ritmo indiavolato delle bianco-arancioni. McIntyre prova a tenere a contatto le proprie compagne di squadra, con canestri e guadagnando falli, mentre Premasunac l’aiuto con qualche punto sotto canestro. Rientra in campo anche De Pretto, ma la miglior realizzatrice non basta alle bianconere: Lucca trova la chiave per scardinare la zona spezzina e produce canestri facili dalla media distanza. All’intervallo lungo è 27-47 per le toscane.

Il terzo quarto non cambia copione: le toscane dominano in lungo e in largo, continuano la loro pressione difensiva che schiaccia le bianconere, incapaci di reagire e di trovare una soluzione per avere più ritmo in attacco. Lucca allunga, sempre con Dotto a mettere in difficoltà le registe spezzine, mentre il primo canestro casalingo della frazione arriva con McIntyre dopo 5 minuti di digiuno. Nell’ultimo quarto spazio alle ragazze più giovani, con l’esordio in serie A1di Bacchini. Al PalaSprint termina 47-93 per Lucca, che sale a 12 punti in classifica, mentre la Cestistica rimane a quota 2.

LA SPEZIA 47-93 LUCCA (11-24, 27-47, 33-74)

LA SPEZIA: Bocchetti 2, Corradino 5, Nori, Aldrighetti, Costa, Premasunac 9, De Pretto 4, McIntyre 14, Bacchini 3, Reke 5, Linguaglossa 2, Carrara 3. All. Corsolini

LUCCA: Battisodo 6, Landi 3, Tognalini 2, Pedersen 20, Dotto 11, Wojta 6, Harmon 25, Crippa 5, Miccoli 6, Salvestrini, Ngo Ndjock 9, Mandroni. All. Diamanti

Ufficio Stampa Carispezia-Arquati Cestistica Spezzina

Fotogallery a cura di Roberto Liberi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy