A1: Lucca-Umbertide, tra gli allenatori una sfida nella sfida

A1: Lucca-Umbertide, tra gli allenatori una sfida nella sfida

Commenta per primo!

C’è una sfida nella sfida tra Gesam Gas & Luce Le Mura Lucca e Acqua&Sapone Umbertide, ultima gara dell’Opening day di A1 femminile. Quella fra i due allenatori. Da una parte Mirco Diamanti, 60 anni di Carrara; dall’altra Lorenzo Serventi, 47 anni, di Reggio Emilia.

Sono i tecnici dell’A1 con più lunga milizia sulla stessa panchina. Diamanti vive a Lucca la sua decima stagione, ha preso le redini della squadra nel 2006, l’ha portata nella massima serie, ripetendo le imprese compiute con Spezia e Napoli, vincendo i campionati di B1 e A2.

Serventi è a Umbertide dal 2008 ed è ormai una istituzione. Se la formazione umbra è sempre stata protagonista negli ultimi anni, se è sempre stata competitiva, lo si deve anche a lui, al suo impegno, al suo lavoro negli allenamenti.

Diamanti e Serventi, che si stimano e si apprezzano reciprocamente, si ritrovano di fronte per l’ennesima volta e lo fanno da due posizione diverse. Lucca ha iniziato un anno fa la ricostruzione della squadra e ha inserito in organico due giocatrici importanti come la play Francesca Dotto e l’ala Jillian Harmon.

Umbertide ha cambiato volto profondamente, sono nuove anche le tre straniere, l’ala grande canadese Agunbiade, la guardia americana Simmons, la lunga croata Tikvic e sta quindi affrontando un percorso di assemblamento, alla ricerca dei nuovi equilibri.

In casa Le Mura c’è grande serenità. “Il rientro dell’americana Pedersen dopo la Wnba – dice il coach Diamanti – ci ha consentito di aumentare l’intensità degli allenamenti. E’ chiaro che la prima partita del campionato è sempre un’incognita, in questa fase mi preoccupo più della mia squadra che delle avversarie. Peraltro sono contento di come stiamo lavorando. Certo, affrontiamo una gara difficile, equilibrata, contro una squadra che riesce sempre a essere competitiva”.

Grinta e aggressività dovranno essere due delle armi delle Mura in questa partita, come in tutta la stagione. Lo dice la capitana Martina Crippa (nella foto di Roberto Liberi) che spiega: “Vogliamo iniziare bene anche se sappiamo che il lavoro da fare è ancora lungo. C’è tanto entusiasmo nel gruppo e sapere che a Napoli ci saranno anche i nostri tifosi ci dà una carica speciale”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy