A1 – Nene Diene, una tifosa speciale per Lucca

A1 – Nene Diene, una tifosa speciale per Lucca

L’ala del Basket Le Mura è fuori da dicembre per la rottura del crociato: “Mi dispiace non poter aiutare la squadra ma so che le mie compagne sono pronte. Anche se contro Venezia sarà davvero dura”

Commenta per primo!

Suo malgrado è costretta a fare la tifosa, la prima tifosa della squadra, delle sue compagne, con cui continua a condividere ogni momento, dagli allenamenti alle partite. Nene Diene c’è e c’è sempre stata, nonostante quel maledetto infortunio che a dicembre l’ha tolta da questo campionato. La rottura del legamento crociato del ginocchio ha impedito all’ala di proseguire sul campo, da protagonista, la stagione del Basket Le Mura. Da quel momento ha dovuto vivere da spettatrice i successi e il cammino del suo team, ha dovuto guardare ogni giorno le compagne allenarsi mentre lei si impegnava negli esercizi della lunga riabilitazione.

“Ferma di fatto non sono quasi mai stata”, racconta Nene che è e si sente coinvolta al 100% in questa avventura, arrivata alla semifinale playoff. “Sto lavorando molto e mi sento bene”.

Ovviamente man mano che ci si avvicina a garauno, in programma sabato alle 20,30 a Lucca, sale l’attesa e la tensione. La tifoseria è in fermento, in città – anche in una città che non si scalda facilmente – si comincia a percepire l’attenzione verso questa sfida. La società ha già aperto la prevendita e si prevede una bella cornice di pubblico al Palatagliate.

“Come vedo le mie compagne? Molto bene – dice Nene Diene – sono dispiaciuta di non poter giocare, di non poter dare loro una mano in allenamento e in partita, ma so che sono pronte, così come so, come sappiamo, che con Venezia sarà davvero dura. E’ una squadra completa, che gioca bene, che come noi sarà determinata a voler passare il turno per arrivare alla finale”.

Gesam Gas&Luce ha il peso del pronostico, avendo vinto la regular season, ma i playoff sono un’altra storia, fallire una partita può essere fatale. Questa squadra però durante tutto l’arco della stagione ha dimostrato grande maturità, ha fatto vedere di essere in grado di gestire le situazioni più delicate. Poi sarà il campo a dire chi meriterà di arrivare in finale.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy