A1- Orvieto, il cuore non basta. Parma corsara in quel di Porano

A1- Orvieto, il cuore non basta. Parma corsara in quel di Porano

Commenta per primo!

Non basta il grande cuore messo in campo dalle ragazze di coach Valentinetti che fino all’ultimo secondo hanno lottato per conquistare la prima vittoria di questa stagione. Qualche errore di troppo in fase di rimbalzo, molte palle perse e in più un arbitraggio quantomeno discutibile hanno messo la partita sul binario giallo-blu, nonostante un ottima partenza delle orvietane.

Azzurra, infatti, in campo con Buccianti, Puliti, Maznichenko, Sutherland e Morris, parte fortissimo con una tripla di Morris, un canestro di Buccianti ed uno subito dopo ancora di Morris, un parizale di 6-0 che costringe Parma al time out. Le avversarie mettono un po’ apposto le cose cercando di prendere le contromisure a Puliti e compagne ma Azzurra chiude il primo periodo di gioco avanti 20-16.

Non cambia la storia nel secondo quarto: si riparte con due canestri di fila, prima Puliti poi Maznichenko. Tra le avversarie, però, comincia ad uscire Harmon, che sembra non sbagliare un canestro. Vanno a referto anche Gaglio, Panella e Sutherland e le padrone di casa riescono ad andare al riposo sempre avanti di 4, 38-34.

Si torna sul campo dopo l’intervallo e Parma cambia subito marcia: grazie soprattutto a Harmon e Macaulay, le ragazze di coach Iurlaro agguantano prima il pareggio e poi, grazie ad un canestro più tiro libero proprio di Macaulay, sorpassano Azzurra. Morris prova ad interrompere il ritmo di Parma ma ancora Macaulay e poi Franchini e Corbani portano Parma avanti di 7 alla fine del terzo periodo, 48-55.

Nella prima parte dell’ultima frazione di gioco la Lavezzini arriva a +10 grazie ad una tripla di Battisodo, ma a questo punto si scatenano Maznichenko e Morris che segnano a ripetizione e riportano Azzurra a -1. Quando sembra che le orvietane possano recuperare e ribaltare il risultato, viene fischiato a Puliti un fallo quantomeno dubbio, con gli arbitri che convalidano anche il canestro di Zanoni. Ormai non c’è più tempo, le avversarie gestiscono bene il finale e al suono della sirena il tabellone segna 71-74.

Ancora una sconfitta, quindi, per Azzurra, a cui non sorride nemmeno il calendario: domenica prossima, infatti, le orivetane, di nuovo in casa, ospiteranno Gesam Gas Lucca, uscita vincitrice dalla sfida contro Acqua& Sapone Umbertide (88-58).

Amareggiato a fine gara il General Manager Paolo Egidi: “Abbiamo sbagliato alcune cose sulle quali dobbiamo fare più attenzione, siamo all’inizio della stagione e c’è ancora molto da lavorare. Ma sugli aspetti tecnici parlerà lo staff, io voglio spendere una parola per l’arbitraggio che mi dispiace non essere stato all’altezza della serie A1. Molti, troppi fischi che hanno contribuito a mettere la gara in un certo modo. Soprattutto questi arbitri donne sembrano sentire molto la pressione e fischiano troppo sbilanciando il metodo di arbitraggio tenuto dagli altri due colleghi. Spero vivamente che situazioni come quella di oggi non si verifichino in futuro.”

AZZURRA CEPRINI COSTRUZIONI ORVIETO: Buccianti 2, Puliti 9, Maznichenko 22, Gaglio 4, Sutherland 4, Ridolfi ne, Panella 2, Baldelli, Bove , Morris 28. All. Valentinetti

LAVEZZINI BASKET PARMA: Battisodo 7, Franchini 6, Corbani 3, Ngo Ndjock, Zanoni 17, Trvisan, Harmon 24, Thomas 5, Vian 2, Macaulay 10. All. Francesco Iurlaro

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy