A1 PLAYOUT G4- Battipaglia sbanca La Spezia e rimane in A1

A1 PLAYOUT G4- Battipaglia sbanca La Spezia e rimane in A1

Liguri non pervenute in gara 4, la Treofan domina l’incontro e resta meritatamente in A1.

di Daniele Tagliabue, @Danyboy1991

Il primo verdetto stagionale è sancito. Battipaglia resta in A1. Lo fa sbancando per la seconda volta in pochi giorni il parquet di La Spezia chiudendo così la serie sul 3-1 che condanna la formazione di Barbiero alla retrocessione. Dopo tre sfide equilibrate, gara 4 è invece un monologo delle ospiti con le bianconere apparse ancora frastornate da quanto successo nella sfida precedente. Esulta coach Dragonetto e con lui il presidente Rossini, autore probabilmente della mossa corretta dato che le campane dopo l’addio di Riga hanno cambiato atteggiamento trovando prima la rimonta in gara tre, poi legittimando nella sfida odierna. Williams ancora una volta ha fatto pentole e coperchi (doppia doppia da 16 punti e 10 rimbalzi), trovando supporto anche dalla concreta prova di Sotiriou (16pt+8rb). In doppia cifra anche Hamilton-Carter, autrice di 10 punti. Per La Spezia serata incolore, in cui il buon inizio di Brezinova (8pt in 6′, 12 al termine) aveva illuso il pubblico di casa. Dati alla mano, difficile vincere tirando con 2/20 dall’arco e 14/35 da due, perdendo la gara anche a rimbalzo (32-39).

La Spezia: Striulli-De Pretto-Linguaglossa-Premasunac-Brezinova
Battipaglia: Trimboli-Williams-Policari-Sotiriou-Hamilton-Carter

LA TREOFAN CORRE, LA SPEZIA INSEGUE-E’ un dentro o fuori per La Spezia. Liguri con le spalle al muro, Treofan con il primo match ball. Inizio tutto però delle campane che con Policari e Williams volano sullo 0-4, con la formazione di casa imballata che commette errori continuamente obbligando Barbiero al timeout dopo neanche tre minuti. Brezinova sblocca in uscita il tabellino della Carispezia con due canestri in fila, ma Sotiriou risponde dall’arco con il 4-8. Premasunac dalla linea della carità impatta a quota prima a quota 8, poi sul 12-12 ma la Treofan replica colpo su colpo e con i primi punti di Andrè si rimette avanti. L’ottavo punto di Brezinova vale l’ennesima parità, ma Orazzo si sblocca dalla lunga distanza insaccando il 16-19 del primo periodo. La seconda frazione si apre con il botta e risposta tra Benic ed Hamilton-Carter, con la bomba di Corradino a valere il 21-21. Nel momento migliore però, le liguri entrano nel solito consueto black out: Williams apre il break in cui Sotiriou ed Hamilton-Carter fanno volare le campane fino al più sette. Barbiero si prende il tecnico, Bacchini fa meno cinque, ma è un fuoco di paglia: Andrè sale in cattedra, poi ci pensa ancora Williams con due magie a mettere la doppia cifra di scarto. La Spezia sbanda, Barbiero avendo speso i timeout a sua disposizione puo’ solo guardare e così Andrè approfitta ancora della confusione delle liguri per insaccare il 24-36 che chiude il primo tempo.

BATTIPAGLIA CHIUDE I CONTI E SI SALVA- La terza frazione riprende così come si era finita: la Carispezia gioca male al contrario Battipaglia continua a punire sul fronte offensivo, con Policari dall’arco e Williams col piazzato a timbrare il più diciannove (24-43) che obbliga Barbiero al minuto di sospensione. Neanche la pausa scuote le locali, Williams e Andrè confezionano il più ventitrè con la Carispezia che continua nel suo digiuno offensivo tanto che un disperato Barbiero opta per il triplice cambio ributtando nella mischia Brezinova, De Pretto e Benic. Striulli sblocca il tabellino locale, De Pretto la imita poco dopo con un altro 2+1 che ricuce fino al 30-47. Hamilton-Carter frena il rientro delle liguri, che però continua a cercare trovando buone risposte dalla ceca Brezinova a segno con altri quattro punti per il meno quindici. La Carispezia potrebbe anche ridurre ulteriormente, ma uno 0/4 in lunetta lascia invariato il margine chiudendo i primi trenta minuti sul 36-51. Benic prova subito a suonare la carica con il meno tredici ma la palla persa di Corradino prima e l’errore di Benic poi vanificano un ulteriore rientro. Trimboli va a segno da tre punti, poi la imita Sotiriou scrivendo il 38-57 che sa tanto di titoli di coda, a 6’47” dal termine. Un sussulto di Striulli con cinque punti in fila (43-57) tentano di rianimare la Carispezia, ma Sotiriou e Williams spengono immediatamente l’entusiasmo. Le liguri non ne hanno più e gli ultimi tre minuti servono solo a sancire il punteggio finale. Il punto esclamativo arriva con l’ennesimo canestro sullo scadere dei ventiquattro firmato Hamilton-Carter. La Treofan espugna La Spezia 46-66 e rimane in A1.

MVP BASKETINSIDE.COM: Williams

CARISPEZIA LA SPEZIA – TREOFAN BATTIPAGLIA 46 66 (16-19, 24-36, 36-51)

CARISPEZIA LA SPEZIA: Striulli E. 9 (2/6, 1/2), Nori A. (0/4), Aldrighetti M. NE , Corradino M. 3 (1/2),Premasunac N. 6 (1/2), De Pretto V. 7 (2/4, 0/4), Brezinova R. 12 (5/9, 0/5), Bacchini C. 2 (1/2, 0/2), Benic K. 7 (3/7, 0/4), Linguaglossa E. (0/1, 0/1), Carrara A. NE , All. Barbiero

TREOFAN BATTIPAGLIA: Orazzo M. 3 (0/1, 1/3), Chicchisiola C. , Porcu R. (0/2), Verona C. 2 (1/2, 0/1), Trimboli S. 6 (0/1, 1/2), Policari E. 6 (2/3), Williams B. 16 (5/9, 0/1), Trucco V. (0/1), Vella E. (0/1), Hamilton Carter D. 10(5/11), Andre’ O. 7 (2/2), Sotiriou K. 16 (4/6, 2/6), All. Dragonetto

ARBITRI:Alessio Fabiani, Valentina Del Monaco, Umberto Tallon
NOTE: uscite per 5 falli Trimboli Stefania Carispezia La Spezia tiri da due 14/35 (40%), tiri da tre 2/20 (10%), tiri liberi 12/17 (70,6%), rimbalzi dif. 21, off 11, palle perse 18, rec. 18. Treofan Battipaglia tiri da due 17/34 (50%), tiri da tre 6/18 (33,3%), tiri liberi 14/20 (70%), rimbalzi dif. 30, off 9, palle perse 17, rec. 18.

Fotogallery a cura di Roberto Liberi

Carispezia-Battipaglia

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy