A1, QF G1- Niente impresa per Cagliari, il Cus soccombe a Schio

A1, QF G1- Niente impresa per Cagliari, il Cus soccombe a Schio

Commenta per primo!

Non è bastato il coraggio ed il solito cuore al Cus Cagliari, battuto nettamente dal Famila Schio per 98-59. Sicuramente una gara dai due volti quella giocata dalle cagliaritane che nelle prime due frazioni hanno provato a tenere testa alle venete, giocando a viso aperto con loro, mentre nel secondo tempo  non c’è stata la giusta reazione, se non a sprazzi. E’ comunque una serata di festa per i colori universitari per la prima volta presenti nei playoff scudetto. Un risultato storico che non deve essere offuscato dal risultato odierno, ottenuto contro la più forte squadra italiana. Coach Mendez parte con Yacobou, Gatti, Anderson, Ress e Macchi, risponde Antonello Restivo con Micovic, Bogoje, Reke, Soli e Liston.

E’ l’esperta Laura Macchi a rompere il ghiaccio, subito imitata da Micovic. Le universitarie sono abbastanza attente in difesa e controllano senza troppi problemi le giocate delle scledensi che sembrano quasi giocare con il freno a mano tirato. Poi sul 13-10 le padrone di casa hanno un’improvvisa accelerata e con un mini break di 7-0 allungano con decisione, chiudendo la prima frazione sul +10 (20-10). In casa Cus invece il canestro diventa un miraggio, almeno fino a quando ad inizio secondo quarto Liston da il via alla rimonta e in pochi minuti, grazie anche ad una tripla di Valentina Gatti  la gara si riapre(22-20). Schio accusa il colpo, probabilmente non si aspettava il prepotente ritorno cagliaritano, e soffre per un po’, poi con una bomba di Spreafico riprende a macinare gioco e punti e se ne va di nuovo, lasciando ben pochi spazi alle universitarie che si ritrovano in difficoltà. Si va al riposo sul 45-27. Al ritorno in campo il quintetto di casa, trascinato da Yacobou e Anderson allunga ancora. Le universitarie provano a resistere, ma senza grossi risultati e in pochi minuti il divario si fa pesante. Sul 65-37 l’ultimo sussulto del quintetto ospite che prova a tamponare l’emorragia di punti chiudendo il quarto sul 69-46. Gli ultimi dieci minuti iniziano quasi al rallentatore, Schio abbassa il ritmo, come se avesse staccato la spina in vista di gara due, e Cagliari ne approfitta per limare lo svantaggio grazie ai canestri di Liston, Micovic e Reke (69-52). Dopo aver rifiatato però tutto ritorna come prima e Schio con un mini break di 7-0  di fatto chiude il match. Prossimo appuntamento con gara due mercoledì prossimo alle ore 20.30 a Sa Duchessa.

Famila Wuber SchioC.U.S. Cagliari 9859 (20-10, 45-27, 69-46)

FAMILA WUBER SCHIO: Yacoubou I. 19 (9/15), Gatti G. 6 (3/3), Sottana G. 2 (1/4), Spreafico L. 6 (2/2), Anderson J. 24 (6/11, 4/6), Masciadri R. 13 (1/2, 3/5), Sliskovic I. 2 (1/3), Zandalasini C. 10 (4/4, 0/1), Ress K. 3 (0/1, 1/1), Reani L. 2 (1/2), Macchi L. 11 (4/6, 0/4), All. Martinez Mendez Miguel
C.U.S. CAGLIARI: Micovic M. 13 (3/7, 1/5), Bogoje I. 6 (2/5), Carta B. 2 (1/4), Stoppa V. NE , Scano I. NE , Gatti V. 5 (1/2, 1/2), Arioli C. 3 (0/2, 0/1), Reke L. 10 (4/10, 0/1), Soli A. 4 (1/3, 0/1), Liston T. 16 (5/12, 1/6), All. Restivo Antonello

ARBITRI:Giampaolo Marota, Corrado Triffiletti, Stefano Del Greco

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy