A1, QF G2- Henry devastante ma non basta, Umbertide impatta la serie

A1, QF G2- Henry devastante ma non basta, Umbertide impatta la serie

Commenta per primo!

Dopo 14 vittorie di fila, tra campionato e coppa, l’Umana Reyer assapora al Palamorandi la prima sconfitta dell’”era” Henry ed è costretta alla terza gara da un’Acqua & Sapone che ha dimostrato di crederci sin dal primo minuto dimostrandosi per lunghi tratti maggiormente reattiva.

La tensione delle giocatrici è palpabile sin dall’inizio e, d’altronde, la posta in palio è davvero alta e non lascia ad Umbertide una soluzione diversa dalla vittoria. La formazione di casa si porta sul 4 a 0 grazie ai canestri di Consolini e Swords. Henry replica con un’azione da 3 punti e mantiene il contatto con le avversarie. A Robbins e Gemelos risponde Bagnara ma le umbre sembrano in sovrannumero tanto è l’agonismo che gettano sul parquet di casa. Consolini è trasfigurata e trova canestri importanti senza che le maglie difensive oro granata riescano a limitarla. La reazione veneziana non tarda ad arrivare e, prima Bagnara dalla lunga, poi Ruzickova in acrobazia, firmano il primo vantaggio lagunare (16-18 a-2,15). Il folto pubblico presente incoraggia a gran voce le proprie beniamine e ancora una volta capitan Consolini trova il fondo della retina dai 6,75. Il quarto si chiude in perfetta parità sul 14 a 14 grazie al tiro libero realizzato da Mc Callum che capitalizza il tecnico fischiato a coach Serventi.

La seconda frazione vede in avvio il botta e risposta tra Consolini/Gemelos e Shannon Mc Callum che mantiene il punteggio in equilibrio (24-24 a -8,01). Caterina Dotto infila 4 punti di seguito scavando un piccolo solco a favore dei propri colori. Gemelos e Swords vanificano gli sforzi della difesa veneziana e l’Acqua & Sapone si porta sul +8 (32-24 a-6,25). La gara diventa “scorbutica” e Gemelos ingaggia uno scontro fisico e verbale con Henry. L’Umana Reyer pecca in precisione, soprattutto da oltre l’arco e va in bonus dopo il terzo fallo sancito al centro USA. Due guizzi di Ruzickova e Formica dimezzano lo svantaggio (35-30 a -1,55) ma il finale di periodo è tutto di marca Umbertide che con una Consolini in versione “stranger” e Dotto fermano il tabellone sul parziale di 41 a 30.
Il rientro dagli spogliatoi sembra non aver modificato l’inerzia della partita. A Caterina Dotto e Gemelos si oppongono le torri veneziane Henry e Ruzickova ed il distacco non si modifica. Improvvisamente, l’Acqua & Sapone trova la forza per piazzare un parziale terrificante di 8 a 0 volando sul +20, massimo vantaggio (54-34 a-3,17). Le veneziane rischiano il naufragio e si aggrappano disperatamente al loro proverbiale carattere per limitare i danni. “Beba” Bagnara ed Henry siglano un contro-break che consente di mantenere intatto un filo di speranza chiudendo la terza frazione sul 54 a 42.

Gli ultimi 10’ vedono Consolini e Robbins ergersi protagoniste tenendo a debita distanza i tentativi di recupero delle lagunari. L’Umana Reyer cerca con ostinazione il tiro dai 6,75 ma la mira non è quella dello scorso venerdì. Henry dopo un ottimo canestro da sotto, incorre nel suo quarto fallo e subito dopo subisce una stoppata di Robbins. Coach Liberalotto tenta la carta del doppio play affiancando Carangelo a Francesca Dotto e la sua strategia viene immediatamente premiata. Bastano 120 secondi e il duo Henry-Mc Callum per stravolgere il punteggio che, a poco meno di due minuti dal termine, vede le veneziane riportarsi sul 62 a 59.

Il riaggancio sembra nell’aria anche perché l’Umana ha in mano il pallone che riaprirebbe in toto il match. Il ferro non è benevolo con le oro granata ed il tiro libero di Robbins con successivo canestro di Gemelos fanno esplodere il palasport rendendo inutile l’ennesima realizzazione da sotto di Henry. L’errore da tre di Mc Callum e l’1+1 di Consolini chiudono definitivamente l’incontro e rimandano a sabato lo scioglimento della riserva circa la quarta semifinalista dopo la qualificazione di Schio, Ragusa e Napoli.

Acqua&Sapone UmbertideUmana Venezia 6761 (19-19, 41-30, 54-42)

ACQUA&SAPONE UMBERTIDE: Consolini C. 21 (6/17, 2/3), Cabrini A. NE , Pegoraro M. , Bona S. (0/1), Milazzo I. NE , Dotto C. 11 (3/3, 1/1), Moroni G. NE , Robbins J. 11 (5/10), Villarini C. NE , Gemelos J. 12 (3/8, 2/5), Swords C. 12 (6/9), All. Serventi Lorenzo
UMANA VENEZIA: Henry A. 20 (8/11), Melchiori F. (0/1), Carangelo D. (0/1, 0/2), Pan F. NE , Bagnara B. 10 (2/2, 2/5), Dotto F. 4 (2/10, 0/1), Formica A. 2 (1/1), Ruzickova M. 10 (5/10), Mc Callum S. 15 (2/7, 2/12), Penna E. (0/1, 0/1), All. Liberalotto Andrea

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy