A1 – Ragusa domina e ottiene la vittoria contro Broni

A1 – Ragusa domina e ottiene la vittoria contro Broni

Passalacqua Ragusa – Elcos Broni 82 – 50

di La Redazione

Passalacqua Ragusa – Elcos Broni 82 – 50 (23-11, 45-28, 66-32, 82-50)

 
PASSALACQUA RAGUSA: Romeo 11 (0/2, 3/6), Consolini* 9 (3/5, 1/1), Cinili 3 (1/4, 0/1), Gatti 2 (1/5 da 2), Formica 2 (1/3 da 2), Stroscio, Harmon* 15 (4/10, 1/2), Gianolla 6 (3/3, 0/1), Soli*, Bongiorno 2 (1/2 da 2), Hamby* 21 (10/14 da 2), Kuster* 11 (3/5, 0/1)
Allenatore: Recupido G.
Tiri da 2: 27/55 – Tiri da 3: 5/13 – Tiri Liberi: 13/16 – Rimbalzi: 41 10+31 (Hamby 15) – Assist: 22 (Cinili 5) – Palle Recuperate: 7 (Hamby 4) – Palle Perse: 14 (Romeo 2)

 
ELCOS BRONI: Spreafico* 2 (1/1, 0/5), Togliani 4 (2/3, 0/3), Moroni NE, Pavia 4 (2/3, 0/1), Bonasia*, Wojta* 12 (2/10, 2/3), Milic* 15 (7/16 da 2), Castello 2 (1/1, 0/1), Premasunac* 2 (1/5 da 2), Smorto 2 (1/2 da 2), Gatti 7 (3/5 da 2)
Allenatore: Fontana A.
Tiri da 2: 20/48 – Tiri da 3: 2/15 – Tiri Liberi: 4/6 – Rimbalzi: 34 10+24 (Wojta 9) – Assist: 15 (Wojta 4) – Palle Recuperate: 8 (Spreafico 2) – Palle Perse: 18 (Spreafico 3)
Arbitri: Capurro M., Tarascio S., Lestingi P.

Una serata da dimenticare in fretta per la Elcos Broni che a Ragusa cade malamente (82-50, -32) contro una Passalacqua in grandissimo spolvero che chiude la contesa già nel primo tempo.La formazione di coach Alessandro Fontana paga una serata molto opaca, al contrario dall’altra parte Ragusa segna con grande continuità, dimostra una condizione di forma sicuramente importante, oltretutto da quando può contare sull’innesto di Nicole Romeo ha praticamente 12 titolari da fare ruotare. Insomma una squadra che in questo momento della stagione sicuramente è molto più in palla di quanto non sia la Elcos, che pur veniva da una prestazione molto positiva contro Lucca. La formazione oltrepadana rimane in scia all’inizio, finchè sono in campo Milic (12 punti) e Wojta (8), che insieme fatturano 20 dei 28 punti messi a segno nel primo tempo. Poi la serba deve uscire perché dopo poco si è già caricata di due falli, mentre la guardia americana ha qualche problema con la maschera, che deve indossare dopo la rottura del setto nasale, e comunque va tenuto conto che è rimasta ferma in allenamento per una settimana, cosa che certamente non aiuta. Coach Fontana prova a mischiare le carte, lasciando qualche scampolo di partita anche alla giovane Giovanna Elena Smorto. Ragusa parte forte, scava subito un primo break (10-4) interrotto da una bomba di Wojta, ma dall’altra parte Romeo inizia a martellare e la Passalacqua va al primo mini intervallo con un parziale aperto di 9-0. In avvio di secondo quarto ancora la play guardia italo-australiana piazza un altro missile che porta a 12-0 il parziale, interrotto da una penetrazione di Spreafico. Ma è la squadra di casa ad avere sempre in mano il pallino del gioco e il 45-28 con cui si chiude la prima frazione suona già come una sentenza per le oltrepadane, che alla mezzora di gioco sono sprofondate a meno 34 (66-32), peggior parziale negativo della stagione. Il quarto conclusivo è solo di pura statistica perché i due punti sono praticamente assegnati. A parziale scusante, il viaggio comunque impegnativo affrontato sabato per raggiungere la Sicilia: le oltrepadane sono arrivate a Ragusa verso mezzanotte, insomma non certo il viatico migliore per una partita così impegnativa. Adesso la formazione di coach Fontana farà ritorno a casa per preparare una nuova trasferta, domenica prossima sul non facile parquet della Use Scotti Empoli, che ha già messo in difficoltà altre big, dunque una partita assolutamente non facile per la Elcos che deve tuttavia riscattare la serata negativa di Ragusa.

Uff.Stampa Elcos Broni

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy