A1 QF G2- Ragusa prima semifinalista, Lucca ko

A1 QF G2- Ragusa prima semifinalista, Lucca ko

Facile successo della Passalacqua che detta legge nel primo quarto e poi gestisce il match. Gesam Gas chiude una stagione deludente

di Fabrizio Tonelli

Tutto come previsto. La Passalacqua Ragusa vince con irrisoria facilità a Lucca e chiude sul 2-0 la serie del quarto di finale contro le toscane, passando al turno successivo. Nessun problema per la formazione di Recupido, già in possesso di un tasso tecnico estremamente superiore e agevolata dall’atteggiamento di una squadra, quella di casa, che non ha mai dimostrato di avere l’intensità, la forza mentale, l’energia per provarci. Che ci si credesse poco nell’ambiente biancorosso era apparso chiaro perfino leggendo le righe del comunicato prepartita del club.

Ragusa  comunque ha sfruttato la situazione come doveva fare: 26-7 dopo 10 minuti per le Aquile, partita e passaggio del turno in cassaforte, gestione dei restanti 30′ in assoluta tranquillità. Forse anche troppa, visto che Lucca a un certo punto si è ritrovata, quasi inconsapevolmente, a -14. Poi è bastato che la Passalacqua alzasse un attimo il livello di attenzione perché il parziale tornasse molto ampio fra le due squadre.

Hamby ha dato spettacolo. dimostrando di essere una giocatrice davvero in grado di fare la differenza. Harmon ha fatto vedere un assaggio dei suoi numeri, quelli che per due stagioni le avevano consentito di essere eletta a beniamina dalla tifoseria lucchese. Nel complesso Ragusa ha giocato la partita che doveva, evitando ogni rischio e adesso può attendere l’avversaria della semifinale: domani è in programma garadue fra Geas Sesto San Giovanni e Venezia e le venete vincendo acquisirebbero il diritto a sfidare le siciliane.

Per Lucca cala invece il sipario su un’altra stagione deludente, dopo quella dell’anno scorso. Probabilmente ancora di più dal punto di vista dei risultati, del gioco e soprattutto del modo in cui la squadra è stata in campo. Scarsa attitudine alla difesa, poca o nulla intensità, quasi mai le mani addosso alle avversarie, Gesam Gas chiude una stagione senza nemmeno un acuto e soprattutto con il rischio di non aver messo nemmeno una pietra di quello che viene definito un nuovo progetto. Ma ci sarà tempo per parlare di questo, per capire la parabola di una società e di una squadra che dallo scudetto conquistato 23 mesi fa con una precisa identità di gioco è finita nell’anonimato, senza un tratto distintivo che la caratterizzi.

Gesam Gas&Luce Lucca – Passalacqua Ragusa 49-77 (7-26, 25-44, 39-57)

Lucca: Vaughn 9, Reggiani 2, Graves 16, Ravelli 4, Treffers 5, Orazzo 6, Ngo Ndjock 4, Cibeca, Salvestrini, Diene, Gatti 3.  Coach Serventi.

Ragusa: Romeo 3, Consolini 11, Cinili 3, Formica 6, Stroscio 3, Harmon 14, Gianolla 3, Soli 4, Hamby 17, Kuster 13. Coach Recupido.

Arbitri: Dori, Marotta, Marziali.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy