A1- Ragusa, serata magica. Vittoria in quel di Parma e primo posto solitario

A1- Ragusa, serata magica. Vittoria in quel di Parma e primo posto solitario

Commenta per primo!

Non riesce il colpaccio al Lavezzini Basket Parma che deve lasciare il passo al PalaCiti alle prime in classifica del Passalacqua Ragusa per 51 a 58. Ora le siciliane sono addirittura solitarie in vetta per la concomitante sconfitta di Schio a La Spezia. In una partita costellata di errori al tiro ed arbitrali Parma fatica sin dal primo minuto a trovare la via del canestro. Al sesto coach Iurlaro chiama timeout per fermare le ragazze in maglia verde avanti anche 4 a 13. Le gialloblù inseguono, ma al primo mini intervallo si va sull’8 a 17. Tra le fila ospiti è un vero demonio la statunitense Williams. Per lei al termine saranno 22 i punti: miglior marcatrice ed MVP del match. Bene anche la sua conterranea Walker con 17. Le ducali iniziano ad ingranare a metà del secondo quarto grazie alla solita “San Harmon” e a tre canestri consecutivi di Macaulay. Tant’è che coach Molino è costretto a chiamare un minuto di sospensione. Quando le due formazioni vanno negli spogliatoi il punteggio è parzialmente recuperato: siamo 25 a 31. Ma è all’inizio del secondo tempo dove Franchini e compagne fanno vedere letteralmente i sorci verdi alle isolane. Un break di 8 a 0 porta le padrone di casa al pareggio coi liberi di Macaulay al quarto minuto. Alla fine sarà lei la miglior marcatrice ducale con 20 punti e 12 rimbalzi totali. Tre minuti dopo addirittura giunge il sorpasso: altri due canestri consecutivi di Macaulay e si è davanti per 37 a 35. Purtroppo Parma ha dato tanto in termini di energie per mettere la testa avanti e subisce il ritorno di Gatti & C. ed il terzo periodo si fissa sul 39 a 44. Ma le tigri del PalaCiti non sono mai dome e si rifanno sotto incoraggiate dal foltissimo e caloroso pubblico parmense. E’ ancora la coppia Harmon (alla fine il suo score reciterà 17 punti e 40 minuti giocati) e Macaulay a fare la differenza e poi il canestro di Battisodo a metà quarto sigla il nuovo sorpasso: 49 a 48. La vittoria sembra a portata di mano, ma un nuovo grossolano e sconcertante errore arbitrale nega un passaggio in lunetta a Battisodo che subisce fallo mentre sta entrando a canestro in maniera eclatante. Da lì in poi le crociate si sfaldano. Sbagliano le conclusioni (Macaulay zero su 4 ai tiri liberi) e si afflosciano in difesa. Dapprima Williams, poi Malashenko sembrano segnare il finale. Harmon, infatti, riaccende ancora la fiammella della speranza: a 1’ e 30” dalla sirena Parma è ancora sotto di un sol punto (51-52). Walker e Williams però riallungano questa volta definitivamente. Il Lavezzini è sotto e a pochi secondi dalla fine tenta la carta del fallo sistematico, ma Gatti dalla lunetta è infallibile e le parmigiane sbagliano i tiri della disperazione. Il risultato allora diventa anche troppo punitivo per le ducali: 51 a 58.

Ora a Corbani e compagne attende la proibitiva trasferta di Schio domenica prossima. Al Pala Campagnola si gioca alle 18 per la sesta d’andata.

Lavezzini Parma – Passalacqua Ragusa 51 – 58 (8-17, 25-31, 39-44)

LAVEZZINI PARMABattisodo V. 6 (2/8, 0/1), Franchini M. (0/1),Corbani C. 4 (2/3), Ngo Ndjock M. , Zanoni I. 2 (1/2, 0/2), Petrilli N. NE , Harmon J. 17 (8/17, 0/1), Thomas B. 2 (1/6), Vian G. ,Macaulay V. 20 (9/19, 0/1), All. Iurlaro Francesco

PASSALACQUA RAGUSAMicovic M. 1 (0/2), Mazzone F. NE ,Gatti G. 4 (1/3, 0/3), Galbiati V. (0/2), Williams R. 22 (10/15, 0/5), Walker A. 17 (8/13, 0/1), Malashenko O. 10 (4/10, 0/3), Richter A. NE , Soli A. 2 (0/1), Valerio L. 2 (1/1), All. Molino Antonio

Fotogallery a cura di Stefano Benassi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy