A1 – Schio conquista la vittoria contro Broni

A1 – Schio conquista la vittoria contro Broni

Famila Wuber Schio – Elcos Broni 88 – 66

di La Redazione

Famila Wuber Schio – Elcos Broni 88 – 66 (25-10, 46-37, 72-53, 88-66)

FAMILA WUBER SCHIO: Filippi, Fassina 13 (2/3, 1/2), Masciadri 7 (3/3, 0/1), Lisec* 12 (3/5, 2/2), Crippa* 3 (1/3 da 2), Gruda* 8 (3/5 da 2), Battisodo 4 (0/3, 1/2), Andre’ 8 (4/6 da 2), Dotto* 13 (4/7, 1/2), Quigley* 19 (7/7, 1/6), Micovic 1 (0/1 da 2)
Allenatore: Vincent P.
Tiri da 2: 27/43 – Tiri da 3: 6/15 – Tiri Liberi: 16/21 – Rimbalzi: 37 8+29 (Lisec 8) – Assist: 20 (Battisodo 6) – Palle Recuperate: 9 (Dotto 5) – Palle Perse: 10 (Filippi 2)
ELCOS BRONI: Miccoli NE, Spreafico* 15 (0/4, 3/10), Togliani 6 (2/2 da 3), Pavia 12 (2/2, 2/3), Bonasia* 7 (0/3, 1/2), Wojta* 2 (0/4, 0/1), Milic* 15 (6/12, 0/1), Premasunac* 9 (4/7, 0/1), Smorto NE, Gatti
Allenatore: Fontana A.
Tiri da 2: 12/36 – Tiri da 3: 8/20 – Tiri Liberi: 18/21 – Rimbalzi: 25 8+17 (Gatti 7) – Assist: 17 (Wojta 6) – Palle Recuperate: 7 (Pavia 2) – Palle Perse: 14 (Bonasia 6)
Arbitri: Marziali S., Azami A., Ferrara C.

La Elcos Broni esce sconfitta (88-66) dal parquet della Famila Schio, la formazione campione d’Italia si conferma superiore alla squadra oltrepadana, che conserva la quarta posizione, ma ha soli due punti di vantaggio sul Fila San Martino, che si impone sul campo della Iren Fixi Torino. Dopo un primo tempo sostanzialmente equilibrato, caratterizzato da un paio di clamorosi break e contro break, le scledensi prendono lentamente il largo nella ripresa. Il 4-4 iniziale illude Broni, poi arriva un parziale di 16-0 (20-4 all’8’). Alla prima sirena il Famila mantiene 15 punti di vantaggio, ma in avvio di secondo quarto la Elcos ha una clamorosa reazione di orgoglio e carattere. Due bombe consecutive di Anna Togliani aprono un 14-0 che viene prodotto in appena un minuto e 30 secondi di gioco. La tripla di Enrica Pavia regala addirittura il meno uno (25-24), ma immediata arriva la risposta delle padrone di casa con un 8-0 (33-24). Broni torna ancora una volta a meno 4 (39-35) però l’inerzia della partita passa definitivamente nelle mani della squadra di coach Pierre Vincent che, col passare dei minuti, fa valere il suo maggior tasso tecnico e la profondità del roster a disposizione, arrivando ad avere anche 27 punti di scarto con un gioco da tre punti concretizzato da Masciadri (82-55). La partita non ha più nulla da dire. Domenica prossima Broni riposerà, perché avrebbe dovuto affrontare Napoli, diciamo che arriva lo stop al momento giusto, perché il primo obiettivo deve essere quello di ricaricare le batterie, in vista dello sprint finale per il quarto posto. La Elcos sarà nuovamente sul parquet domenica 24 marzo, quando, dopo praticamente un mese e mezzo in giro per l’Italia, ritroverà finalmente il pubblico del PalaBrera per chiudere la stagione regolare con la Meccanica Nova Vigarano: una sfida decisiva per chiudere ai piedi del podio.

Uff.Stampa Elcos Broni

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy